Discussione:
La modulazione più bella delle più belle
(troppo vecchio per rispondere)
e***@gmail.com
2015-04-28 21:17:48 UTC
Permalink
Esistono modulazioni CONFRONTABILI con questa catena, in TUTTA la musica di Mozart?



La catena inizia a 4.15. A 5.00 il ritorno al tono d'impianto.
Ma tutta l'aria è talmente splendida, che va ascoltata e riascoltata intera.

E che dire della strumentazione?

E meno male che Etwas considerava Cimarosa ingenuo.
luzy reloaded
2015-04-28 21:31:45 UTC
Permalink
Post by e***@gmail.com
http://youtu.be/Iyds8n5p4yI
La catena inizia a 4.15. A 5.00 il ritorno al tono d'impianto.
Non mi eccita più di tanto. Vado a fare un giro su PH...
e***@gmail.com
2015-04-28 21:36:42 UTC
Permalink
Post by luzy reloaded
Post by e***@gmail.com
http://youtu.be/Iyds8n5p4yI
La catena inizia a 4.15. A 5.00 il ritorno al tono d'impianto.
Non mi eccita più di tanto. Vado a fare un giro su PH...
Beh capisco che non ti ecciti o non ti piaccia, è legittimo, ma se mi dici che quelle armonie sono convenzionalli, già solo nella percezione uditiva, ti taglio le palle
luzy reloaded
2015-04-28 21:39:56 UTC
Permalink
Post by e***@gmail.com
Post by luzy reloaded
Non mi eccita più di tanto. Vado a fare un giro su PH...
Beh capisco che non ti ecciti o non ti piaccia, è legittimo, ma se mi dici che quelle armonie sono convenzionalli, già solo nella percezione uditiva, ti taglio le palle
non sono convenzionali
etwas langsamer
2015-04-28 21:53:44 UTC
Permalink
Post by luzy reloaded
Vado a fare un giro su PH...
sarebbe?
Archaeopteryx
2015-05-04 16:19:05 UTC
Permalink
Questo messaggio potrebbe essere inappropriato. Clicca per visualizzarlo
luzy reloaded
2015-05-04 18:47:49 UTC
Permalink
Post by Archaeopteryx
Post by luzy reloaded
Non mi eccita più di tanto. Vado a fare un giro su
PH...
poi passa i link ^_^
Mi spiace tantissimo ma hanno levato il video: c'erano due tutte infigate che giocavano con la panna montata; assolutamente delizioso XXX; roba di prima qualità, ingrassi solo a guardare...
Archaeopteryx
2015-05-05 19:47:21 UTC
Permalink
Questo messaggio potrebbe essere inappropriato. Clicca per visualizzarlo
etwas langsamer
2015-04-28 22:11:29 UTC
Permalink
Post by e***@gmail.com
Esistono modulazioni CONFRONTABILI con questa catena, in TUTTA la musica di Mozart?
http://youtu.be/Iyds8n5p4yI
La catena inizia a 4.15. A 5.00 il ritorno al tono d'impianto.
Ma tutta l'aria è talmente splendida, che va ascoltata e riascoltata intera.
E che dire della strumentazione?
E meno male che Etwas considerava Cimarosa ingenuo.
E io che credevo di aver scritto "ingegnoso"!
r***@gmail.com
2015-04-28 22:15:06 UTC
Permalink
Esistono modulazioni CONFRONTABILI con questa catena, in TUTTA la musica di >Mozart?
Di Mozart sono importanti i suoi concerti per piano e orchestra. Mi sembra che fu il primo a inaugurare questo genere. Beethoven, come sai, lo imitò fino ai primi due, poi dal terzo in poi Beethoven innova.
Quindi, d'accordo che Mozart viene influenzato dall'opera buffa italiana. D'accordo che pure con le sinfonie non fece miracoli visto che si ispirava a Haydn. E d'accordo pure con i quartetti d'archi. E d'accordo pure con le sonate per pianoforte, dove Scarlatti non fu da meno.
Ma sui concerti piano e orchestra aspetto una tua parola di grande elogio verso Mozart.
Mozart, insomma, non lo possiamo ridurre a mero compositore di opere buffe.
Ti pare?:)
http://youtu.be/Iyds8n5p4yI
La catena inizia a 4.15. A 5.00 il ritorno al tono d'impianto.
Molto bella. Mi piace:)
Tu riesci a riconoscere (a orecchio) di che genere di modulazioni si tratta?
http://it.wikipedia.org/wiki/Modulazione_(musica)

A me sembrano modulazioni ai toni vicini. Giusto?
Ma tutta l'aria è talmente splendida, che va ascoltata e riascoltata intera.
E che dire della strumentazione?
Strumentazione perfetta!

Quindi sono stati i Savoia ad aver affossato sia gli eredi della scuola veneziana (Corelli, Vivaldi che ispirarono i tedeschi) che della scuola napoletana. Invece gli austriaci si facevano i fatti loro?:)
Non pensi che, per es., pure gli austriaci avendo bisogno di un teatro nazionale (in lingua tedesca) si affidarono anche per questo a Mozart?
E non pensi che l'Antonio Salieri tanto bistrattato sia il frutto anche di questo bisogno da parte degli austriaci di affermare una loro identità anche nel teatro?
Insomma, questa lingua italiana nel teatro, nell'opera buffa (cioè opera popolare) non era alla fine perfino un problema perché non comunicava a tutta la popolazione?
In questo senso non hai mai provato a ricercare?

Prova, perché a sentire quello che dice Muti, secondo me sei sulla buona strada:)
Ti regalo Muti qui:


Parti dal minuto 11:08 dove Muti parla del primato della musica italiana nel mondo.
E poi la sorpresa bella per te a 11:45.
e***@gmail.com
2015-04-28 23:05:17 UTC
Permalink
Post by r***@gmail.com
Di Mozart sono importanti i suoi concerti per piano e orchestra. Mi sembra che fu il primo a inaugurare questo genere. Beethoven, come sai, lo imitò fino ai primi due, poi dal terzo in poi Beethoven innova.
Quindi, d'accordo che Mozart viene influenzato dall'opera buffa italiana. D'accordo che pure con le sinfonie non fece miracoli visto che si ispirava a Haydn. E d'accordo pure con i quartetti d'archi. E d'accordo pure con le sonate per pianoforte, dove Scarlatti non fu da meno.
Ma sui concerti piano e orchestra aspetto una tua parola di grande elogio verso Mozart.
Oooooooooooooooooooooooooooh! Bravissimo OCEANO, bravissimo, bravissimo, bravissimo.
Infatti sono sempre stato ammaliato dai concerti per pianoforte di Mozart, al punto che mi sono sempre chiesto: "ma com'è possibile che li abbia concepiti in quel modo?". Non elogio, ma GRANDE elogio. Ci sarebbero anche lì alcune considerazioni da fare, ma mai e poi mai mi sognerei di starli a contestare. Anche perché, oggettivamente, a parte il concerto no. 4 di Paisiello (che è agli stessi livelli, così come quello in sib, di Cimarosa), onestamente, quale compositore ne ha scritto di paragonabili, in quel periodo? Gli altri stessi di Paisiello sono oggettivamente imparagonabili. Ho sempre provato a cercare e cercare ancora concerti per pianoforte degli anni '80 del '700: niente di niente. Sembra che Mozart avesse addirittura l'_esclusiva_ del genere.
Ma infatti, Mozart veniva considerato a corte, e dai suoi colleghi, come "pianista".
Questo detto, tutte le puttanate invereconde con cui si sostiene la grandezza del Mozart operista, andrebbero una volta per tutte sistemate. Sono cose ottuse, fastidiose, degne delle fanzine. E dare fuoco ai teatri che si ostinano a magnificare queste idiozie forse è il mio vero sogno perverso. Il resto del post lo riprendiamo appena mi libero. Intanto, complimenti di nuovo e un abbraccio virtuale.
Continua a leggere su narkive:
Loading...