Discussione:
[OT] Non solo opere in TV
(troppo vecchio per rispondere)
Rudy
2007-10-30 19:56:26 UTC
Permalink
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.

Paolini: Il Sergente.

Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.

Per chi non lo sapesse (ma credo che tutti lo sappiate, per cui chiedo
scusa) Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Satato, La tragedia del Vajont,
e fu unanimemente considerato un capolavoro.

Saluti a tutti

Rudy

-------------------
***@tin.it
attp://www.dicoseunpo.it
no
2007-10-30 20:22:35 UTC
Permalink
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni. Dagli ultimi dati
sembra che fossero più attrezzati dei loro Alleati tedeschi. Riferimento
Rivista di "Storia militare", non ricordo che numero di un paio di anni fa.
A Stalingrado non è stato l'Esercito italiano capitanato dal Re ad essere
sconfitto. E' capitato che l'Esercito dei Bulgari che combattevano a fianco
degli Italiani, è stato sconfitti in una battaglia dai Russi e gli Italiani
per non essere circondati hanno dovuto adottare una rapida ritirata
strategica. Poi le sorti della Guerra le ha decise Hitler che aveva puntato
tutto su Stalingrado invece di prendere Mosca. Quindi mi puzza molto di
romanzo.....con riferimenti storici non seri
Post by Rudy
Per chi non lo sapesse (ma credo che tutti lo sappiate, per cui chiedo
scusa) Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Satato, La tragedia del Vajont,
e fu unanimemente considerato un capolavoro.
Saluti a tutti
Rudy
-------------------
attp://www.dicoseunpo.it
Giovanni Lavena
2007-10-30 21:03:54 UTC
Permalink
Post by no
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
(...)...con riferimenti storici non seri

Ma perché parli a vanvera senza sapere nemmeno di cosa si tratta?

Giovanni

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
no
2007-10-30 21:21:04 UTC
Permalink
Post by Giovanni Lavena
Post by no
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
(...)...con riferimenti storici non seri
Ma perché parli a vanvera senza sapere nemmeno di cosa si tratta?
Giovanni
La presentazione mi sembra già esaudiente....
Danny Rose
2007-10-31 13:28:49 UTC
Permalink
Post by Giovanni Lavena
Ma perché parli a vanvera senza sapere nemmeno di cosa si tratta?
Paolini proprio non mi piace, ma sostenere che "l'Italia in Russia ha
combattuto in buone condizioni" mi pare proprio grossa. Anzi di più.

dR
Moosbrugger
2007-10-31 14:55:12 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Paolini proprio non mi piace
Ecco...a me non dico che non piace, è sicuramente bravo, però
ogni volta che lo ascolto non riesco a togliermi una sensazione
simile a quella di stare in un bar a Caorle con un mio amico
dalla parlantina particolarmente sciolta. C'è del talento ma
anche IMHO un certo nonsochè di dilettantesco, e il livello dei
testi non è che sia sempre un granchè...Ieri ho visto solo la
prima mezz'ora perchè poi mio figlio ha cominciato a fare un
casino insopportabile, ma il giudizio è rimasto identico.

M.
Danny Rose
2007-11-01 19:01:06 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Ecco...a me non dico che non piace, è sicuramente bravo, però
ogni volta che lo ascolto non riesco a togliermi una sensazione
simile a quella di stare in un bar a Caorle con un mio amico
dalla parlantina particolarmente sciolta.
Ecco, appunto. Meglio non si poteva dire. :-))

dR
Erg Frast
2007-10-30 21:58:51 UTC
Permalink
Post by no
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni. Dagli ultimi dati
sembra che fossero più attrezzati dei loro Alleati tedeschi. Riferimento
Rivista di "Storia militare", non ricordo che numero di un paio di anni
fa. A Stalingrado non è stato l'Esercito italiano capitanato dal Re ad
essere sconfitto.
Ma leggiti Rigoni Stern, che c'era, Lui!

EF
davidino
2007-10-31 02:55:59 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Post by no
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni. Dagli ultimi dati
sembra che fossero più attrezzati dei loro Alleati tedeschi. Riferimento
Rivista di "Storia militare", non ricordo che numero di un paio di anni
fa. A Stalingrado non è stato l'Esercito italiano capitanato dal Re ad
essere sconfitto.
Ma leggiti Rigoni Stern, che c'era, Lui!
Scusa, ma mi chiedo cosa si perda tempo a rispondere ad un idiota
simile.

d
no
2007-10-31 12:24:01 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Post by no
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni. Dagli ultimi dati
sembra che fossero più attrezzati dei loro Alleati tedeschi. Riferimento
Rivista di "Storia militare", non ricordo che numero di un paio di anni
fa. A Stalingrado non è stato l'Esercito italiano capitanato dal Re ad
essere sconfitto.
Ma leggiti Rigoni Stern, che c'era, Lui!
<<Scusa, ma mi chiedo cosa si perda tempo a rispondere ad un idiota
<<simile.
<<
<<d

Mi devi scusare, ma non ho mai tempo di vedere le istruttivissime soap
opera. Faccio delle schifosissime letture da dementi come storia militare.
Forse è per questo che sono così odioso.
Pardon!
davidino
2007-10-31 02:54:58 UTC
Permalink
Post by no
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
Ma fammi capire. Uno che ragiona come te, parla come te, scrive come
te...
Una donna, la trova, o la può solo pagare?
No per curiosità, sai.

d
no
2007-10-31 12:19:12 UTC
Permalink
Post by no
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
<Ma fammi capire. Uno che ragiona come te, parla come te, scrive come
<te...
<Una donna, la trova, o la può solo pagare?
<No per curiosità, sai.
<
<d

Facile seguire la moda... Ti metti in coda. Pecora numero
237.482.034.092.949.837.264.934.092.183. Avanti!
A me non interessa una che non ha un minimo di cervello critico. O una che
vuole sottometterti completamente.
Di fuoriclasse ce ne sono pochi.
Parlare con preconcetti è semplice.
Parlare criticamente è altro discorso.
davidino
2007-10-31 13:18:37 UTC
Permalink
Post by no
Post by no
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
<Ma fammi capire. Uno che ragiona come te, parla come te, scrive come
<te...
<Una donna, la trova, o la può solo pagare?
<No per curiosità, sai.
<
<d
Facile seguire la moda... Ti metti in coda. Pecora numero
237.482.034.092.949.837.264.934.092.183. Avanti!
A me non interessa una che non ha un minimo di cervello critico. O una che
vuole sottometterti completamente.
Di fuoriclasse ce ne sono pochi.
Parlare con preconcetti è semplice.
Parlare criticamente è altro discorso.
Ahhhh, ho capito. Stai tranquillo adesso.
Non gridare, buono...
Quando arrivano quei ragazzi con quella camicia con le maniche
dietro...
Tranquillo... Sono amici, ti vogliono bene...
Tutti ti vogliono bene.

d
M° Zauker©
2007-10-31 10:50:46 UTC
Permalink
Post by no
Post by Rudy
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni.
http://it.wikipedia.org/wiki/CSIR_e_ARMIR

hai uno strano concetto di "buono"... leggiti tutto Rigoni Stern, che in
Russia ci andò e per poco non ci restò secco come gli altri 30 mila
italiani, pace all'anima loro, grazie soprattutto all'equipaggiamento
ridicolo stile "armiamoci e partite", assolutamente inadeguato
all'inverno russo.

ciao

DZ
no
2007-10-31 12:04:29 UTC
Permalink
Post by M° Zauker©
Post by no
Post by Rudy
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni.
http://it.wikipedia.org/wiki/CSIR_e_ARMIR
Bhe parli di wilkipedia....
Già titolo e definizione del tuo link è così contorta che ...
Csir e Armir. Sono due cose diverse in periodi diversi...

Quella guerra era stata scatenata dalla stessa Russia.
La Russia, dopo la sua invasione della Polonia il 17 settembre, dopo
l'attacco della Germania del primo dello stesso mese, stava attaccando la
Germania. Hitler dai servizi segreti apprendeva e anticipava la mossa. Molto
probabilmente stava difendendo, su Placet inglese, l'Europa dall'attacco
delle forze comuniste. Leggiti anche un pò di Geopolitica... Che fa sempre
bene.
Post by M° Zauker©
hai uno strano concetto di "buono"... leggiti tutto Rigoni Stern, che in
Buono al periodo non erano di certo le divise in fibra aramidica che,
tecnologia alla disponibilità di tutti, non possiede neppure l'esercito Nato
o Usa. Li utilizzano i cuochi in cucina al posto dell'acciaio....tanto per
fare un esempio sciocco. Un mio amico è seriamente malato per una missione
in ex yugo degli anni 2000, tanto per fare un esempio, visto che le
testimonianze sono valutate più dei documenti d'archivio. Ma lui è una
bestiaccia, non è un uomo, e la causa di servizio è una chimera, no?
Io sto parlando di una rivista storica di notevole serietà, con dati presi
dagli archivi dello Stato. Fermo restando tutte le assurdità di qualsiasi
guerra, e le condizioni orrende in cui è sottoposto qualsiasi soldato.
Occorre valutare le motivazioni che hanno spinto alla Guerra, i responsabili
ecc.. Invece il discorso va sempre spostato o dirottato sull'assurdità o la
brutalità della Guerra (chi può metterla in dubbio, è un discorso assodato,
ampolloso, retorico ed ozioso).
Per dire, dei soldati di Napoleone non importa niente a nessuno. Eppure li
ha condotti in una guerra senza cervello spropositatamente ingiusta. Ha
perso anche Napoleone, eppure risulta alla storia come un grande
condottiero, un genio militare e politico, una mentalità eccelsa e quanto
più volete, è un personaggio simpatico.
Qui in penisola chi viene e ci sottomette è sempre considerato un eroe.
Dallo stesso Annibale che ci ha provato. Che eroe! Nessuno parla invece di
Scipione che gli ha fatto vedere i sorci verdi. Al Napoleone e via sino ai
nostri giorni. ti devo fare qualche esempio ulteriore?
Post by M° Zauker©
Russia ci andò e per poco non ci restò secco come gli altri 30 mila
italiani, pace all'anima loro, grazie soprattutto all'equipaggiamento
ridicolo stile "armiamoci e partite", assolutamente inadeguato all'inverno
russo.
I guerrieri di oggi invece sono migliori. "Cespuglio", Push, quello lì come
si chiama: "Armiamoci e partite". Ed oggi ci si prende pure i tumori.....
Non solo nelle missioni di guerra ma anche nelle successive di pace.

A parte queste riflessioni, il film l'ha visto qualcuno?
Post by M° Zauker©
ciao
DZ
prostetnic vogon jeltz
2007-10-31 12:13:11 UTC
Permalink
Post by no
Csir e Armir. Sono due cose diverse in periodi diversi...
Quella guerra era stata scatenata dalla stessa Russia.
Qui in penisola chi viene e ci sottomette è sempre considerato un eroe.
Dallo stesso Annibale che ci ha provato. Che eroe! Nessuno parla invece di
Scipione che gli ha fatto vedere i sorci verdi.
I guerrieri di oggi invece sono migliori. "Cespuglio", Push, quello lì come
si chiama: "Armiamoci e partite". Ed oggi ci si prende pure i tumori.....
Caro, credo che tu abbia le idee molto confuse su molte cose : ti
consiglio di prenderti una pausa e di sentire un buon specialista. Ce
ne deve essere sicuramente uno anche nella tua zona. Hai incubi
notturni? Parli spesso da solo? Non ti preoccupare, vedrai che un buon
farmaco può farti sentire meglio.
no
2007-10-31 12:46:41 UTC
Permalink
Post by no
Csir e Armir. Sono due cose diverse in periodi diversi...
Quella guerra era stata scatenata dalla stessa Russia.
Qui in penisola chi viene e ci sottomette è sempre considerato un eroe.
Dallo stesso Annibale che ci ha provato. Che eroe! Nessuno parla invece di
Scipione che gli ha fatto vedere i sorci verdi.
I guerrieri di oggi invece sono migliori. "Cespuglio", Push, quello lì come
si chiama: "Armiamoci e partite". Ed oggi ci si prende pure i tumori.....
<<Caro, credo che tu abbia le idee molto confuse su molte cose : ti

Non conosci l'uranio impoverito?
Lo sai che per perforare le armature dei carri sparano testate all'uranio
impoverito invece del normale (e più costoso) tungsteno per motivi di costo?
I palazzi della ex yugoslavia devono essere bonificati interamente ora per
la ricostruzione. SOno cose che mi toccano direttamente perchè sono i
discorsi che fanno dei miei amici che trattano quegli imoobili lì. Si tratta
di enucleare non di cazzate... Le falde possono essere tutte inquinate e chi
beve quell'acqua solo per fare un esempio ridicolo è ad elevato rischio.
Tanto per farti un'idea vatti a vedere cosa si intende per falda acquifera?
E che gli equipaggiamenti dei soldati sono quelli tradizionali anteguerra
sempre per motivi di budget?
Fai le tue riflessioni e poi vedi se devo essere incazzato perchè mi
uccidono le persone che inconsapevoli delle manovre di potere ci cascano
come pecore, per un pugno di dollar, che non valgono neppure meno della
spazzatura. Non solo si fanno delle guerre ingiuste ma chi mandano loro non
sono tutelati per niente. Ci sono per esempio giubotti antiproiettili
leggerissimi in kevlar (tanto per capirci) che potrebbero salvare molte vite
perchè sono molto flessibili e potrebbero esserer indossati quotidianamente.
Ma niente, costano troppo. eccc..

<<consiglio di prenderti una pausa e di sentire un buon specialista. Ce
<<ne deve essere sicuramente uno anche nella tua zona. Hai incubi
<<notturni? Parli spesso da solo? Non ti preoccupare, vedrai che un buon
<<farmaco può farti sentire meglio.

Ti ringrazio per la premura. Non ho nulla dei citati sintomi.
Bingrui
2007-10-31 21:00:39 UTC
Permalink
Post by M° Zauker©
Post by no
Post by Rudy
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni.
http://it.wikipedia.org/wiki/CSIR_e_ARMIR
hai uno strano concetto di "buono"... leggiti tutto Rigoni Stern, che in
Russia ci andò e per poco non ci restò secco come gli altri 30 mila
italiani, pace all'anima loro, grazie soprattutto all'equipaggiamento
ridicolo stile "armiamoci e partite", assolutamente inadeguato
all'inverno russo.
ciao
DZ
mah, devo dire che il signor no ha ragione. e' vero che lo sfondamento
non avvenne nel settore italiano. che per evitare l'accerchiamento e non
essere presi gli italiani dovettero ripiegare. (ricordo che i tedeschi
persero un'armata intera a stalingrado causa accerchiamento...)

Anche Bedeschi e' andato, e non e' sicuramente cosi' critico come stern...
in ogni caso, se volete parlare con cognizione di causa, leggete un poco
di storia militare e lasciate perdere le memorie, che sono spesso buona
letteratura ma pessima storia (sia per stern che per bedeschi)

In particolare, con riferimento all'equipaggiamento, gli unici ad averlo
ottimo per la russia erano, guarda un po', i russi.

Bing

PS anche un mio zio fece la ritirata...
no
2007-10-31 22:28:24 UTC
Permalink
Post by M° Zauker©
Post by no
Post by Rudy
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Se parla in questo modo mi puzza già di propaganda....
L'Italia in Russia ha combattuto in buone condizioni.
http://it.wikipedia.org/wiki/CSIR_e_ARMIR
hai uno strano concetto di "buono"... leggiti tutto Rigoni Stern, che in
Russia ci andò e per poco non ci restò secco come gli altri 30 mila
italiani, pace all'anima loro, grazie soprattutto all'equipaggiamento
ridicolo stile "armiamoci e partite", assolutamente inadeguato
all'inverno russo.
ciao
DZ
mah, devo dire che il signor no ha ragione. e' vero che lo sfondamento non
avvenne nel settore italiano. che per evitare l'accerchiamento e non
essere presi gli italiani dovettero ripiegare. (ricordo che i tedeschi
persero un'armata intera a stalingrado causa accerchiamento...)
Ti ringrazio.
Il problema della disinformazione è preoccupante.
Meno male che c'è qualcuno che legge delle letture intelligenti.
Pensavo di essere rimasto da solo.
Anche Bedeschi e' andato, e non e' sicuramente cosi' critico come stern...
in ogni caso, se volete parlare con cognizione di causa, leggete un poco
di storia militare e lasciate perdere le memorie, che sono spesso buona
letteratura ma pessima storia (sia per stern che per bedeschi)
Basta che un caporale dia fiato alle trombe tanto per rimanere in tema
musicale...
Ho sentito parlare dei semplici soldati e dire delle assurdità... La truppa
è sempre all'oscuro. Di tutto!
Un giorno ho incontrato un Tenente dell'esercito che era a Bari in occasione
dell'esplosione delle navi inglesi cariche di Yprite.
E' stata una grande sorpresa per me. Antifascista, parlava di un attacco nel
porto e di un'esposione gigantesca. Lo riporta anche wilkipedia che va tanto
di moda "trend": John Harvey
http://it.wikipedia.org/wiki/Liberty_(navi_trasporto).
Ancora oggi chi si reca a Bari può mirare delle zone che sono chiuse
all'accesso e la gente non sa il perchè. Ah sono stati gli Inglesi,
dimenticavo. E gli sfortunati della Decima a sperimentare per primi il
Napalm allo sbarco della Manica? E così via.... Ma qui a crederci sono
talmente pochi che sono battute sprecate.
Dopo i cattivi sono gli Italiani, i mafiosi i bonzi di mer de la mer.
A distanza di 63 anni, un tenente, ancora non sapeva che le navi contenevano
del materiale altamente pericoloso. Pensate a che livelli siamo. Ho dovuto
dirgli io di ben più tenera età cosa fosse successo. Non mi meraviglio più
di niente. Neanche che vengo deriso e scambiato per matto. Ah ecco lo sapete
come fare a sapere se si è matti? Bisogna vedere da quale parte si legge il
cartello "manicomio".
In particolare, con riferimento all'equipaggiamento, gli unici ad averlo
ottimo per la russia erano, guarda un po', i russi.
Bing
PS anche un mio zio fece la ritirata...
Deve essere stata tremenda.. E' rincasato?
Ha scritto delle memorie?
Ciao e mi complimento per la preparazione, non è da tutti.
Giampaolo Lomi
2007-10-30 21:59:35 UTC
Permalink
Post by Rudy
Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Stato, La tragedia del Vajont,
Ma perchè oggi la RAI non è più TV di Stato ? A me sembrava di si e
per di più con tre canali ognuno più inutile dell'altro. L'unica cosa
buona che hanno trasmesso dopo anni è "Guerra e Pace" , girato
benissimo, ottima ricostruzione, splendidi paesaggi, costumi e scene
molto belle, con un grande vecchio per attore che una trentina e passa
d'anni fa, terrorizò il pubblico in uno dei più bei film di Kubrick.
Malgrado tutto lo sceneggiato l'ho trovato noioso, ma non si può dire
che sia colpa della riduzione cinematografica. Forse è Tolstoi che
dopo tanto tempo ha rotto le palle con i suoi polpettoni che una
volta facevano piangere e sognare e oggi fanno sbadigliare.

GP
Erg Frast
2007-10-30 22:30:40 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Post by Rudy
Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Stato, La tragedia del Vajont,
Ma perchè oggi la RAI non è più TV di Stato ? A me sembrava di si e
per di più con tre canali ognuno più inutile dell'altro. L'unica cosa
buona che hanno trasmesso dopo anni è "Guerra e Pace" , girato
benissimo, ottima ricostruzione, splendidi paesaggi, costumi e scene
molto belle, con un grande vecchio per attore che una trentina e passa
d'anni fa, terrorizò il pubblico in uno dei più bei film di Kubrick.
Malgrado tutto lo sceneggiato l'ho trovato noioso, ma non si può dire
che sia colpa della riduzione cinematografica. Forse è Tolstoi che
dopo tanto tempo ha rotto le palle con i suoi polpettoni che una
volta facevano piangere e sognare e oggi fanno sbadigliare.
Scherzi? Tolsty con la sua vena soap è molto trendy, oggi più che mai.

EF
Giampaolo Lomi
2007-10-31 16:02:31 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Scherzi? Tolsty con la sua vena soap è molto trendy, oggi più che mai.
EF
Certo, poveretto, se invece di morire nel 1910 di polmonite avesse
vissuto fino al 1990 i suoi romanzi avrebbero avuto un ben diverso
orientamento. Avrebbe visto si i servi della gleba far fuori gli zar e
il loro mondo dipinto così bene nei suoi racconti, ma altro che Guerra
e Pace avrebbe scritto contro zar Stalin, zar Lenin autori dei
peggiori e più feroci crimini contro il proprio popolo con l'idea di
convertire alla loro ideologia criminale oltre 30 milioni di esseri
umani.
Se poi avesse vissuto dopo la fine di questa grande tragedia, fino ai
nostri giorni, avrebbe potuto lanciare i suoi strali contro l'eredità
lasciata dal fallimento comunista e cioè contro il dirompente
capitalismo russo, la sua mafia, i suoi crimini e l'ingiusta
distribuzione delle ricchezze che continua e continuerà imperterrita
fin quando il sole non inghiottirà la terra.
Mi ricordo di aver letto Guerra e Pace nel 1952, un anno prima della
morte di Stalin, e di averci anche pianto sopra. Sarei partito per il
Brasile l'hanno seguente. Molto tempo dopo mi capitò di leggere uno
dei suoi lavori della maturità, "In che cosa consiste la mia fede"” Mi
aveva incuriosito questa sua testardaggine, o meglio questa sua utopia
contro le disuguaglianze sociali. Ma correva già l'anno 1970. Il
comunismo era ancora imperante, con poche e poco visibili incrinature.
Ero stato a Mosca nel 1963 e mi aveva fortemente impressionato lo
squallore della città, l'atmosfera poliziesca, il passaporto ritirato
allo sbarco in cambio di uno scontrino per riprenderlo alla partenza.
Le case nude, lampadine accese e appese ad un filo che si notavano,
tutte irrimediabilmente uguali, guardando dai finestrini dell'autobus,
palazzo dopo palazzo. Era settembre ed era già freddo. Conobbi un
giovane davanti all' Hotel Pechino, mentre riprendevo con una macchina
da 8 mm. alcune immagini dell'ambiente. Si mise a parlare con me e mi
raccontò che suo padre era dirigente di una fabbrica con centinaia di
operai. Con gli altri amici di Milano lo invitammo a mangiare
all'hotel Pechino. Accettò ma col terrore negli occhi. Aveva paura di
essere identificato dalla polizia segreta. Alle 18 ci accompagnò alla
porta del Bolshoi dove avrei visto il Boris Gudunov con Ivan Petrov e
prima di andarsene mi dette un biglietto con il suo indirizzo
pregandomi di mandargli un paio di scarpe da tennis. Mi mostrò la sua
scarpa per dare un'idea della misura e notai che la suola era bucata.
Ed era freddo e pioveva. Disse che alla fine dell'opera ci avrebbe
aspettato davanti al teatro.
Non lo vidi mai più. Tornato a Milano gli mandai le scarpe, ma dopo un
mese tornarono al mittente con decine di timbri sulla scatola.
Chi sa come fu punito per aver mangiato con un gruppo di italiani una
parca colazione in quell'orrido hotel.
Non lessi più Tolstoj, che ritenevo ormai un utopico ispiratore di
quell'orrendo sistema.
Oggi Tolstoj sarebbe un feroce anti comunista, perchè i servi della
gleba ci sono ancora e più di prima, ma sopra di loro non ci son più
gli Zar e la loro corte, ma feroci miliardari in dollari, per di più
volgari e spregiudicati assassini, corrotti, incivili e ineducati e
senza più le affascinanti storie d'amore e di uniformi che mi avevano
fatto piangere in Guerra e Pace.
Quindi il "revival" di Guerra e Pace può significare qualcosa nel
mondo dei ricordi a condizione che l'ambiente sia stato, come è stato,
rappresentato così come Tolstoj lo aveva descritto.

GP
Roberto Mastrosimone
2007-10-31 08:41:58 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Post by Rudy
Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Stato, La tragedia del Vajont,
Ma perchè oggi la RAI non è più TV di Stato ? A me sembrava di si e
per di più con tre canali ognuno più inutile dell'altro.
Definirla *di Stato* fa tanto repubblica popolare: era nell'Urss che le
istituzioni si chiamavano così. Forse Rudy vuol dire sotto sotto che oggi
in Italia si fa fatica a intravedere uno Stato, per cui.....
Post by Giampaolo Lomi
L'unica cosa
buona che hanno trasmesso dopo anni è "Guerra e Pace" , girato
benissimo, ottima ricostruzione, splendidi paesaggi, costumi e scene
molto belle, con un grande vecchio per attore che una trentina e passa
d'anni fa, terrorizò il pubblico in uno dei più bei film di Kubrick.
Senza dubbio superiore a quanto passa oggi sul teleschermo. Però mi sembra
che i pregi si circoscrivano a quanto tu enumeri.
Post by Giampaolo Lomi
Malgrado tutto lo sceneggiato l'ho trovato noioso, ma non si può dire
che sia colpa della riduzione cinematografica.
Fare calligrafia di una riduzione inevitabilmente banalizzata di un
romanzo complesso come Guerra e Pace non può che indurre noia.
Post by Giampaolo Lomi
Forse è Tolstoi che
dopo tanto tempo ha rotto le palle con i suoi polpettoni che una
volta facevano piangere e sognare e oggi fanno sbadigliare.
Non è che lo confondi con qualche altro autore? :-)
Ciao
Roberto
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Giampaolo Lomi
2007-10-31 16:24:01 UTC
Permalink
Post by Roberto Mastrosimone
Definirla *di Stato* fa tanto repubblica popolare: era nell'Urss che le
istituzioni si chiamavano così. Forse Rudy vuol dire sotto sotto che oggi
in Italia si fa fatica a intravedere uno Stato, per cui.....
Beh..per restare in tema forse. Fatto sta che la RAI era di Stato
prima e lo è ancora. Se questa espressione ricorda le "repubbliche
popolari" è forse proprio questo lo scopo di averle nominate così.
Anche la polizia si chiama "Polizia di Stato".
Post by Roberto Mastrosimone
Senza dubbio superiore a quanto passa oggi sul teleschermo. Però mi sembra
che i pregi si circoscrivano a quanto tu enumeri.
Ripeto. Per me non è girato male. E' sopra la media sia come regia,
come fotografia, come costumi, come ambientazioni (vere e ricostruite)
e si percepisce che c'è sato un grosso impegno finanziario. Non so chi
abbia pagato, suppongo la RAI, comunque i soldi spesi una volta tanto
si vedono.
Post by Roberto Mastrosimone
Fare calligrafia di una riduzione inevitabilmente banalizzata di un
romanzo complesso come Guerra e Pace non può che indurre noia.
Non solo per questo. La ragione principale è' perchè le motivazioni e
le emozioni che ebbi quando lessi il romanzo, non esistono più, o se
preferisci, io non le recepisco più.
Post by Roberto Mastrosimone
Non è che lo confondi con qualche altro autore? :-)
Ciao
Roberto
No. E' proprio lui !! :-)) Mi hanno irritato le "prese di posizione"
esageratamente negative che ho letto giorni fa in un thread che ho
buttato via. Mi pare di aver notato che proprio lo stesso Canaletti ha
chiuso la TV dopo le prime scene (o qualcosa di simile). Se così è, mi
sembra un modo di giudicare affrettato e prevenuto.
Tolstoj è quello che è. Forse il più grande scrittore russo esistito.
Ma i suoi capolavori sono ispirati all'eterno problema delle
disuguaglianze sociali. E questo a me oggi mi asfissia. La considero
una realtà irrisolvibile contro la quale tutti si sono spuntate le
corna, anche i gesuiti, noti per essere furbi, nel sacro esperimento.
Anna Karenina non l'ho letto, ma ho visto il film con la Garbo almeno
tre o quattro volte. E' più intimista e ideale peer chi ama i romanzi.
Non ho letto "Resurrezione". Lo scoprii troppo tardi e non mi appetiva
più.
Mi lessi "In che cosa consiste la mia fede" alla ricerca di scoprire
le motivazioni di un'utopia. Ma ne ho già accennato in altro post.

ciao

GP
zazie-la-peste
2007-10-31 09:31:31 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Forse è Tolstoi che
dopo tanto tempo ha rotto le palle con i suoi polpettoni che una
volta facevano piangere e sognare e oggi fanno sbadigliare.
certo che se tu giudichi Tolstoj da uno scemeggiato rai sei messo molto male
Una volta, ai miei tempi, si leggeva
Guerra e pace lo ricordo come un libro bellissimo
Certo, non ho visto lo scemeggiato: devo avere delle lacune cul-turali
tremende...
Z
Danny Rose
2007-10-31 13:33:09 UTC
Permalink
Post by zazie-la-peste
Guerra e pace lo ricordo come un libro bellissimo
E' un libro bellissimo. Che leggono in pochi.

Forse bisognerebbe farlo raccontare da Paolini. Già pregusto i brani in
francese.

dR
Marco Marcelli
2007-10-31 14:09:34 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
E' un libro bellissimo. Che leggono in pochi.
Provai a leggerlo quando avevo 14 anni.
Per 4 volte arrivai a meta' del primo volume (erano 2 volumo) e per 4
volte smisi: non ce la facevo.

Una palla mostruosa.

Oggi probabilmente lo vedrei sotto una luce diversa, ma devo avere un
freno ancestrale! :-)))

M
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
zazie-la-peste
2007-10-31 21:02:27 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Danny Rose
E' un libro bellissimo. Che leggono in pochi.
Provai a leggerlo quando avevo 14 anni.
capirai
a 14 ho provato a leggere i fratelli Karamazov e ho piantato lì al secondo
capitolo
Non mi pare una buona età per affrontare una certa letteratura...

Z
Danny Rose
2007-11-01 18:46:57 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Provai a leggerlo quando avevo 14 anni.
Per 4 volte arrivai a meta' del primo volume
Se non erro Micol nel Giardino dei Finzi Contini lo include nella serie dei
romanzoni da influenza, letti da ragazzi. Ma erano altri tempi, si leggeva
di più e diversamente rispetto (anche) alla nostra generazione. Io l'ho
letto dopo, francamente, e il discorso di Micol (se lo ricordo bene) mi pare
un po' snob; non è certo avvicinabile al Conte di Montecristo, se ricordo
bene il discorso che fa lei. Neppure ai Miserabili, che pure è divertente.
Leggendolo in quella chiave si perdono tante sfumature, imho.
Post by Marco Marcelli
Oggi probabilmente lo vedrei sotto una luce diversa
Sicuramente!

dR
Roberto Mastrosimone
2007-10-31 14:40:06 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Post by zazie-la-peste
Guerra e pace lo ricordo come un libro bellissimo
E' un libro bellissimo. Che leggono in pochi.
Oggi, molto probabilmente, nessuno.
Quando lo lessi, a 17 anni, era considerata lettura irrinunciabile, tappa
obbligatoria. Son passati più di 40 anni: c'è ancora qualcuno che affronta
2000 pagine, di cui gran parte scritte in francese?
Ciao
Roberto
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
prostetnic vogon jeltz
2007-10-31 15:51:38 UTC
Permalink
Post by Roberto Mastrosimone
Oggi, molto probabilmente, nessuno.
Quando lo lessi, a 17 anni, era considerata lettura irrinunciabile, tappa
obbligatoria. Son passati più di 40 anni: c'è ancora qualcuno che affronta
2000 pagine, di cui gran parte scritte in francese?
io l'ho letto non molti anni fa quando ero già grandicello ;-)
sicuramente una delle letture più interessanti e più coinvolgenti che
abbia mai fatto. L'unico altro autore moderno che mi ha dato quel tipo
di respiro, quella grandezza di affresco, è stato Vikram Seth di cui
quest'estate mi sono sciroppato le 1600 pagine circa del "Ragazzo
Giusto".

ciao

cg
zazie-la-peste
2007-10-31 21:01:30 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Post by zazie-la-peste
Guerra e pace lo ricordo come un libro bellissimo
E' un libro bellissimo. Che leggono in pochi.
Forse bisognerebbe farlo raccontare da Paolini. Già pregusto i brani in
francese.
sfotti, sfotti
Z
Danny Rose
2007-11-01 18:47:47 UTC
Permalink
Post by zazie-la-peste
sfotti, sfotti
Non si puote?

dR :-)
Giampaolo Lomi
2007-10-31 16:26:55 UTC
Permalink
Il Wed, 31 Oct 2007 10:31:31 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
certo che se tu giudichi Tolstoj da uno scemeggiato rai sei messo molto male
Una volta, ai miei tempi, si leggeva
Guerra e pace lo ricordo come un libro bellissimo
Certo, non ho visto lo scemeggiato: devo avere delle lacune cul-turali
tremende...
Z
Se leggi bene, ho scritto dello sceneggiato in quanto tale e non in
quanto riferito a Tolstoj. Ho detto che mi è parso noioso ma
tecnicamente ineccepibile.
Di Tolstoj ho detto un paio di parole in più (lo ammetto), ed ho
meglio chiarito nelle risposte precedenti.

GP
zazie-la-peste
2007-10-31 21:03:58 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Di Tolstoj ho detto un paio di parole in più (lo ammetto), ed ho
meglio chiarito nelle risposte precedenti.
ah, avevo capito che guerra e pace è una palla tremenda...
contestualizzare, no?

Z
Danny Rose
2007-11-01 18:59:50 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Se leggi bene, ho scritto dello sceneggiato in quanto tale e non in
quanto riferito a Tolstoj. Ho detto che mi è parso noioso ma
tecnicamente ineccepibile.
Sarà. Evidentemente l'inizio era la cosa più debole. Ma quella scena di
ricevimento in casa Rostov, con molti personaggi da seguire, con il punto di
vista (in senso narrativo) non definito chiaramente (e quand'era definito
era pure peggio, in quanto riferito a Natascia; personaggio che nel romanzo
emerge chiaramente come portatore di un punto di vista autonomo solo più
tardi, se ricordo bene; e la mia sarà pure una fisima da pseudoletterato),
con un gioco di piani che anziché chiarire complicava, insomma, proprio
ineccepibile non mi è parso.

dR
M° Zauker©
2007-10-31 10:58:06 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
per di più con tre canali ognuno più inutile dell'altro. L'unica cosa
buona che hanno trasmesso dopo anni è "Guerra e Pace" , girato
benissimo
ehm... sono passato di sfuggita mentre lo guardava la mia ragazza.
Tanto per dirne una, il sonoro non era a sync (in anticipo di almeno 4/6
fotogrammi) con l'immagine, erroracci vari di continuità, attori che
recitano mediamente da cani.

Vogliamo poi parlare della musica? Per poco non mi viene un colpo, una
vera schifezza: Tolstoj è stato trattato come una sceneggiatura di
Muccino, assenza totale di contrappunto, incapacità totale di
accompagnare adeguatamente l'immagine.
Ho letto poi su internet che l'autore è un polacco avvocato fallito che
si è dato alla musica, sul suo curriculum c'è di tutto tranne studi
sistematici di composizione.
Con tutti i bravi musicisti per film che ci sono in giro, che spreco! :-(

Bellissimi i costumi invece, peccato sprecarli così!

ciao

DZ
Danny Rose
2007-10-31 13:37:23 UTC
Permalink
Post by M° Zauker©
ehm... sono passato di sfuggita mentre lo guardava la mia ragazza.
Tanto per dirne una, il sonoro non era a sync (in anticipo di almeno 4/6
fotogrammi) con l'immagine,
Quello può dipendere dai ripetitori, mi dicono. E' la Tv, bellezza...:-)
Post by M° Zauker©
erroracci vari di continuità, attori che
recitano mediamente da cani.
Sì, si può ben dire che è mal diretto. Ho visto i primi venti minuti della
prima puntata e mi sono detto subito che non me la sentivo. Il bello è che
fanno pure i superiori, i colti. Basta andare a vedere Elizabeth-The Golden
Age per capire che cos'è la capacità di gestire scene complicate con tanti
movimenti di macchina.
Post by M° Zauker©
vera schifezza: Tolstoj è stato trattato come una sceneggiatura di
Muccino, assenza totale di contrappunto, incapacità totale di
accompagnare adeguatamente l'immagine.
Bravo, commento interessante.
Fra l'altro mi pare di capire che non ti piace Muccino, e questo non può che
ispirarmi simpatia...:-))

dR
Roberto Mastrosimone
2007-10-31 14:48:10 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Post by M° Zauker©
ehm... sono passato di sfuggita mentre lo guardava la mia ragazza.
Tanto per dirne una, il sonoro non era a sync (in anticipo di almeno 4/6
fotogrammi) con l'immagine,
Quello può dipendere dai ripetitori, mi dicono. E' la Tv, bellezza...:-)
Post by M° Zauker©
erroracci vari di continuità, attori che
recitano mediamente da cani.
Sì, si può ben dire che è mal diretto. Ho visto i primi venti minuti della
prima puntata e mi sono detto subito che non me la sentivo.
Dunque: tu i primi venti minuti della prima puntata, il M° Zauker di
sfuggita.
Insomma gli unici che l'han visto (o che hanno il coraggio di dichiararlo)
siamo io e Lomi? :-)
Mi ricordate un po' i critici musicali che scappano dopo il primo brano e
poi scrivono la recensione del concerto completo :-))
Ciao
Roberto
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Giampaolo Lomi
2007-10-31 17:39:33 UTC
Permalink
Post by Roberto Mastrosimone
Insomma gli unici che l'han visto (o che hanno il coraggio di dichiararlo)
siamo io e Lomi? :-)
Mi ricordate un po' i critici musicali che scappano dopo il primo brano e
poi scrivono la recensione del concerto completo :-))
Ciao
Roberto
Giusto. Ti ricordi la famosa gaffe del critico musicale Kurier a
Milano ? Aveva visto non mi ricordo quale opera alla generale. La
prima era due giorni dopo. Lui mandò il pezzo e la prima non ci fu
causa sciopero. Fece una figura di m...basandosi appunto sui dettagli
della generale :-))

GP
Roberto Mastrosimone
2007-10-31 18:23:28 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Giusto. Ti ricordi la famosa gaffe del critico musicale Kurier a
Milano ? Aveva visto non mi ricordo quale opera alla generale. La
prima era due giorni dopo. Lui mandò il pezzo e la prima non ci fu
causa sciopero. Fece una figura di m...basandosi appunto sui dettagli
della generale :-))
A Torino uno dei critici della Stampa lodò sperticatamente l'esecuzione di
un brano, che in realtà non fu eseguito, ma non poteva saperlo, era
scappato via durante l'intervallo :-)
Ciao
Roberto
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Danny Rose
2007-11-01 18:50:22 UTC
Permalink
Post by Roberto Mastrosimone
Mi ricordate un po' i critici musicali che scappano dopo il primo brano e
poi scrivono la recensione del concerto completo :-))
Beh, quelli pretendono di aver sentito tutto, fino alla fine.
Se me l'avessi detto prima, lo guardavo e postavo una signora recensione
(balla colossale) :-)).

Scherzi a parte, già nel primo episodio di una certa ampiezza ho notato quel
genere di cose che mi disorientano, e proprio non arrivo a capire se certi
registi le facciano apposta o che. Può darsi che successivamente si sia
ripreso.

dR
M° Zauker©
2007-11-02 12:25:58 UTC
Permalink
Post by Roberto Mastrosimone
Dunque: tu i primi venti minuti della prima puntata, il M° Zauker di
sfuggita.
Insomma gli unici che l'han visto (o che hanno il coraggio di dichiararlo)
siamo io e Lomi? :-)
Mi ricordate un po' i critici musicali che scappano dopo il primo brano e
poi scrivono la recensione del concerto completo :-))
ho scritto chiaramente che ho visto solo una parte dell'ultimo episodio,
e ho riferito le mie impressioni, dichiaratamente superficiali (non ho
nemmeno letto Tolstoj). D'altronde, perchè mai dovrei sorbirmi 6 ore di
un film che non mi piace... 6 ore della mia vita che nessuno potrà mai
restituirmi? :-)

ciao

DZ
Giampaolo Lomi
2007-10-31 16:51:26 UTC
Permalink
Post by M° Zauker©
ehm... sono passato di sfuggita mentre lo guardava la mia ragazza.
Tanto per dirne una, il sonoro non era a sync (in anticipo di almeno 4/6
fotogrammi) con l'immagine, erroracci vari di continuità, attori che
recitano mediamente da cani.
ehmmm....sei passato disfuggita mentre la tua ragazza lo gurdava e in
pochi attimi hai avuto il tempo e l'abilità di stabilire che:

1) era fuori sinc di 4/6 fotogrammi !
2) erroracci vari di continuità ! (quali ad esempio?)
3) attori che recitano da cani (chi per esempio ? Malcom Mc Dowel ?

Mi sembra un po', come dire "picomirandolesco" questo tuo modo di
giudicare ....di sfuggita.

E' vero che gli italiani sono un popolo di analfabeti. Però leggiti
comunque la partecipazione di questo popolo allo sceneggiato in questo
sito:
http://www.adnkronos.com/IGN/Spettacolo/?id=1.0.1462736342

Se poi vuoi conoscere alcuni dati riguardanti gli attori, gli ambienti
e le realizzazioni ti riporto qualche dato:

"Il capolavoro di Lev Tolstoj arriva in tv in un film in quattro
parti, proposto da Raiuno nelle serate di domenica e lunedì, il 21 e
il 22, il 28 e il 29 ottobre. Con sei Paesi coproduttori (Italia,
Germania, Austria, Francia, Russia e Polonia) GUERRA E PACE è la più
grande coproduzione televisiva degli ultimi anni. Le riprese, durate
cinque mesi, sono iniziate il 7 agosto 2006 in Lituania, per poi
proseguire a San Pietroburgo.

La regia è affidata a Robert Dornhelm, nomination ai Golden Globe con
Requiem für Dominik (1990), come miglior film straniero e regista di
Into the West (2005), prodotto da Spielberg, I dieci comandamenti e
Spartacus (2004). La sceneggiatura è firmata da Enrico Medioli,
collaboratore alle sceneggiature di numerosi film di Luchino Visconti
e nominato all’Oscar per La caduta degli Dei.

E’ stato inoltre autore dell’ultimo capolavoro di Sergio Leone, C’era
una volta in America. Hanno collaborato alla stesura della
sceneggiatura Lorenzo Favella e l’inglese Gavin Scott. Le musiche
originali sono firmate dal polacco Premio Oscar, Jan A.P. Kaczmarek
(Finding Neverland, 2004), autore di colonne sonore che da anni lavora
ad Hollywood.

Nel cast italiano, Alessio Boni è il principe Andrej, Violante Placido
è Hélène, Valentina Cervi è Maria, Ana Caterina Morariu è Sonia,
Andrea Giordana è il conte Rostov e Toni Bertorelli è il principe
Kuragin. Ad interpretare Natasha la giovane attrice francese Clemence
Poesy.

Ad interpretare Natasha la giovane star emergente, l’attrice francese
Clemence Poesy (Harry Potter e il calice di fuoco). Al loro fianco
numerosi attori internazionali tra cui spiccano i nomi di Alexander
Beyer (Munich e Good Bye Lenin!) nel ruolo di Pierre, Malcom Mc Dowell
(Arancia Meccanica, The Company), nel ruolo del Principe Bolkonsky, e
Brenda Blethyn (Orgoglio e Pregiudizio e L’Erba di Grace) nei panni di
Maria Dimitrievna.

I NUMERI DEL FILM

15.000 Comparse, 1.800 Stunt, 1.500 Cavalli, 105 Location, 50 Tipi di
carrozze, 2.400 Costumi, 650 Fucili, 15 Cannoni, 10 Nazionalità di
provenienza del cast, 20 Settimane di riprese, 6 Paesi coproduttori e
160 Membri di troupe.
Le riprese in interni sono state girate anche nei due palazzi
imperiali più importanti della Russia: Peterhoff e Pushkin a San
Pietrobur "
_____________________

Possibile che tu ti senta "superiore" a tutto questo ?

GP
M° Zauker©
2007-11-02 12:47:57 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
ehmmm....sei passato disfuggita mentre la tua ragazza lo gurdava e in
1) era fuori sinc di 4/6 fotogrammi !
mi occupo di colonne sonore da qualche annetto, certi problemi li noto
abbastanza in fretta ormai... ora, sarà pure stata colpa del satellite o
di chissà cos'altro, sta di fatto che per me basta questo problema a
rendere un film inguardabile.
Post by Giampaolo Lomi
2) erroracci vari di continuità ! (quali ad esempio?)
ne ho visti almeno un paio, soprattutto ricordo nel terzo episodio,
verso la fine, la camicetta di un'attrice bionda che era mezza
slacciata, poi dopo uno stacco di scena ricompariva magicamente
allacciata fino in cima. E' vero che ci sono esempi illustri di queste
vaccate (vedi la famosa camicia di Sean Connery negli Untouchables), ma
un buon montatore ste cose le vede e le sistema al primo colpo.
Post by Giampaolo Lomi
3) attori che recitano da cani (chi per esempio ? Malcom Mc Dowel ?
Ripeto che ho visto solo alcune scene di sfuggita, c'era un dialogo tra
due donne che non stava proprio in piedi, peccato perchè la
sceneggiatura era valida.
Post by Giampaolo Lomi
Mi sembra un po', come dire "picomirandolesco" questo tuo modo di
giudicare ....di sfuggita.
ho dichiarato all'inizio del post che non ho visto tutto il film, e che
le mie erano impressioni superficiali... che problema c'è?
Post by Giampaolo Lomi
La regia è affidata a Robert Dornhelm, nomination ai Golden Globe con
Requiem für Dominik (1990), come miglior film straniero e regista di
Into the West (2005), prodotto da Spielberg, I dieci comandamenti e
Spartacus (2004). La sceneggiatura è firmata da Enrico Medioli,
collaboratore alle sceneggiature di numerosi film di Luchino Visconti
e nominato all’Oscar per La caduta degli Dei.
E’ stato inoltre autore dell’ultimo capolavoro di Sergio Leone, C’era
una volta in America. Hanno collaborato alla stesura della
sceneggiatura Lorenzo Favella e l’inglese Gavin Scott.
La sceneggiatura mi è sembrata ottima, come i costumi e la scenografia.
Mi accanisco invece in particolare con le musiche, davvero inadeguate e
malfatte (uno può avere anche preso l'oscar, ma se scrive una schifezza
penso di poter dire che è una schifezza... o no?), e la recitazione di
alcuni interpreti.
Post by Giampaolo Lomi
I NUMERI DEL FILM
15.000 Comparse, 1.800 Stunt, 1.500 Cavalli, 105 Location, 50 Tipi di
carrozze, 2.400 Costumi, 650 Fucili, 15 Cannoni, 10 Nazionalità di
provenienza del cast, 20 Settimane di riprese, 6 Paesi coproduttori e
160 Membri di troupe.
Le riprese in interni sono state girate anche nei due palazzi
imperiali più importanti della Russia: Peterhoff e Pushkin a San
Pietrobur "
per fare questo bastano i soldi, e si vede che ne hanno spesi tanti.
Ma non sono le "15 ballerine 15" a fare un buon film... su questo penso
che siamo tutti d'accordo.
Post by Giampaolo Lomi
Possibile che tu ti senta "superiore" a tutto questo ?
mai detto che io al posto loro avrei fatto un film migliore, visto che
non sono un regista, nè un attore, nè un montatore), solo che a me
quello che ho visto non è affatto piaciuto.

Detto fra noi poi, se tra qualche anno (ora sono ancora pischello) mi
avessero affidato la colonna sonora, ho la presunzione di affermare che
mi sarei impegnato un po' di più del polacco avvocato fallito... quella
musica trasuda voglia di far niente! :-)

ciao

DZ
Danny Rose
2007-11-02 13:07:53 UTC
Permalink
Post by M° Zauker©
E' vero che ci sono esempi illustri di queste
vaccate (vedi la famosa camicia di Sean Connery negli Untouchables), ma
un buon montatore ste cose le vede e le sistema al primo colpo.
Beh, più che altro si può tagliare, quando il filmato è così incoerente.
Altri fattori di discontinuità si potevano aggiustare in sede di montaggio.
Forse.

dR
M° Zauker©
2007-11-02 17:31:12 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Post by M° Zauker©
E' vero che ci sono esempi illustri di queste
vaccate (vedi la famosa camicia di Sean Connery negli Untouchables), ma
un buon montatore ste cose le vede e le sistema al primo colpo.
Beh, più che altro si può tagliare, quando il filmato è così incoerente.
Altri fattori di discontinuità si potevano aggiustare in sede di montaggio.
Forse.
è normale che ci sia qualche problema del genere, quando il film è
ancora in copia lavoro. Poi viene controllato dai montatori e viene
corretto tutto (nelle grosse produzioni pagano addirittura un poveraccio
preposto a questo compito, che visiona le scene qualche centinaio di
volte e individua i problemi eventualmente presenti).
Ora, per esperienza purtroppo so che quando arriva in postproduzione il
film ha già accumulato i ritardi e gli sprechi di quasi tutti quelli che
ci hanno lavorato, per cui spesso ci si lavora di notte, in fretta e
male, ma su una produzione di questo livello francamente non mi
aspettavo tanta sciatteria!

ciao

DZ
Danny Rose
2007-11-02 13:09:29 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Possibile che tu ti senta "superiore" a tutto questo ?
Con criteri come questi, De Mille è il più grande regista di sempre.

Come provocatore stai proprio scadendo, caro Giampaolo (ti chiamo per nome,
ma non mi sento superiore, eh).

dR :-)
Matteo Scala
2007-10-31 13:26:57 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
L'unica cosa
buona che hanno trasmesso dopo anni è "Guerra e Pace" , girato
benissimo, ottima ricostruzione, splendidi paesaggi, costumi e scene
molto belle, con un grande vecchio per attore che una trentina e passa
d'anni fa, terrorizò il pubblico in uno dei più bei film di Kubrick.
Visto che si parla di sceneggiati, qualcuno sa quando trasmetteranno i
Viceré?

Ciao.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Giampaolo Lomi
2007-10-31 16:54:00 UTC
Permalink
Post by Matteo Scala
Visto che si parla di sceneggiati, qualcuno sa quando trasmetteranno i
Viceré?
Quì trovi tutti i dati:

http://www.raifiction.rai.it/raifiction2006fiction/0,,3023,00.html

GP
Danny Rose
2007-10-31 13:31:41 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
buona che hanno trasmesso dopo anni è "Guerra e Pace" , girato
benissimo, ottima ricostruzione, splendidi paesaggi, costumi e scene
molto belle, con un grande vecchio per attore che una trentina e passa
d'anni fa, terrorizò il pubblico in uno dei più bei film di Kubrick.
Dai Lomi, ecchecavolo...:-))
Post by Giampaolo Lomi
Forse è Tolstoi che
dopo tanto tempo ha rotto le palle con i suoi polpettoni che una
volta facevano piangere e sognare e oggi fanno sbadigliare.
STralol

dR
Giampaolo Lomi
2007-10-31 16:55:25 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Dai Lomi, ecchecavolo...:-))
M'era parso di capire in passato che di cinema ne capivi molto più di
altri su questo gruppo ! Leggera involuzione ??? :-)))

GP
Danny Rose
2007-11-01 19:03:55 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
M'era parso di capire in passato che di cinema ne capivi molto più di
altri su questo gruppo ! Leggera involuzione ??? :-)))
Mica contestavo Mc Dowell o Kubrick (peraltro, preferisco di gran lunga
Paths of Glory, Barry Lyndon e Shining).
Per GeP, o meglio per i venti minuti che ho visto, vedi l'altro post.

dR
Erg Frast
2007-10-30 22:04:09 UTC
Permalink
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Per chi non lo sapesse (ma credo che tutti lo sappiate, per cui chiedo
scusa) Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Satato, La tragedia del Vajont,
e fu unanimemente considerato un capolavoro.
Saluti a tutti
Rudy
Visto un po'.
Paolini è bravissimo, grande uomo di teatro.
Però io al suo posto non l'avrei fatto... Anche lui ad un certo punto dice:
"Come si fa a raccontare... E' come il cinema... Diventa tutto finto".

Il Sergente nella neve non si può raccontare, non si può trasformare in
teatro, in cinema, in musica o in qualsiasi altra cosa. Semplicemente è, nel
suo non essere racconto, nel suo non essere opera letteraria, rifiuto di
qualsiasi retorica estetizzante, di qualsiasi calcolo letterario che è il
pane di chi scrive libri.
Tra il pubblico mi sembra di aver visto R. S. del resto... Se va bene a lui,
deve andare bene anche a noi... Credo


EF
Kermit
2007-10-31 09:11:05 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Visto un po'.
Paolini è bravissimo, grande uomo di teatro.
"Come si fa a raccontare... E' come il cinema... Diventa tutto finto".
Fatto in questo modo però ha una sua dignità. Diverso se avessero fatto uno
sceneggiato (ops, fiction).
Inoltre teniamo presente un cambiamento importante: ai miei tempi, anni 70
era quasi obbligatorio leggere alle medie il libro di Rigoni Stern, oggi non
lo legge più nessuno. Forse il riportarlo con un altro linguaggio serve a
ridestare un interesse e una memoria.
Post by Erg Frast
Tra il pubblico mi sembra di aver visto R. S. del resto... Se va bene a lui,
deve andare bene anche a noi... Credo
Sí, era presente e alla fine ha anche parlato un attimo.

K>
Erg Frast
2007-10-31 12:01:46 UTC
Permalink
Post by Kermit
ai miei tempi, anni 70
era quasi obbligatorio leggere alle medie il libro di Rigoni Stern, oggi non
lo legge più nessuno. Forse il riportarlo con un altro linguaggio serve a
ridestare un interesse e una memoria.
Ma è come con la musica, sensibilizzare va bene, somministrare la pappina
pronta invece svilisce solo la pietanza (che va adeguatamente sudata).

EF
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Kermit
2007-10-31 13:27:28 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Post by Kermit
ai miei tempi, anni 70
era quasi obbligatorio leggere alle medie il libro di Rigoni Stern, oggi non
lo legge più nessuno. Forse il riportarlo con un altro linguaggio serve a
ridestare un interesse e una memoria.
Ma è come con la musica, sensibilizzare va bene, somministrare la pappina
pronta invece svilisce solo la pietanza (che va adeguatamente sudata).
Si vedrà in futuro. Però tanto pappina non mi è sembrata. Sfido molti
ragazzi di oggi a star lí due ore ad ascoltare una storia che li riguarda
poco (secondo loro). E nota che Paolini è un grande in questo, nel senso che
ti tiene incollato a guardare come un incantatore di serpenti.
Comunque l'ho registrato e farò la prova nel weekend coi miei figli
adolescenti che di campagna di Russia non sanno assolutamente nulla, anche
se hanno avuto il bisnonno morto lá.

K>
Danny Rose
2007-10-31 13:39:53 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Paolini è bravissimo, grande uomo di teatro.
Ma per carità. Oh, se vi piace tanto, fate pure. Si noti che ho contestato
la "bravura" di Paolini, non l'argomento. Le sparate di No nel thread non le
condivido, anzi, non le sopporto proprio.

dR
Erg Frast
2007-10-31 22:32:55 UTC
Permalink
Post by Danny Rose
Post by Erg Frast
Paolini è bravissimo, grande uomo di teatro.
Ma per carità. Oh, se vi piace tanto, fate pure. Si noti che ho contestato
la "bravura" di Paolini, non l'argomento. Le sparate di No nel thread non le
condivido, anzi, non le sopporto proprio.
dR
Quale sarebbe il tuo ideale "uomo di teatro"?

EF
Danny Rose
2007-11-01 18:54:58 UTC
Permalink
Post by Erg Frast
Quale sarebbe il tuo ideale "uomo di teatro"?
Se dico Paolo Poli ti metti a ridere? Fra quelli che mi hanno impressionato
e sono tuttora in vita (a proposito, gliela auguro lunghissima) è
sicuramente uno dei più completi tecnicamente.

Pure Fo, che di solito detesto (con Albertazzi), ha una serie di toni e
registri che Paolini se li sogna. Per non parlare del ritmo.

dR
Matteo Scala
2007-10-31 13:28:36 UTC
Permalink
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Leggo il post solo adesso :-(((
Post by Rudy
Per chi non lo sapesse (ma credo che tutti lo sappiate, per cui chiedo
scusa) Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Satato, La tragedia del Vajont,
e fu unanimemente considerato un capolavoro.
Quoto il giudizio, l'avrò visto tre o quattro volte.

Ciao.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
dimitri
2007-11-01 07:07:19 UTC
Permalink
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
Paolini: Il Sergente.
Una storia nella ritirata di Russia dello squinternato e difatto
esercito italiano.
Per chi non lo sapesse (ma credo che tutti lo sappiate, per cui chiedo
scusa) Paolini fu il protagonista di un altro spettacolo epocale,
trasmesso in diretta dalla TV allora di Satato, La tragedia del
Vajont, e fu unanimemente considerato un capolavoro.
Saluti a tutti
Rudy
a quando qualcosa sulle foibe????
D.
Giampaolo Lomi
2007-11-01 10:36:26 UTC
Permalink
Post by dimitri
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
a quando qualcosa sulle foibe????
D.
Mai ! E neppure qualcosa sui Progrom (dei quali non gliene frega nulla
neppure agli ebrei visto che non ne parlano mai) e sui Gulag. Non
sperarlo ! Finchè esiste gente come Diliberto non solo non conosceremo
mai quelle verità, ma le donne italiane continueranno ad essere
stuprate e malmenate come quella di ieri sera a Saxa Rubra (fermata
del Metro della RAI) dove il solito ROM l'ha ridotta in fin di vita.
L'hanno arrestato ma vedrai che fra qualche ora sarà in libertà.
Espellerlo come ha detto un amico dei dilibertiani equivarrebbe a fare
"demagogia" !

GP
enziotempo
2007-11-01 14:15:22 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
ma le donne italiane continueranno ad essere
stuprate e malmenate come quella di ieri sera a Saxa Rubra (fermata
del Metro della RAI) dove il solito ROM l'ha ridotta in fin di vita.
L'hanno arrestato ma vedrai che fra qualche ora sarà in libertà.
Espellerlo come ha detto un amico dei dilibertiani equivarrebbe a fare
"demagogia" !
GP
Se lo espelli andrà a stuprarsi qualche altra donna in qualche altra
parte del globo: non mi pare una soluzione intelligente.
Un'aggressione di questo genere andrebbe punità in maniera
pesantissima; ma qui non si sopprimono neanche le bestie che sbranano
i bambini, figuriamoci i maschi che aggrediscono le donne.

LadyVendetta
Giampaolo Lomi
2007-11-01 16:17:10 UTC
Permalink
Post by enziotempo
Se lo espelli andrà a stuprarsi qualche altra donna in qualche altra
parte del globo: non mi pare una soluzione intelligente.
Un'aggressione di questo genere andrebbe punità in maniera
pesantissima; ma qui non si sopprimono neanche le bestie che sbranano
i bambini, figuriamoci i maschi che aggrediscono le donne.
LadyVendetta
Se fosse per me almeno 10 anni di galera non glieli toglierebbe
nessuno.
Comunque non dovrebbe essere rimesso in libertà per due motivi
fondamentali. (anche se con le nostre leggi e i magistrati che le
usano tutto è possibile)
Il primo è che il parlamento ha votato stanotte il decreto con entrata
in vigore immediata (alla faccia di Dilberto e del Pecoraro) che
prevede espulsione anche per i cittadini comunitari (quindi anche i
romeni) e ne disciplina l'ingresso anche con eventuale necessità di
visto.
Il secondo è che al romeno stupratore è andata male. Questa volta la
vittima non era la solita disgraziata ignara, bensì la moglie di un
ammiraglio della marina italiana che tornava a casa. La marina come ha
dichiarato un generale in TV si sente unita come non mai di fronte a
questo fatto e forse qualcosa si muoverà per la sicurezza dei
cittadini. Ovviamente Veltroni si è subito affrettato a dichiarare che
tutto quello che è avvenuto è inammissibile in una città come Roma e
va punito, represso e prevenuto. Stessa cosa ha balbettato, con molto
imbarazzo come se non trovasse le parole, anche il signor Prodi.
Quello che Veltroni dovrà invece spiegare è come sia possibile
l'esistenza di ambienti degradati, come ha prontamente mostrato la TV
in una serie di servizi, e dei quali nessuno era a conoscenza. E'
venuta alla luce una baraccopoli immensa che vive sotto i ponti del
Tevere, negli anfratti dei giardini, delle strade di periferia nelle
stazioni del metro e di una serie di bidonville che albergano zingari
e immigrati di ogni specie in tuguri che è arduo chiamare perfino
capanne, senza che nessuno per anni abbia preso alcun provvedimento.
Non per sembrare monotono ma quei 25 e passa milioni che è costato il
festival veltroniano non potevano essere usati per sanare almeno in
parte questo degrado? Ce lo spieghi il sindaco "part time" e futuro
primo ministro d' Italia. Ma soprattutto ce lo spieghino quei 3
milioni di italiani che hanno votato per lui alle "primarie" .
Vergogna !!!


GP
Moosbrugger
2007-11-01 17:03:01 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Quello che Veltroni dovrà invece spiegare è come sia possibile
l'esistenza di ambienti degradati, come ha prontamente mostrato la TV
in una serie di servizi, e dei quali nessuno era a conoscenza. E'
venuta alla luce una baraccopoli immensa che vive sotto i ponti del
Tevere, negli anfratti dei giardini, delle strade di periferia nelle
stazioni del metro e di una serie di bidonville che albergano zingari
e immigrati di ogni specie in tuguri che è arduo chiamare perfino
capanne, senza che nessuno per anni abbia preso alcun provvedimento.
Non per sembrare monotono ma quei 25 e passa milioni che è costato il
festival veltroniano non potevano essere usati per sanare almeno in
parte questo degrado? Ce lo spieghi il sindaco "part time" e futuro
primo ministro d' Italia. Ma soprattutto ce lo spieghino quei 3
milioni di italiani che hanno votato per lui alle "primarie" .
Vergogna !!!
Guarda che a Milano la situazione non è molto diversa, e sono
non so quanti anni che è al governo il Polo, prima con Albertini
e poi con la Moratti. Per dire il livello di degrado, a neanche
un chilometro da dove abito io hanno scoperto tempo fa un giro
di prostituzione minorile a cielo aperto, nel cortile antistante
il Cimitero Maggiore, con genitori zingari che facevano
prostituire i loro figli per poche decine di euro. Ma la stessa
cosa credo si possa dire di molte città italiane. Mi pare che
l'unico che abbia provato un'azione forte sia stato Cofferati a
Bologna, con il risultato che a momenti gli cadeva la giunta (di
sinistra), così come a Padova c'è stata l'iniziativa
estremamente controversa della costruzione del "muro" che nel
quartiere Stanga separava fisicamente alcuni condomini
estremamente degradati e ormai totalmente in mano agli immigrati
illegali dal resto della città.

M.
Archeopteryx
2007-11-01 17:14:14 UTC
Permalink
[...] Ma soprattutto ce lo spieghino quei 3 milioni di
italiani che hanno votato per lui alle "primarie" .
Te lo dico io cosa diranno: che con uno come Previti
qualsiasi altra cosa è molto meglio (Previti, l'unico
colpevole di ogni male) e che "sì, so che fanno schifo ma
il centro destra è a priori inammissibile. Sono dei
delinquenti ma gli altri sono peggio". La prova dei fatti
è che una coalizione così eterogenea (per usare un
eufemismo) può stare assieme solo con l'odio ideologico
come collante. Scavando appena un po' più a fondo è il
risultato del terrore di tutti coloro che godono di
situazioni di privilegio da circa 60 anni, di perdere quel
che hanno rubato ai rimanenti italiani. Questa sola è
l'origine della loro forza. Ci sono state le file alle
pseudo elezioni che hanno visto Veltroni vincitore (ma
LOL); il centro destra non ha gente con la stessa volontà
di difendere i propri comodi e valori, e abbiamo avuto
quel che meritiamo.

ciao ciao

Apx.

PS - Si cena tutti assieme domani sera (se ho capito chi sei)?
--
Che differenza c'e' fra il 740 e un film
di Dario Argento? Nel 740 si versa piu' sangue.
Benedetto Zaccaria
2007-11-01 18:01:41 UTC
Permalink
Il Thu, 01 Nov 2007 17:17:10 +0100, Giampaolo Lomi
Post by Giampaolo Lomi
primo ministro d' Italia. Ma soprattutto ce lo spieghino quei 3
milioni di italiani che hanno votato per lui alle "primarie" .
Inutile.

Questo popolo non ha ancora capito ( ma il secolare retaggio di
servitu' ad ogni possibile tipo di padrone, e la sua codardia di
fondo, gli faranno velo alla vista e al cuore anche quando tutto sara'
compiuto ) che si sta consumando l'atto finale della sua storia.

Quello che emergera' ( non ri-emergera', semplicemnte
"emergera'") al termine del rimescolamento in atto assomigliera'
all'Italia degli ultimi secoli quanto la Roma di Augusto assomigli
all'attuale, e non so chi prendera' il posto dei frati scrivani che ce
ne hanno tramandato i documenti.

Forse accadra' a tutta l'Europa, anzi, sta gia' accadendo, ma assai
piu' lentamente : puo' anche darsi che nazioni vere ( l'Italia non lo
e' mai stata ) sapranno ribellarsi,o tenteranno di farlo, con estrema
violenza per salvaguardare la loro identita'.

Noi no.

Ancora una volta ci adatteremo, ci metticceremo e alla fine i
vincitori di turno si divideranno le spoglie della nostra ex nazione.

Ne' mi sorprende l'acquiescenza delle due religioni italiane, il
cattolicesimo e il comunismo, gia' morte entrambe ma le cui
"conseguenza" ci hanno gia' - e da tempo - castrati.

Con la differenza che l'una ti castra in terra in vista
dell'eternita', e non e' facile confutare un Dio di cui, anche se non
puoi dimostrare l'esistenza non puoi negarne neppure l'inesistenza,
mentre la seconda, ha piantato radici ideologiche cosi' profonde da
funzionare anche da morta.

Ida Magli in un suo libro di cui non ricordo il nome e che mi indico'
Luca Logi, sostiene che esiste una precisa volonta' di far "sparire"
l'Italia come entita' politica e culturale, una specie di complotto,
io ritengo piuttosto che la Storia stia semplicemnnte facendo il suo
mestiere.

Certo, anche stavolta, come ai tempi di Roma o del Rinascimento, siamo
all'avanguardia : siamo i primi infatti a scoprire con l'inevitabile
durezza, il cambiamento in atto, siamo i primi a cedere, i primi ad
abicare al ruolo di nazione civile.

Al massimo si poteva sperare di morire con dignita', con una certa
classe, diciamo come i danzatori del Titanic, ma la criminale idiozia
dei nostri governanti, la loro abissale ignoranza, il cosidetto
buonismo o l'odio ideologico anti borghese e antioccidentale, represso
dalle epocali sconfitte storiche,eppercio' ancora piu' virulento e
feroce, hanno spalancato le porte alla barbarie, l'hanno accolta
festosi ( chi ricorda le feste a Lampedusa, chi ricorda gli interventi
delle maledette Tane de Zulueta & Co a Bruxelles per ottenere la
nostra condanna per il respingimento dei clandestini, chi ricorda il
Comandante di una nostra unita' militare andato sotto processo per
avere "speronato" un barcone di albanesi ( e l'indegno succedersi di
trasmissioni dei tanti telelacche' ) ?

Last but not least la mancata richiesta di sospensione biennale
(eventualmente rinnovabile ) degli ingressi in Italia dei romeni, come
fatto DA TUTTI GLI STATI EUROPEI, col risultato della fiumana di Rom
che si sono GIA' stabiliti da noi e nessun velleitario decreto legge
di un governo in mano alle sinistre radicali e coordinato da un
disturbato mentale rimandera' a casa.

La bella e brava e mite lavascale romena con cui parlo ogni settimana
mel'ha spiegato in perfetto italiano : loro detestano la feccia di cui
si stanno liberando e che noi abbiamo accolto da perfetti imbecilli,
prima ancora che criminali.

Ma, caro GP, queste cose le vado scrivendo da decenni e m'e' venuto a
nausea il solo parlarne.

Io non sono incline di natura all'odio e chi mi conosce lo sa bene, e
non odio la torma di questi nuovi barbari piu' di quanto non odi le
cellule cancerose, o la tarantola, o lo scorpione o il bacillo di
Kock: come questi, quelli fanno il loro mestiere di barbari e
distruttori.

Ma - francamente - odio la marea di idioti che cianciano dei lavori
che gli italiani non vogliono fare, degli italiani che sono stati
emigranti anche loro e hanno esportato la mafia e tutto il logoro
infinito mantra di gentucola imbecille.

Preferisco il sano e robusto ideologismo comunista che questi ( ed
altri ) barbari li vuole : lo negano, certo che lo negano, ma sara'
questa nuova orda ad avere successo dove loro hanno fallito.













Benedetto Zaccaria
zazie-la-peste
2007-11-01 20:14:26 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Ne' mi sorprende l'acquiescenza delle due religioni italiane, il
cattolicesimo e il comunismo, gia' morte entrambe ma le cui
"conseguenza" ci hanno gia' - e da tempo - castrati.
oh finalmente qualcosa di sensato
più che castrati io direi rincoglioniti
e di brutto
Z
Giampaolo Lomi
2007-11-01 22:54:42 UTC
Permalink
Il Thu, 1 Nov 2007 21:14:26 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
Post by Benedetto Zaccaria
Ne' mi sorprende l'acquiescenza delle due religioni italiane, il
cattolicesimo e il comunismo, gia' morte entrambe ma le cui
"conseguenza" ci hanno gia' - e da tempo - castrati.
oh finalmente qualcosa di sensato
più che castrati io direi rincoglioniti
e di brutto
Z
Si perchè invece gli ebrei hanno dato un grande contributo positivo
per opporsi a questo sfacelo !

GP
zazie-la-peste
2007-11-02 09:32:27 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Il Thu, 1 Nov 2007 21:14:26 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
Post by Benedetto Zaccaria
Ne' mi sorprende l'acquiescenza delle due religioni italiane, il
cattolicesimo e il comunismo, gia' morte entrambe ma le cui
"conseguenza" ci hanno gia' - e da tempo - castrati.
oh finalmente qualcosa di sensato
più che castrati io direi rincoglioniti
e di brutto
Z
Si perchè invece gli ebrei hanno dato un grande contributo positivo
per opporsi a questo sfacelo !
e questa che cazzo di risposta sarebbe?
gli italiani sono circa 57 milioni
Se ti riferisci agli ebrei italiani, siamo sulle 25.000 unità scarse
cioé manco la popolazione di Varese e molto meno degli iscritti ai due
maggiori partiti italiani
Certo, un cospicuo gruppo che sicuramente potrebbe cambiare le sorti di un
paese!!!
Ma LOL, ma sei ridicolo e penoso
Z
Giampaolo Lomi
2007-11-02 15:39:19 UTC
Permalink
Il Fri, 2 Nov 2007 10:32:27 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
Post by Giampaolo Lomi
Post by zazie-la-peste
Post by Benedetto Zaccaria
Ne' mi sorprende l'acquiescenza delle due religioni italiane, il
cattolicesimo e il comunismo, gia' morte entrambe ma le cui
"conseguenza" ci hanno gia' - e da tempo - castrati.
oh finalmente qualcosa di sensato
più che castrati io direi rincoglioniti
e di brutto
Z
Si perchè invece gli ebrei hanno dato un grande contributo positivo
per opporsi a questo sfacelo !
e questa che cazzo di risposta sarebbe?
gli italiani sono circa 57 milioni
Se ti riferisci agli ebrei italiani, siamo sulle 25.000 unità scarse
cioé manco la popolazione di Varese e molto meno degli iscritti ai due
maggiori partiti italiani
Certo, un cospicuo gruppo che sicuramente potrebbe cambiare le sorti di un
paese!!!
Ma LOL, ma sei ridicolo e penoso
Z
Sarai tu ad essere "penosa" oltre che cafona, senza tanti LOL !
Aderendo a quanto è scritto sopra da Cesare, che definisce "castrati"
sia i cattolici che i comunisti, non solo avalli la dichiarazione,
sulla quale anch'io sono d'accordo, ma aggiungi "rincoglioniti e di
brutto". Questa, riferita alle gerarchie cattoliche, la ritengo una
espressione offensiva. I comunisti (dei quali a me non importa nulla)
sono fra l'altro, tutto meno che rincoglioniti. Sono furbi,
tendensiosi, falsi e bugiardi. Non rispondono all'evidenza delle
accuse contro di loro e cambiano discorso. Questo non è ne
"castrazione" nè "rincoglionimento". E' solo mala fede politica delle
più vergognose.
Tu , che non sei cattolica, trovi il modo di trasformare la
dichiarazione di Cesare in una offesa bella e tonda contro la
religione alla quale bene o male appartengo.

Lo so che gli ebrei sono pochi in Italia, ma la loro presenza è sempre
molto più importante dei quella di milioni di persone che non contano
nulla e non hanno peso sugli equilibri internazionali.
Gli ebrei raramente (direi mai), includendo tutti gli ebrei del mondo
e gli israeliani, intervengono in problemi che non li riguardino
direttamente. Lo fanno quando si trovano (o si trovavano) di fronte
alla catastrofe. Chi interviene in loro favore sono i non ebrei, i
nipoti di zio Sam e tutti gli altri che si prodigano per sostenere
politicamente sia Israele che la religione ebraica in se stessa. Gli
unici che non lo fanno sono proprio quelli di sinistra, o se
preferisci quelli che una volta si chiamavano comunisti, bolsevichi,
stanilisti, e oggi si chiamano bertinottiani, dilibertiani, pecorari
etc. per i quali se Israele e gli ebrei sparissero decreterebbero un
giorno difesta nazionale e il trionfo dei palestinesi, dei siariani
degli iraniani.
Invece, grazie a Dio, i turchi stanno attaccando da oggi i curdi il
che probabilmente darà inizio ad una serie di guai che dovrebbero
veder Israele rafforzata (ed io cattolico me lo auguro) con il solito
aiuto dei paesi amici e la fine dei regimi canaglia.

Solo per correttezza storica e perchè in futuro tu possa essere più
obbiettiva e meno "affrettata" le uniche volte che gli ebrei (inclusi
gli israeliani) hanno ringraziato qualcuno è stato proprio nei
confronti di Pio XII.

Ti riporto, anche se farà schiattare di rabbia molta gente, un pezzo
che riassume la gratitudine di Israele e degli ebrei verso il
cosiddetto Papa di Hitler dai detrattori:

QUOTE
Hitler manifestò pubblicamente l’intenzione di entrare nel Vaticano
per «spazzarlo della plebaglia puttaniera». Mussolini sapeva da Ciano
che Pio XII era disposto a farsi deportare in un campo di
concentramento.
Poi ci sono le testimonianze di parte ebraica. Secondo Michael
Tagliacozzo, scampato alla Shoah grazie al Vaticano, fu «Papa Pacelli
che allora salvò migliaia di noi». Albert Einstein, riparato in
America, scrisse durante la guerra: «Soltanto la Chiesa cattolica si
erse sul percorso di Hitler per sopprimere la verità. Io non avevo mai
avuto alcun particolare interesse nella Chiesa prima d’allora, ma ora
provo un grande affetto ed ammirazione perché la Chiesa sola ha avuto
il coraggio e la persistenza di difendere la verità intellettuale e la
libertà morale». Terminato il conflitto, le maggiori personalità
ebraiche, da Golda Meir al rabbino capo d’Israele Isaac Herzog,
ringraziarono con calore Pio XII.
Dalin rievoca le loro lodi e polemizza con gli studiosi cattolici
(Garry Wills, James Carroll, lo stesso Cornwell) ed ebrei (David
Kertzer, Susan Zuccotti, Daniel J. Goldhagen) che mettono sotto accusa
Pacelli. È assurdo, a suo parere, biasimare un uomo degno invece di
essere celebrato con tutti gli onori: non solo dai cattolici, ma anche
dagli ebrei.
UNQUOTE
http://solo900.splinder.com/archive/2005-08 (sito lunghissimo. Ne ho
copiato solo la parte finale che interessa)

Eccoti un altro paio di siti che ripetono e amplificano quanto detto
sopra:

http://www.ilnostrotempo.it/archiviopdf/2005/tempo_03/ILNTEMPO003G1K_005.pdf

http://www.db.avvenire.it/pls/avvenire/ne_cn_avvenire.c_leggi_articolo?id=546401&id_pubblicazione=2


Quello che volevo dire, ma che non hai capito essendo pure testarda, è
che anche la voce di 45000 ebrei per difendere la capitale dal degrado
e dai danni irreparabili che un governo Vetroni potrebbe creare,
verrebbe letto come un segnale forte, come fu quello che dettero il
Rabbino Herzog e Golda Maier nei confronti del Papa alla fine della
guerra.

E stai tranquillina che Israele ha più bisogno di quelli che la
pensano come me per sopravvivere anzich' di tutti i tuoi amichetti di
sinistra capeggiati dalla feccia di governo !

ciao

GP
zazie-la-peste
2007-11-02 19:14:00 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Tu , che non sei cattolica, trovi il modo di trasformare la
dichiarazione di Cesare in una offesa bella e tonda contro la
religione alla quale bene o male appartengo.
non leggo manco il resto che immagino debba essere all'altezza di questa
monnezza antisemita a firma di un tale Giampaolo Lomi che sta nell'archivio
di google...
http://groups.google.it/group/it.arti.musica.classica/msg/d2eadace77086946

sogni d'oro
Z
Giampaolo Lomi
2007-11-02 21:27:41 UTC
Permalink
Il Fri, 2 Nov 2007 20:14:00 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
Post by Giampaolo Lomi
Tu , che non sei cattolica, trovi il modo di trasformare la
dichiarazione di Cesare in una offesa bella e tonda contro la
religione alla quale bene o male appartengo.
non leggo manco il resto che immagino debba essere all'altezza di questa
monnezza antisemita a firma di un tale Giampaolo Lomi che sta nell'archivio
di google...
http://groups.google.it/group/it.arti.musica.classica/msg/d2eadace77086946
sogni d'oro
Z
Il vecchio caro Lama non avrebbe potuto rispondere meglio. Mai
rispondere a tono non è " leftist politically correct." Sono io che
son cretino e me ne dimentico certe volte e credo di parlare con gente
che usa la logica e il cervello e invece mi trovo di fronte a due
litri già tracannati in partenza e tutto va in fumo !
Apri i link che ti ho mandato. Sono insegnamenti di vita da parte di
israeliani autentici, quelli veri, non quelli da solottino milanese di
coloro come te che quando vanno a Gerusalemme vengono presi a pietrate
dai veri Chassidin. (trova in archivio la inconfutabile fonte).

Sogni d'argento

G
Danny Rose
2007-11-02 13:00:20 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Si perchè invece gli ebrei hanno dato un grande contributo positivo
per opporsi a questo sfacelo !
Come provocatore stai un tantinello scadendo, Lomi. Senza offesa, eh...

dR
Benedetto Zaccaria
2007-11-01 20:40:13 UTC
Permalink
Il Thu, 01 Nov 2007 19:01:41 +0100, Benedetto Zaccaria
Post by Benedetto Zaccaria
Last but not least
http://www.ilfoglio.it/editoriale.php

Benedetto Zaccaria
zazie-la-peste
2007-11-02 09:28:58 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Il Thu, 01 Nov 2007 19:01:41 +0100, Benedetto Zaccaria
Post by Benedetto Zaccaria
Last but not least
http://www.ilfoglio.it/editoriale.php
è vero quello che dice l'editoriale
è anche vero che la sciagurata Bossi-Fini ha dato la stura al peggio, ha
favorito l'ingresso di immigrati clandestini a gogò
La verità è che per questo problema nessuno ha mai fatto nulla
Z
Benedetto Zaccaria
2007-11-02 11:09:37 UTC
Permalink
Il Fri, 2 Nov 2007 10:28:58 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
è anche vero che la sciagurata Bossi-Fini ha dato la stura al peggio, ha
favorito l'ingresso di immigrati clandestini a gogò
La verità è che per questo problema nessuno ha mai fatto nulla
I disagree with you.-

La Bossi Fini e' stata prtaicamente smantellata dagli attuali geni al
governo e comunque " questo" governo e' responsabnile, gravemente
responsabile, criminalmente responsabile, di avere dimezzato i
respingimenti dei clandestini ma soprattuttop di avere mandato un
chiarissimo messaaggio ( raccolto in tutto il mondo e velocem,entre
rec epito ) : " venite pure in Italia che non vi caccia nessuno".

Lo stesso che la feccia rom ha recepito " venite in Italia che potrete
fare il cazzo che vi pare,impunemente"

Pare che la Romania sia una nazione sicura con una criminalita'
bassisssima, perche' da quelle parti applicano la cura che in Italia,
patria dei buonisti, dei mozzaorecchi e dei cattocomunisti, non si
puo' applicare : pene severe, certe ed applicate senza sconti.

Le legioni di sociologi nostrani a un tanto al chilo inorridiscano
pure : la' funziona.









Benedetto Zaccaria
zazie-la-peste
2007-11-02 19:14:08 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
I disagree with you.-
La Bossi Fini e' stata prtaicamente smantellata dagli attuali geni al
governo e comunque " questo" governo e' responsabnile, gravemente
responsabile, criminalmente responsabile, di avere dimezzato i
respingimenti dei clandestini ma soprattuttop di avere mandato un
chiarissimo messaaggio ( raccolto in tutto il mondo e velocem,entre
rec epito ) : " venite pure in Italia che non vi caccia nessuno".
forse è vero, sta di fatto che questi qui sono entrati prima, compreso il
rumeno assassino, che è qui da anni
Post by Benedetto Zaccaria
Lo stesso che la feccia rom ha recepito " venite in Italia che potrete
fare il cazzo che vi pare,impunemente"
Pare che la Romania sia una nazione sicura con una criminalita'
bassisssima, perche' da quelle parti applicano la cura che in Italia,
patria dei buonisti, dei mozzaorecchi e dei cattocomunisti, non si
puo' applicare : pene severe, certe ed applicate senza sconti.
ah ecco
però quello stronzo lì l'avevano condannato in Romania per furto, ma gli
hanno abbonato il carcere, ho letto
Post by Benedetto Zaccaria
Le legioni di sociologi nostrani a un tanto al chilo inorridiscano
pure : la' funziona.
oddio, pare che girare per le vie di Bucarest di sera non sia gran che
Cmq non è Bucarest da prendere come pietra di paragone, certamente
Ad ogni modo, in Italia purtroppo la legge non la fa rispettare nessuno,
ahimé
Z
Giampaolo Lomi
2007-11-02 21:50:16 UTC
Permalink
Il Fri, 2 Nov 2007 20:14:08 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
forse è vero, sta di fatto che questi qui sono entrati prima, compreso il
rumeno assassino, che è qui da anni
Si ma prima la Romania non era nella Comunità Europea. Oggi anche
grazie al potente lassivismo e buonismo italiano C'E ENTRATA !!! E con
imbecilli come sono ora al timone quello che hanno saputo fare per
cercare di ricuperare la credibilità perduta hanno mandato dopo il
fattaccio di Roma, la polizia a distruggere la baraccopoli, affinchè
le donne piangenti in fuga, imbarcate su un pulmann per riportarle a
Bucarest ( per loro scelta e non coattamente ) potessero nuovamente
impietosire gli italiani.
I criminali e i ladri devono prendere e rimandare a casa loro in
Autobus ermeticamente chiusi. Altrimenti, voltato l'angolo tornano
indietro. Possibile che sia così difficile capirlo? Non servere
rimandare indietro le povere donne. Servirebbe dar loro un alloggio
decente, magari usando i soldi dell'ultimo festival del cinema romano,
o no? E magari un lavoretto umile, ma dignitoso.
Ma questo i vari mamozzi del potere non lo vogliono. Il primo segnale
che nulla cambierà è stata la visita del deputato comunista all'
assassino ! Ma quando mai sarebbe stata concepita una simile offesa ai
parenti della signora massacrata in tempi diversi ? Possibile che
nessuno se ne renda conto? Forse Canaletti...chi sa ! Chiedetelo un
po' a lui....(se risponderà o invocherà invece il fantasma di Lama)
sogni d'argento !

GP
Luca Logi
2007-11-02 23:18:15 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Si ma prima la Romania non era nella Comunità Europea. Oggi anche
grazie al potente lassivismo e buonismo italiano C'E ENTRATA !!!
-------begin quote-----------

E' dal '94 che "senza cambiare mai idea, ho continuato a fare l'
avvocato della Romania e della Bulgaria e alla fine manderò anche una
parcella, con un conto molto contenuto". Il presidente del Consiglio,
Silvio Berlusconi, al termine dell'incontro avuto oggi con il premier
romeno Adrian Nastase, ha ribadito l'impegno dell'Italia a fare il
possibile, nel corso dell'imminente presidenza di turno della Ue,
affinché i negoziati con Bucarest e Sofia per il loro ingresso
nell'Unione abbiano una accelerazione. Sono convinto - ha detto il
premier - che "se l' Europa vuole essere davvero protagonista, con gli
Stati Uniti, della sicurezza e della pace nel mondo non potrà che essere
una grande Europa, allargata a sud e a est, comprendendo la Turchia, la
Bulgaria, la Romania, la Bielorussia, l' Ucraina e la Federazione
Russa". E poiché "per contare bisogna essere una potenza economica ma
anche una potenza militare", ha aggiunto Berlusconi, l'Europa deve
investire di più per quanto riguarda le tecnologie militari".

A Nastase Berlusconi ha riferito di avere "manifestato con chiarezza"
durante il colloquio l'impegno dell'Italia nel corso della presidenza di
turno "affinché le procedure di ingresso nella Ue siano accelerate". E'
stato un incontro molto cordiale, quello tra i due presidenti del
Consiglio ("ci diamo del tu", e "le nostre politiche sono molto vicine",
ha detto Berlusconi), nel corso del quale molto spazio è stato dedicato
ai rapporti economici bilaterali. In Romania operano infatti duemila
aziende italiane che danno lavoro a 500 mila persone, ha ricordato
Berlusconi, e sono state "esaminate da vicino le possibili attività di
imprese italiane in Romania in occasione di ulteriori privatizzazioni e
dell'ampliamento del sistema autostradale".

Un aiuto, quello dell'Italia, che Nastase ha definito "di vitale
importanza", sottolineando "l'intesa perfetta con Berlusconi" ed il
raddoppio, in pochi anni, degli scambi tra i due paesi fino a sfiorare
il valore di otto miliardi di euro. Il primo ministro romeno ha espresso
in particolare l'auspicio di investimenti italiani nel settore
energetico, con particolare riferimento al settore idroelettrico ed alla
distribuzione dell'elettricità, ma anche nel tessile e nel calzaturiero.
A Berlusconi è stato chiesto da un giornalista romeno se ci fossero
preoccupazioni per il semestre: "Non credo - ha risposto - che ci
saranno difficoltà in più per arrivare a quella definizione delle
istituzioni europee che dovranno essere decise dalla Conferenza
intergovernativa". Certo, ha proseguito il presidente del Consiglio, "il
semestre presenta problemi di politica internazionale, come la
ricostruzione dell'Iraq, alla quale l'Europa ha intenzione di
collaborare" e c'è la volontà di contribuire alla pace in Medio Oriente
dopo l'arrivo, alla guida del governo palestinese, "di un personaggio al
quale la comunità internazionale dà fiducia". Ma "non ci sono soverchie
preoccupazioni: andrà come deve andare, con una volontà dell'Italia di
insistere per l'entrata di Romania e Bulgaria nell'Unione Europea e
affinché i rapporti di vicinanza si stringano non solo con i Balcani, ma
anche con altri paesi, soprattutto la Federazione russa".

(da Ansa Balcani del 16 maggio 2003)
--
Luca Logi - Firenze - Italy e-mail: ***@dada.it
Home page: http://www.angelfire.com/ar/archivarius
(musicologia pratica)
Giampaolo Lomi
2007-11-02 23:31:31 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Post by Giampaolo Lomi
Si ma prima la Romania non era nella Comunità Europea. Oggi anche
grazie al potente lassivismo e buonismo italiano C'E ENTRATA !!!
-------begin quote-----------
E' dal '94 che "senza cambiare mai idea, ho continuato a fare l'
avvocato della Romania e della Bulgaria e alla fine manderò anche una
parcella, con un conto molto contenuto". Il presidente del Consiglio,
Silvio Berlusconi, al termine dell'incontro avuto oggi con il premier
romeno Adrian Nastase, ha ribadito l'impegno dell'Italia a fare il
possibile, nel corso dell'imminente presidenza di turno della Ue,
affinché i negoziati con Bucarest e Sofia per il loro ingresso
nell'Unione abbiano una accelerazione. Sono convinto - ha detto il
premier - che "se l' Europa vuole essere davvero protagonista, con gli
Stati Uniti, della sicurezza e della pace nel mondo non potrà che essere
una grande Europa, allargata a sud e a est, comprendendo la Turchia, la
Bulgaria, la Romania, la Bielorussia, l' Ucraina e la Federazione
Russa".
E allora è un bischero anche lui ! Ma allora perchè visto che lo
sapevano anche i mamozzi attuali, appena il Berlusca è sparito dal
governo, dico PERCHE' non hanno rimangiato queste proposte che
sicuramente avevano disapporvate quando erano all'opposizione , o no?
Me lo spieghi? Prima che convinto di essere circondato e governato da
pazzi criminali, invochi al padreterno uno "tsunami" che spazzi la
penisola di tutto il suo luridume e si possa ricominciare veramente da
capo, invece di riprendere sempre la palla lanciata dai
"predecessori". Cazzo ! Qualcosa si deve poter fare, o no? Se un
romeno ammazza tua moglie cosa fai ? Lasci correre perchè la Romania
l'aveva invitata Berlusconi? Non credo. Comunque è un esempio e non
certo un augurio.

Ciao

Giampaolo
Luca Logi
2007-11-02 23:44:47 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
E allora è un bischero anche lui !
No: rappresenta gli interessi dei cumenda e dei cavalieri del lavoro che
hanno chiuso la fabbrichetta in Veneto licenziando tutti per aprirla in
Romania dove gli operai costano un quarto, e magari quando fanno un
salto a visitare la nuova fabbrichetta danno un colpetto alle magnifiche
e non troppo costose figliole che la sera popolano le hall degli
alberghi frequentati dai cumenda italiani. Poter reimportare tutto in
Italia sotto il regime doganale europeo è un affare mica da ridere. Si
chiama globalizzazione, tu che volevi sapere che cosa era. A lui gli
importa una sega se con la globalizzazione in Italia arrivano anche i
delinquenti, tanto la villa di Arcore è sorvegliata a vista.
--
Luca Logi - Firenze - Italy e-mail: ***@dada.it
Home page: http://www.angelfire.com/ar/archivarius
(musicologia pratica)
Luca Logi
2007-11-02 23:18:15 UTC
Permalink
Post by zazie-la-peste
oddio, pare che girare per le vie di Bucarest di sera non sia gran che
confermo

mentre tornavo una sera in albergo con un gruppo di colleghi, due o tre
anni fa, un paio di ragazzini cercarono di fregarci non ricordo se un
portafoglio o una borsa

poi hanno realizzato che loro erano due e noi nove ed hanno lasciato
perdere
--
Luca Logi - Firenze - Italy e-mail: ***@dada.it
Home page: http://www.angelfire.com/ar/archivarius
(musicologia pratica)
Giampaolo Lomi
2007-11-02 23:38:51 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
mentre tornavo una sera in albergo con un gruppo di colleghi, due o tre
anni fa, un paio di ragazzini cercarono di fregarci non ricordo se un
portafoglio o una borsa
E' successo anche a me a Parigi alle 7 del pomeriggio nel Fobourg
Saint Honorè. Ero solo ma non ce la fecero lo stesso, perchè li presi
a pedate che ancora se lo ricordano. E una volta all'uscita di un
cinema nel centro di Montevideo. Quelli di Parigi erano zingari,
quindi ROM. Quelli di Montevideo credo fossero locali sniffatori di
colla, di età media 12 anni. Neppur loro ce la fecero perchè a uno gli
fracassai una mascella e gli altri se la dettero a gambe. Ero davanti
all'Hotel e il portiere mi disse che avevo rischiato una rivolverata
perchè quelli giravano tutti armati. Ma quello è terzo mondo (almeno
lo era 15 anni fa)



GP
Luca Logi
2007-11-02 23:49:57 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Quelli di Montevideo credo fossero locali sniffatori di
colla, di età media 12 anni. Neppur loro ce la fecero perchè a uno gli
fracassai una mascella e gli altri se la dettero a gambe. Ero davanti
all'Hotel e il portiere mi disse che avevo rischiato una rivolverata
perchè quelli giravano tutti armati. Ma quello è terzo mondo (almeno
lo era 15 anni fa)
A volte succedono incidenti ridicoli: quando siamo andati a san Paolo ad
uno dei miei colleghi hanno tagliato la borsa con una lametta per
frugarci dentro, senza che lui si accorgesse di niente. Purtroppo gli
trovarono solo alcuni panini - neanche imbottiti - che aveva fatto
abilmente sparire dal buffet della colazione e che teneva da parte per
risparmiare sul pranzo. Fra i miei colleghi ce n'era qualcuno più morto
di fame dei meninos de rua. Fra i musicisti capita.
--
Luca Logi - Firenze - Italy e-mail: ***@dada.it
Home page: http://www.angelfire.com/ar/archivarius
(musicologia pratica)
Benedetto Zaccaria
2007-11-02 12:19:51 UTC
Permalink
Il Thu, 01 Nov 2007 21:40:13 +0100, Benedetto Zaccaria
Post by Benedetto Zaccaria
Last but not least
Ho appena appreso dal TG che ieri sera un senatore di Rifondazione era
a colloquio con l'assasino romeno.

MI chiedo cosa avesse da dirgli.

Doveva consolare il poveretto ? Dargli qualche dritta per la difesa ?
Farsi raccontare che e' stato torturato per farne poi una bella
speculazione politica ?

CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?




Benedetto Zaccaria
no
2007-11-02 12:26:13 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Il Thu, 01 Nov 2007 21:40:13 +0100, Benedetto Zaccaria
Post by Benedetto Zaccaria
Last but not least
Ho appena appreso dal TG che ieri sera un senatore di Rifondazione era
a colloquio con l'assasino romeno.
MI chiedo cosa avesse da dirgli.
Doveva consolare il poveretto ? Dargli qualche dritta per la difesa ?
Farsi raccontare che e' stato torturato per farne poi una bella
speculazione politica ?
CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?
Posso?............
Forse propaganda?
Post by Benedetto Zaccaria
Benedetto Zaccaria
zazie-la-peste
2007-11-02 19:14:06 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Il Thu, 01 Nov 2007 21:40:13 +0100, Benedetto Zaccaria
Post by Benedetto Zaccaria
Last but not least
Ho appena appreso dal TG che ieri sera un senatore di Rifondazione era
a colloquio con l'assasino romeno.
ma l'hanno mandato al manicomio dopo? (il senatore, intendo)
Mi pare l'unico posto che gli compete
Post by Benedetto Zaccaria
CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?
me lo chiedo pure io
Z
Giampaolo Lomi
2007-11-02 21:52:08 UTC
Permalink
Il Fri, 2 Nov 2007 20:14:06 +0100, "zazie-la-peste"
Post by zazie-la-peste
Post by Benedetto Zaccaria
CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?
me lo chiedo pure io
Z
Appunto. Chiedetelo a Canaletti. Qualche idea ce l'avrà.....(o no????)

GP
Marco Marcelli
2007-11-02 22:42:46 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Post by zazie-la-peste
Post by Benedetto Zaccaria
CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?
me lo chiedo pure io
Z
Appunto. Chiedetelo a Canaletti. Qualche idea ce l'avrà.....(o no????)
No, fermi. Adesso non andiamo fuori dal vaso.
Che c'entra Canaletti? Se quel senatore comunista e' un imbecille
decerebrato, non e' responsabilita' di Canaletti.......

O no? :-)
--
========================
Marco Marcelli - Genova
========================
Giampaolo Lomi
2007-11-02 23:41:30 UTC
Permalink
Il Fri, 02 Nov 2007 23:42:46 +0100, Marco Marcelli
Post by Marco Marcelli
No, fermi. Adesso non andiamo fuori dal vaso.
Che c'entra Canaletti? Se quel senatore comunista e' un imbecille
decerebrato, non e' responsabilita' di Canaletti.......
O no? :-)
E chi ha detto che Canaletti è responsabile??? Ma che non hai letto
bene? Ho solo suggerito di chiedere una spiegazione a Canaletti perchè
essendo stato in passato un "militante comunista" come mi affermò
qualche anno fa, una chiave di lettura migliore di noi la dovrebbe
avere.

GP
Marco Marcelli
2007-11-03 00:07:46 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
E chi ha detto che Canaletti è responsabile??? Ma che non hai letto
bene?
Ho letto benissimo, ma il solo fatto di citarlo nel raccontare un
episodio cosi' triste m'e' parsa chiamata a correo.
--
========================
Marco Marcelli - Genova
========================
Luca Logi
2007-11-02 23:07:14 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Doveva consolare il poveretto ? Dargli qualche dritta per la difesa ?
Farsi raccontare che e' stato torturato per farne poi una bella
speculazione politica ?
CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?
Sembra che sia stato un colloquio abbastanza ridicolo perchè il romeno
non riusciva a capire chi fosse e che volesse, quindi si è rifiutato di
parlare.

Già che ci sei, dai una occhiata a questo link:

http://www.asgmedia.it/asg/page.asp?VisImg=S&Art=27117&Cat=1&I=null&IdTi
po=0&TitoloBlocco=Enti%20Locali

In esso vediamo una parlamentare europea di Alleanza Nazionale, Adriana
Poli Bortone, fustigare duramente il ministro dell'istruzione perchè al
conservatorio di Lecce ha imposto un direttore di sua nomina (che fra
l'altro conosco ed è persona preparatissima, squisita e con specifica
esperienza), invece di quello scelto dai docenti.

Peccato che quello scelto dai docenti sia uno condannato a due anni per
atti di libidine e tentata violenza sessuale su di una studentessa,
sentenza passata in giudicato incluso la cassazione e non scontata
perchè il tipo è incensurato ed ha avuto i benefici di legge.

E la valente alleata nazionale lo difende.

PERCHE' CAZZO UNA PARLAMENTARE EUROPEA DI ALLEANZA NAZIONALE VUOLE COME
DIRETTORE DI CONSERVATORIO UNO CONDANNATO PER ATTI DI LIBIDINE E TENTATA
VIOLENZA SESSUALE?
--
Luca Logi - Firenze - Italy e-mail: ***@dada.it
Home page: http://www.angelfire.com/ar/archivarius
(musicologia pratica)
Giampaolo Lomi
2007-11-02 23:46:10 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Post by Benedetto Zaccaria
CHE CAZZO CI FACEVA UN SENATORE COMUNISTA A COLLOQUIO IERI SERA CON LO
STUPRATORE ASSASSINO DI UNA ITALIANA ?
Sembra che sia stato un colloquio abbastanza ridicolo perchè il romeno
non riusciva a capire chi fosse e che volesse, quindi si è rifiutato di
parlare.
Ciò nonostante rimane un gesto sconsiderato, demagogico sulle spalle
di un disgraziato, assassino che forse rischia l'ergastoto e in molti
altri paesi anche più civili del nostro, la pena di morte !
Dovrebbe renderne conto alla Camera dei deputati e al popolo che lo
ha eletto se avesse un po' di dignità. Invece , come al solito è
passata o passerà in cavalleria !

GP
Marco Marcelli
2007-11-01 23:13:15 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Al massimo si poteva sperare di morire con dignita', con una certa
classe, diciamo come i danzatori del Titanic, ma la criminale idiozia
dei nostri governanti, la loro abissale ignoranza, il cosidetto
buonismo o l'odio ideologico anti borghese e antioccidentale, represso
dalle epocali sconfitte storiche,eppercio' ancora piu' virulento e
feroce, hanno spalancato le porte alla barbarie
Tristemente, quoto.
Post by Benedetto Zaccaria
Ma - francamente - odio la marea di idioti che cianciano dei lavori
che gli italiani non vogliono fare, degli italiani che sono stati
emigranti anche loro e hanno esportato la mafia e tutto il logoro
infinito mantra di gentucola imbecille.
Standing ovation !!!!!!
--
========================
Marco Marcelli - Genova
========================
Marco Marcelli
2007-11-01 23:08:45 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Quello che Veltroni dovrà invece spiegare è come sia possibile
l'esistenza di ambienti degradati, come ha prontamente mostrato la TV
in una serie di servizi, e dei quali nessuno era a conoscenza.
Ma non e' vero!

L' "ambiente degradato" e' quella cosa che tu, sindaco, o permetti, e ti
trovi in queste circostanze, o NON permetti, e allora ti danno del
razzista, del nazista, dell'intollerante.

Inutile dire che per me questi avmposti andrebbero bruciati e gli
abitanti rimpatriati a forza 12 ore dopo, ma vuoi scommettere su quanti
mi daranno del razzista?

Sul NG della Fiorentina sono stato preso a male parole perche' ho
definito "rompiballe" i lavavetri e i questuanti che ti saltano addosso
ovunque: al semaforo, nei centri commerciali, per strada, nei negozi.

Se la mentalita' e' questa, che ti aspetti?
--
========================
Marco Marcelli - Genova
========================
Giampaolo Lomi
2007-11-01 23:58:41 UTC
Permalink
Il Fri, 02 Nov 2007 00:08:45 +0100, Marco Marcelli
Post by Marco Marcelli
Se la mentalita' e' questa, che ti aspetti?
A due passi da casa mia, all'angolo con via Mario dei fiori e Via
frattina arrivano ogni giorno un gruppo di senegalesi, alti due metri
e neri come la pece. Visti nel loro ambiente naturale sarebbero anche
belli e slanciati. Ma quì, vestiti male con robe sempre più piccole
della loro taglia, si mettono a stendere più o meno sempre alla stessa
ora, una serie di prodotti falsi, dalle borse di Vuitton, a quelle di
Ferragamo e via dicendo. Dopo un 'oretta passani i soliti due vigili
di turno che appiccicano multe a tutte le macchine che incontrano. I
senegalesi li vedono per tempo e dopo aver raccolto le loro cose si
chiudono a riccio all'incrocio successivo. I vigili passano, fanno
finta di non vedere, continuano a dar multe. I senegalesi si
impazientiscono perchè impiegano troppo tempo. I vigili capiscono
l'antifona e accellerano. Passano l'angolo senegalese e i legittimi
proprietari dello spazio tornano a far bella mostra dei loro prodotti
falsificati.
A un paio di chilometri di distanza, in Prati, altri senegalesi
stendono le loro merci sul marciapiede di via Cola di Rienzo. Sono più
numerosi e vendono anche DVD falsi di film in proiezione nei cinema a
3 o 4 euro ma anche a 10 dipendendo dal pollo che incontrano. Arrivano
i vigili. Quì i neri non fanno in tempo a raccogliere i loro averi e
le forze dell'ordine riescono a metter mano su un paio di sacchi, con
senegalese attaccato che non li vuol mollare. Allora si forma il
solito capannello di gente. Sulle prime guardano e sorridono e poi
cominciano a insultare i vigili..."porelli devono da magnà pure loro,
no???.." e assumono sguardi minacciosi. I vigili sono tre o quattro e
chiedono rinforzi alla centrale. Molte donne sono affascinate dalla
prestanza fisica dei neri. Li guardano, li mangiano con gli occhi. La
nenia delle offese contro i vigili continua finchè qualcuna più audace
punta l'ombrello minaccioso. I senegalesi continuano il tira e molla.
Non "arrivano i nostri" e i vigili con aria di "...ma va a morì
ammazzato...." mollano la presa. Scroscio di applausi e i senegalesi
se ne vanno a passi da maratoneta.
Questa storia si ripete quasi ogni giorno. Talvolta uno viene
arrestato, sempre che "i nostri" arrivino per tempo. La merce
confiscata, ma il giorno dopo è di nuovo lì. Le solite donne li
conosco bene ormai. Parlano con loro e magari comprano qualche
straccio. Non mi stupirei di vedere spuntare un mulattino qualche
giorno o l'altro.
Cosa pensi che si potrebbe fare?


GP
Giampaolo Lomi
2007-11-02 00:07:49 UTC
Permalink
Il Fri, 02 Nov 2007 00:08:45 +0100, Marco Marcelli
Post by Marco Marcelli
Se la mentalita' e' questa, che ti aspetti?
A due passi da casa mia, all'angolo con via Mario dei fiori e Via
frattina arrivano ogni giorno un gruppo di senegalesi, alti due metri
e neri come la pece. Visti nel loro ambiente naturale sarebbero anche
belli e slanciati. Ma quì, vestiti male con robe sempre più piccole
della loro taglia, sembrano dei clown di terza . Si mettono a stendere
più o meno sempre alla stessa ora, una serie di prodotti falsi, dalle
borse di Vuitton, a quelle di Ferragamo e via dicendo. Dopo un 'oretta
passani i soliti due vigili di turno che appiccicano multe a tutte le
macchine che incontrano. I senegalesi li vedono per tempo e dopo aver
raccolto le loro cose si chiudono a riccio all'incrocio successivo. I
vigili passano, fanno finta di non vedere, continuano a dar multe. I
senegalesi si impazientiscono perchè impiegano troppo tempo. I vigili
capiscono l'antifona e accellerano. Passano l'angolo senegalese e i
"legittimi" proprietari dello spazio tornano a far bella mostra dei
loro prodotti falsificati.
A un paio di chilometri di distanza, in Prati, altri senegalesi
stendono le loro merci sul marciapiede di via Cola di Rienzo. Sono più
numerosi e vendono anche DVD falsi di film in proiezione nei cinema a
3 o 4 euro ma anche a 10 dipendendo dal pollo che incontrano. Arrivano
i vigili. Quì i neri non fanno in tempo a raccogliere i loro averi e
le forze dell'ordine riescono a metter mano su un paio di sacchi, con
senegalese attaccato che non li vuol mollare. Allora si forma il
solito capannello di gente. Sulle prime guardano e sorridono e poi
cominciano a insultare i vigili..."porelli devono da magnà pure loro,
no???.." e assumono sguardi minacciosi. I vigili sono tre o quattro e
chiedono rinforzi alla centrale. Molte donne sono affascinate dalla
prestanza fisica dei neri. Li guardano, li mangiano con gli occhi. La
nenia delle offese contro i vigili continua finchè qualcuna più audace
punta l'ombrello minaccioso. I senegalesi continuano il tira e molla.
Non "arrivano i nostri" e i vigili con aria di "...ma va a morì
ammazzato...." mollano la presa. Scroscio di applausi e i senegalesi
se ne vanno a passi di maratoneta.
Questa storia si ripete quasi ogni giorno. Talvolta uno viene
arrestato, sempre che "i nostri" arrivino per tempo. La merce
confiscata, ma il giorno dopo è di nuovo lì. Le solite donne li
conoscono bene ormai. Parlano con loro e magari comprano qualche
straccio. Non mi stupirei di vedere spuntare un mulattino qualche
giorno o l'altro.

Cosa pensi che si potrebbe fare?


GP
Roberto Mastrosimone
2007-11-01 18:47:23 UTC
Permalink
Post by dimitri
Post by Rudy
Questa sera alle ore 9:30 su La7 non verrà trasmessa un'opera, ma uno
spettacolo che credo che ne valga ugualmente la pena.
a quando qualcosa sulle foibe????
D.
Mai !
Come no. Ci fu una fiction anche su quelle, credo due/tre anni fa. Non ne
ricordo il titolo, ma ricordo che c'era Leo Gullotta fra i protagonisti.
Ormai in tv si fictioneggia su tutto. Stasera si fictioneggia su Totò
Riina.
La vidi in parte girare l'estate scorsa in Sicilia. Parte della troupe era
alloggiata nel residence dove ero io.
Ciao
Roberto
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Continua a leggere su narkive:
Loading...