Discussione:
OT - MORTE DI UN ITALIANO -
(troppo vecchio per rispondere)
Cesare Simonetti
2004-04-15 20:57:20 UTC
Permalink
E prima che gli sparassero due colpi alla testa, ha tentato di
togliersi cappuccio e ha detto :

" Adesso ti faccio vedere come muore un italiano ".



Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
Edoardo "Edoloz" Carminati
2004-04-15 21:08:10 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
E prima che gli sparassero due colpi alla testa
"Requiem aeternam dona eis"
Riccardo
2004-04-15 21:46:28 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
E prima che gli sparassero due colpi alla testa, ha tentato di
" Adesso ti faccio vedere come muore un italiano ".
Onore a Fabrizio Quattrocchi.

R.
giovanni lagnese
2004-04-15 23:53:12 UTC
Permalink
Post by Riccardo
Onore a Fabrizio Quattrocchi.
secondo me era un fesso.
Seneca
2004-04-16 00:10:17 UTC
Permalink
On Fri, 16 Apr 2004 01:53:12 +0200, "giovanni lagnese"
Post by giovanni lagnese
secondo me era un fesso.
Può anche darsi. Non conosco così bene la sua vita, come inveci
dimostri di conoscere tu. Anzi non la conosco affatto. Conosco solo
ciò che ha detto nel suo attimo finale, quando ha visto la morte in
faccia con una pistola puntata alla nuca. In quel momento, qualunque
cosa abbia fatto prima, ha riscattato il suo essere, il suo onore e il
suo coraggio.
Tu l'hai mai vista la morte in faccia ? Io si ! e l'ho vista anche in
faccia ad altri. Ti posso garantire che non è facile per nessuno.
Ha dedicato la sua morte a tutti noi. All'Italia, così com'è, e agli
italiani così come sono. Poteva cagarsi sotto. Poteva piangere,
disperarsi e chiamare la mamma per salvarlo. Non l'ha fatto. E' stato
dignitoso, anche se non un eroe spontaneo come fu Salvo D'Acquisto. Io
lo ringrazio e l'ammiro, come uomo e come italiano.
Una vittora su quei porci dei suoi assassini l'ha avuta. Il film della
sua esecuzione non è stato mostrato dalle TV arabe. Loro mostrano solo
i film di quelli che muoiono col terrore negli occhi, che piangono,
che vomitano, che urlano e si disperano. Questa vittoria non l'hanno
avuta ed era su quella che contavano e contano.
Grazie di cuore, Quattrocchi, per questo tuo gesto. Mi ha fatto
provare l'orgoglio di sentirmi tuo connazionale.


Seneca
Demba
2004-04-16 07:38:00 UTC
Permalink
Post by Seneca
On Fri, 16 Apr 2004 01:53:12 +0200, "giovanni lagnese"
Post by giovanni lagnese
secondo me era un fesso.
Può anche darsi. Non conosco così bene la sua vita, come inveci
dimostri di conoscere tu. Anzi non la conosco affatto. Conosco solo
ciò che ha detto nel suo attimo finale, quando ha visto la morte in
faccia con una pistola puntata alla nuca. In quel momento, qualunque
cosa abbia fatto prima, ha riscattato il suo essere, il suo onore e il
suo coraggio.
Tu l'hai mai vista la morte in faccia ? Io si ! e l'ho vista anche in
faccia ad altri. Ti posso garantire che non è facile per nessuno.
Ha dedicato la sua morte a tutti noi. All'Italia, così com'è, e agli
italiani così come sono. Poteva cagarsi sotto. Poteva piangere,
disperarsi e chiamare la mamma per salvarlo. Non l'ha fatto. E' stato
dignitoso, anche se non un eroe spontaneo come fu Salvo D'Acquisto. Io
lo ringrazio e l'ammiro, come uomo e come italiano.
Una vittora su quei porci dei suoi assassini l'ha avuta. Il film della
sua esecuzione non è stato mostrato dalle TV arabe. Loro mostrano solo
i film di quelli che muoiono col terrore negli occhi, che piangono,
che vomitano, che urlano e si disperano. Questa vittoria non l'hanno
avuta ed era su quella che contavano e contano.
Grazie di cuore, Quattrocchi, per questo tuo gesto. Mi ha fatto
provare l'orgoglio di sentirmi tuo connazionale.
Seneca
Ben detto ;ecco la mia mano, Seneca, la misura della tua.

Demba, contadino romagnolo friulano.

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Franek
2004-04-16 19:45:06 UTC
Permalink
Post by Demba
Ben detto ;ecco la mia mano, Seneca, la misura della tua.
LOL! ;-)

(e Melanippide non ci viene a complimentarsi con Seneca?)
Marco Marcelli
2004-04-16 07:44:23 UTC
Permalink
Post by Seneca
Grazie di cuore, Quattrocchi, per questo tuo gesto. Mi ha fatto
provare l'orgoglio di sentirmi tuo connazionale.
Anche stavolta sottoscrivo.
Solo una preghiera, per tutti: finiamola di dar corda al principe dei troll,
tale lagnese.

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Neo
2004-04-16 08:51:38 UTC
Permalink
Post by Seneca
Grazie di cuore, Quattrocchi, per questo tuo gesto. Mi ha fatto
provare l'orgoglio di sentirmi tuo connazionale.
E' andato sua sponte, nel posto più pericoloso del mondo, con una guerra
senza controllo in corso, per evidenti interessi economici, trasurando la
famiglia, forse i figli; io nel rispetto della sua fine, non sento tutto
questo orgoglio.
Il vero orgoglio va a chi fa lavori umili e cerca di arrivare a fine mese
con un governo che fa di tutto per affamarci, non a chi gioca a soldatini.
Marco Marcelli
2004-04-16 09:52:07 UTC
Permalink
Post by Neo
E' andato sua sponte, nel posto più pericoloso del mondo, con una guerra
senza controllo in corso, per evidenti interessi economici, trasurando la
famiglia, forse i figli; io nel rispetto della sua fine, non sento tutto
questo orgoglio.
Da quello che so io era disoccupato, da quando - 2 anni fa - la panetteria
di famiglia era fallita.

E, appunto, aveva una famiglia da mantenere......

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Neo
2004-04-16 10:10:26 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Neo
E' andato sua sponte, nel posto più pericoloso del mondo, con una guerra
senza controllo in corso, per evidenti interessi economici, trasurando la
famiglia, forse i figli; io nel rispetto della sua fine, non sento tutto
questo orgoglio.
Da quello che so io era disoccupato, da quando - 2 anni fa - la panetteria
di famiglia era fallita.
E, appunto, aveva una famiglia da mantenere......
M
ahahaha, certo tutti i disoccupati vanno in iraq a cercare lavoro. Ma dai
su..
Marco Marcelli
2004-04-16 10:31:32 UTC
Permalink
Post by Neo
ahahaha, certo tutti i disoccupati vanno in iraq a cercare lavoro. Ma dai
su..
*io* non lo farei.
Ma che ne sai tu di cosa puo' passare nella testa di qualcuno, senza soldi e
con una famiglia alle spalle al quale dicono "Ti diamo 1000 dollari netti al
giorno se vai laggiu' 3 mesi a fare da guardia del corpo" ???

Augurati di non dover scegliere mai con queste alternative.

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Neo
2004-04-16 10:36:32 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Augurati di non dover scegliere mai con queste alternative.
M
Io credo che tu convenga con me che nessuno ti ingaggerebbe per fare
servizio di sicurezza in Iraq se tu non avessi i controcoglioni per farlo,
se tu non fossi stato addestrato per questo e se tu non avessi la volontà di
farlo.
Mi sto immaginando il panettiere sotto casa mia, uno smilzo alto 1.90 che
peserà si e no 65 kili, che un giorno decide che la biova non lo attrae più
e si chiede se fare il pony express o andare a fare il rambo in Iraq.
La cosa che emerge da ogni trasmissione che faccia riferimento agli ostaggi,
è un imbarazzante ambiguità sul motivo per cui si trovino la. Francamente la
tesi del panettiere può far solo ridere.
Per non dire del comportamento del ministro frattini che di fronte
all'angoscia del fratello di un ostaggio gli ha risposto "chiami il numero
verde". Questo è un vero motivo per verglgnarsi di essere italiani.
caldarella
2004-04-16 10:51:56 UTC
Permalink
dolore non per un ITALIANO morto...ma per un UOMO assassinato,
tutto qui,
cosi' come il dolore per ogni UOMO che muore ogni istante in tutte le guerre
e in tutti i paesi del mondo, sia esso poliziotto, delinquente, terrorista,
soldato...donna, vecchio, bambino

Pace per tutti



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Marco Marcelli
2004-04-16 12:05:33 UTC
Permalink
Post by Neo
La cosa che emerge da ogni trasmissione che faccia riferimento agli ostaggi,
è un imbarazzante ambiguità sul motivo per cui si trovino la. Francamente la
tesi del panettiere può far solo ridere.
Posso essere d'accordo con te.
In effetti nessuno sa la vera verita', e finora siamo solo su ipotesi.

Anche se quella di un piccolo "esercito privato" di questa o quella ditta
laggiu' per "ricostruire" (evitiamo di commentare) mi sembra un'idea del
tutto plausibile.
Post by Neo
Per non dire del comportamento del ministro frattini che di fronte
all'angoscia del fratello di un ostaggio gli ha risposto "chiami il numero
verde". Questo è un vero motivo per verglgnarsi di essere italiani.
Qui invece sono TOTALMENTE d'accordo con te.

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-16 10:44:36 UTC
Permalink
"Marco Marcelli" <***@ELIMINARE.libero.it> ha scritto nel
messaggio news:***@usenet.libero.it...
: Il 16 Apr 2004, 12:10, "Neo" <***@mail.ru> ha scritto:
:
: > ahahaha, certo tutti i disoccupati vanno in iraq a cercare lavoro. Ma
dai
: > su..
:
: *io* non lo farei.
: Ma che ne sai tu di cosa puo' passare nella testa di qualcuno, senza soldi
e
: con una famiglia alle spalle al quale dicono "Ti diamo 1000 dollari netti
al
: giorno se vai laggiu' 3 mesi a fare da guardia del corpo" ???
:
: Augurati di non dover scegliere mai con queste alternative.
:

quoto.
Tuttora non ho ben capito chi fossero quei 4, non erano soldati, non erano
capi...
Francamente non credo alla frase "adesso vi faccio vedere...."
A meno che non l'abbiano davvero ripresa, sono libera di pensare che sia una
montatura.
Poi non capisco......eroe? Frattini dice che è eroe? Per cosa? E' morto in
combattimento? E' morto cercando di salvare un bimbo? E' morto facendo
qualcosa di utile? No, è morto perché era troppo inesperto, o perché si è
fatto prendere, perché si è esposto troppo.....

Poi un' altra cosa che no ncapisco.....per chi lavoravano quei 4? Non ho mai
capito, i media hanno dato tantissimo risalto a che è morto un italiano,
manco fosse stato un soldato appunto...lo hanno trasformato in eroe.....
perché dopotutto mancava, la gente inizia ad avere dubbi su questa guerra,
sul primo ministro (campagna elettorale, elezioni prossime), bisognava
cercare di infondere un pseudo sentimento d'orgoglio. Qual migliore mnotivo
di questo? E' morto uno che stava facendo un altro lavoro, un inesperto che
si è fatto prendere, ma subito è stato trasformato in eroe di guerra...manco
fosse stato Toti...

un eroe....ma mi faccia il piacere.....un soldato volontario che muore in
combattimento, o che salva 1000 persone e rischia la propria vita, quello sì
che è eroe.....
non uno che è morto sul lavoro, che non è soldato...

massimo rispetto per chi muore, non dico di no, ma vediamo di guardare le
cose come stanno...




--

Elena
"Silently she walks..."
Neo
2004-04-16 11:08:54 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
massimo rispetto per chi muore, non dico di no, ma vediamo di guardare le
cose come stanno...
Fa parte della subdola campagna di regime che propugna questo senso di
appartenenza, di fatto al nulla che è questo stato, cerca di ristabilire
l'orgoglio di essere italiano, scordando che è un sentimento che presuppone
l'esistenza di una patria degna dell'orgoglio, invece vedo cialtroni che
hanno a mala pena la dignità di esseri umani governare, fare ciò che
vogliono, pieni di ipocrisie.
Con rispetto per i morti, ma gli eroi sono ben altri, ma quando un paese è
allo sfacelo morale e sociale, anche la soglia per diventare eroe si
abbassa.
Riccardo
2004-04-16 11:56:56 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Tuttora non ho ben capito chi fossero quei 4, non erano soldati, non erano
capi...
Bastava leggere un giornale in questi giorni.
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Poi un' altra cosa che no ncapisco.....per chi lavoravano quei 4? Non ho mai
capito,
come sopra.

R.
Marco Marcelli
2004-04-16 12:13:24 UTC
Permalink
Il 16 Apr 2004, 12:44, "=?iso-8859-1?B?LrewXrC3LkVsZW5hLrewXrC3Lg==?="
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Francamente non credo alla frase "adesso vi faccio vedere...."
Credo (ma attendo conferma) che sia proprio nel filmato.
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Poi non capisco......eroe? Frattini dice che è eroe? Per cosa? E' morto in
combattimento? E' morto cercando di salvare un bimbo? E' morto facendo
qualcosa di utile? No, è morto perché era troppo inesperto, o perché si è
fatto prendere, perché si è esposto troppo.....
A parer mio l'eroismo c'e' ed e' tutto in quella frase, non nelle
motivazioni che hanno portato Fabrizio Quattrocchi in quella situazione.

Perche' ha ragione Cesare Simonetti: sfidare con orgoglio un tale momento -
sempre ammesso che ci sia stato effettivamente - senza piagnucolare non e'
certo da tutti, e fa tornare alla mente certi comportamenti risorgimentali
alla Amatore Sciesa, e questo A PRESCINDERE dal perche' ci si trovi in
quella circostanza.

Poi, personalmente sono d'accordo con Seneca (mi pare): il piu' grande EROE
nel senso piu' puro del termine che abbiamo mai avuto e' stato Salvo
D'Acquisto.

E personalmente definirei eroi anche quei medici che trasportavano un cuore
da trapiantare e, per far prima, sono finiti col loro aereo contro una
montagna. Di costoro non abbiamo detto nemmeno una parola !!!!
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
...lo hanno trasformato in eroe.....
perché dopotutto mancava, la gente inizia ad avere dubbi su questa guerra,
sul primo ministro (campagna elettorale, elezioni prossime), bisognava
cercare di infondere un pseudo sentimento d'orgoglio. Qual migliore mnotivo
di questo?
Purtroppo devo darti ragione.
Ma da un ministro degli esteri che ritarda di 2 ore l'annuncio solo per
alimentare un presunto spettacolo televisivo cosa ti aspetti??


M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Neo
2004-04-16 12:18:10 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Il 16 Apr 2004, 12:44, "=?iso-8859-1?B?LrewXrC3LkVsZW5hLrewXrC3Lg==?="
E personalmente definirei eroi anche quei medici che trasportavano un cuore
da trapiantare e, per far prima, sono finiti col loro aereo contro una
montagna. Di costoro non abbiamo detto nemmeno una parola !!!!
Perchè, quelli morti a Madrid non sono forse eroi? Molto più di uno che in
Iraq c'è andato con le sue gambe
Terra del Fuoco
2004-04-16 17:25:54 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Il 16 Apr 2004, 12:44, "=?iso-8859-1?B?LrewXrC3LkVsZW5hLrewXrC3Lg==?="
Perche' ha ragione Cesare Simonetti: sfidare con orgoglio un tale momento -
sempre ammesso che ci sia stato effettivamente - senza piagnucolare non e'
certo da tutti, e fa tornare alla mente certi comportamenti risorgimentali
Fa tornare alla mente il vocabolo "fanatismo". Guarda che i mercenari non
sono gente che brilla per stabilità psichica.
Post by Marco Marcelli
alla Amatore Sciesa, e questo A PRESCINDERE dal perche' ci si trovi in
quella circostanza.
Scusa, ma non puoi "prescindere": essere mercenari è illegale, c'è poco da
prescindere. Un mercenario è un criminale.
Marco Marcelli
2004-04-16 17:39:19 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
Scusa, ma non puoi "prescindere": essere mercenari è illegale, c'è poco da
prescindere. Un mercenario è un criminale.
Ma io non sto negandolo.
Sto parlando di *coraggio* in un momento tremendo.
E questo prescinde da cio' che ha portato a quel momento.
--
==========================
Marco Marcelli - Genova
==========================
Rodolfo Canaletti
2004-04-16 12:30:48 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Poi un' altra cosa che no ncapisco.....per chi lavoravano quei 4?
Da quello che ho capito, quei quattro erano andati in Iraq come guardie
private (quelli che chiamiamo "vigilantes") per una ditta italiana che
intendeva aprirvi una attivita'.
Poi la ditta ci ha ripensato e i quattro si sono trovati disoccupati.
Sono cosi' stati assunti dagli americani (non e' chiaro da chi: una
ditta forse, ma non se ne fatto il nome). In questa veste pare che
fossero addetti alla sorveglianza armata di luoghi che altrimenti
avrebbero dovuto essere sorvegliati da militari americani.

Coloro che li hanno sequestrati lo hanno fatto ritenendo quindi che i
quattro fossero compromessi "militarmente" con l'esercito di occupazione
(di fatto appartenenti a una specie di milizia paramilitare).

Queste notizie, un po' alla spicciolata sono state date dalle varie TV.
Poi la verita' puo' essere ancora diversa.

Ciao

Rudy
Cesare Simonetti
2004-04-16 13:17:10 UTC
Permalink
Il Fri, 16 Apr 2004 12:44:36 +0200, ".·°^°·.Elena.·°^°·."
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Francamente non credo alla frase "adesso vi faccio vedere...."
A meno che non l'abbiano davvero ripresa, sono libera di pensare che sia una
montatura.
Lo so che e' dura per certe persone doverlo ammetterle, specie tra la
fauna paciaiola, ma la frase " incriminata ", quella che indigna
tante anime belle anche qui, l'ha proprio detta, e meno che non siano
dei mentitori La Repubblica, Il Corriere della Sera, La Stampa, Il
Messaggero, l'Avvenire.

E buon ultimo il vice direttore di Al Jazeera che l'ha affermato in TV
parlando in perfetto italiano


Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
Isidoro Ferrante
2004-04-16 13:54:33 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
Lo so che e' dura per certe persone doverlo ammetterle, specie tra la
fauna paciaiola, ma la frase " incriminata ", quella che indigna
tante anime belle anche qui, l'ha proprio detta, e meno che non siano
dei mentitori La Repubblica, Il Corriere della Sera, La Stampa, Il
Messaggero, l'Avvenire.
Credo di appartenere alla fauna paciaiola.
Credo anche di rientrare nella tua definizione di "anima bella". Vorrei
capire perche' nel tuo modo di ragionare la frase in questione dovrebbe
indignarmi. Sono sincero, non cerco polemica, ma non capisco proprio e
vorrei che tu esplicitassi il tuo pensiero. Grazie.
I.
Cesare Simonetti
2004-04-16 15:42:07 UTC
Permalink
Il Fri, 16 Apr 2004 15:54:33 +0200, Isidoro Ferrante
Post by Isidoro Ferrante
Credo di appartenere alla fauna paciaiola.
Credo anche di rientrare nella tua definizione di "anima bella". Vorrei
capire perche' nel tuo modo di ragionare la frase in questione dovrebbe
indignarmi. Sono sincero, non cerco polemica, ma non capisco proprio e
vorrei che tu esplicitassi il tuo pensiero. Grazie.
" Era già accaduto all'indomani della strage di Nassiriya, quando il
Paese rispose in modo dignitoso e commosso. Si ripete adesso, nel
momento in cui un italiano sconosciuto muore gridando il suo amore per
l'Italia. E la sua frase fa il giro del mondo, raccontando di
noi più di quanto i nostri governanti riescono a fare. "


Dal Corriere di oggi, postato da Riccardo.


CS
Isidoro Ferrante
2004-04-16 19:35:26 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
Il Fri, 16 Apr 2004 15:54:33 +0200, Isidoro Ferrante
Post by Isidoro Ferrante
Credo di appartenere alla fauna paciaiola.
Credo anche di rientrare nella tua definizione di "anima bella". Vorrei
capire perche' nel tuo modo di ragionare la frase in questione dovrebbe
indignarmi. Sono sincero, non cerco polemica, ma non capisco proprio e
vorrei che tu esplicitassi il tuo pensiero. Grazie.
" Era già accaduto all'indomani della strage di Nassiriya, quando il
Paese rispose in modo dignitoso e commosso. Si ripete adesso, nel
momento in cui un italiano sconosciuto muore gridando il suo amore per
l'Italia. E la sua frase fa il giro del mondo, raccontando di
noi più di quanto i nostri governanti riescono a fare. "
Continuo a non capire per quale motivo la frase dovrebbe essere motivo
di indignazione.
I.
Cesare Simonetti
2004-04-16 21:16:02 UTC
Permalink
Il Fri, 16 Apr 2004 21:35:26 +0200, Isidoro Ferrante
Post by Isidoro Ferrante
Continuo a non capire per quale motivo la frase dovrebbe essere motivo
di indignazione.
I.
E allora non fai parte della " fauna paciaiola ".

E neppure delle anime belle.

E ti prego di scusarmi se l'ho pensato.


Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
Demba
2004-04-16 12:12:22 UTC
Permalink
Post by Neo
Post by Seneca
Grazie di cuore, Quattrocchi, per questo tuo gesto. Mi ha fatto
provare l'orgoglio di sentirmi tuo connazionale.
E' andato sua sponte, nel posto più pericoloso del mondo, con una guerra
senza controllo in corso, per evidenti interessi economici, trasurando la
famiglia, forse i figli; io nel rispetto della sua fine, non sento tutto
questo orgoglio.
Il vero orgoglio va a chi fa lavori umili e cerca di arrivare a fine mese
con un governo che fa di tutto per affamarci, non a chi gioca a soldatini.
La grandezza di Quattrocchi, e Seneca lo ha detto chiaramente, sta in quegli
ultimi minuti della sua vita.
Ciò che ha fatto prima passa in secondo piano e comunque qualsiasi cosa sia
stata, l'ha riscattata decisamente.

Demba, contadino romagnolo friulano

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Neo
2004-04-16 12:42:07 UTC
Permalink
Post by Demba
La grandezza di Quattrocchi, e Seneca lo ha detto chiaramente, sta in quegli
ultimi minuti della sua vita.
Ciò che fa di un uomo un eroe è ciò che ha fatto in tutta la sua vita,
Gandhi o Madre Teresa, o M Luther K. per citarne alcuni.
Gli ultimi istanti sono ininfluenti
Terra del Fuoco
2004-04-16 17:29:33 UTC
Permalink
Post by Neo
Ciò che fa di un uomo un eroe è ciò che ha fatto in tutta la sua vita,
Gandhi o Madre Teresa, o M Luther K. per citarne alcuni.
Gli ultimi istanti sono ininfluenti
Quoto
Seneca
2004-04-16 17:41:44 UTC
Permalink
Post by Neo
Ciò che fa di un uomo un eroe è ciò che ha fatto in tutta la sua vita,
Gandhi o Madre Teresa, o M Luther K. per citarne alcuni.
Gli ultimi istanti sono ininfluenti
Anche ! Sono sicuramente eroi questi che nomini. Hanno vissuto una
intera vita in stato eroico, ma sono eroi anche coloro che fanno un
solo gesto erorico e con esso consapevolmente ci muoiono, come appunto
Salvo D'Acquisto ed altri.
Ma, non credo si possano chiamare eroi quelli colpiti dalle bombe nei
treni di Madrid, morti a loro insaputa senza una ragione che
dipendesse da una loro scelta, così come non si possono chiamare eroi
le vittime di un terremoto che subiscono un fenomeno naturale senza
poter far nulla, o i naufraghi del Titanic.
Si può dire che in quelle circostanze ci possono essere stati eroi,
che hanno magari perduto la loro vita per salvare altri dalla morte e
abbiano fatto particolari azioni tali da essere identificate come un
atto eroico. Altrimenti siamo tutti eroi, anche chi casca da un
motorino, batte la testa e rimane secco. Così si fa più presto !

Seneca
Riccardo
2004-04-16 14:28:09 UTC
Permalink
Post by giovanni lagnese
Post by Riccardo
Onore a Fabrizio Quattrocchi.
secondo me era un fesso.
Dalla prima pagina del CorSera di oggi
http://www.corriere.it/edicola/index.jsp?path=PRIMA_PAGINA&doc=FONDO


FINE DI UN EROE IMPREVEDIBILE

Ha ragione il premio Nobel Elie Wiesel: così uccidevano i nazisti. Con lo
stesso sadismo distruttore, con identica barbarie medievale resa più assurda
dall'uso della tecnologia mediatica. Ma Fabrizio Quattrocchi ha dato ai suoi
carnefici e a tutti noi una lezione imprevedibile e sconvolgente. Quella
frase orgogliosa e sprezzante buttata in faccia al boia; quel coraggio
estremo di morire con onore, da quali profondità dell'animo sono emersi?
Quale eco remota rimandano? «Ti faccio vedere come muore un italiano».
Avrebbe potuto dirlo un eroe del Risorgimento, imbevuto di ideali nazionali
e di cultura letteraria. Invece l'ha detto un uomo qualsiasi che arrangiava
un lavoro oscuro nell'Iraq devastato. Non un militare, non un funzionario
dello Stato, nessuno che avesse un vincolo speciale con le istituzioni. Un
piccolo uomo sperduto in una catastrofe tanto più grande di lui. Capace però
di morire invocando l'Italia come accadeva un tempo (e chissà poi se è
accaduto davvero tutte le volte che è stato riferito).
Quattrocchi è morto secondo i canoni morali di un eroismo del tutto desueto.
Persino incomprensibile, dati i tempi e le circostanze. Ma in quell'attimo,
e forse solo in quell'attimo, ha dato un'anima e una coscienza agli
italiani, anche a quelli più distratti o impauriti. Il paradosso non
potrebbe essere più sorprendente. Nei palazzi romani si parla di solidarietà
nazionale di fronte al dramma degli ostaggi. Ma pochi credono che si tratti
di un sentimento durevole, tale da non dissolversi tra poco nelle beghe
quotidiane.
Si capisce perché. Ci vuole una straordinaria qualità morale e politica per
tenere compatto un Paese insidiato da minacce a cui non è abituato. Ed è una
dote di cui non si vede grande abbondanza in giro, tra chi governa e chi si
oppone. Servirebbe la capacità di mostrarsi all'altezza della sfida, di
compiere gesti anche simbolici in grado di parlare all'opinione pubblica,
per rassicurarla e rafforzarla.
E' quello che sta facendo il Presidente della Repubblica in queste ore. E
non è solo questione di ruolo istituzionale. Interpretati da Ciampi, temi
come l'unità nazionale, la bandiera, il sacrificio hanno ancora un sapore di
verità che altrimenti si perde. Era già accaduto all'indomani della strage
di Nassiriya, quando il Paese rispose in modo dignitoso e commosso. Si
ripete adesso, nel momento in cui un italiano sconosciuto muore gridando il
suo amore per l'Italia. E la sua frase fa il giro del mondo, raccontando di
noi più di quanto i nostri governanti riescono a fare.


© Corriere della Sera
Zazie & Laverdure
2004-04-16 18:20:59 UTC
Permalink
Post by Riccardo
FINE DI UN EROE IMPREVEDIBILE
Ha ragione il premio Nobel Elie Wiesel: così uccidevano i nazisti.
ma per carità.
I nazisti hanno fatto fuori *milioni* di persone, non con modalità
terroristiche e
da guerriglia, ma con metodi *scientifici*, organizzati e (pseuso)
tecnologici,
compiendo anche esperimenti usando bambini come cavie umane.
E Wiesel lo sa meglio di chiunque altro.
A dire delle cose così, si relativizza qualsiasi cosa.
Sembra che le parole non abbiano più alcun significato, a leggere certe
cose, tutto è lo stesso, i lager, i gulag, Waterloo, le torri gemelle,
tutt'un brodo informe.
Sulla barbarie non si discute, sono d'accordissimo.
Ma sul paragone storico, francamente, a tirare sempre in ballo i nazisti si
rischia di svuotare di significato la particolarità del crimine da loro
compiuto..
Z.
Cesare Simonetti
2004-04-16 21:18:19 UTC
Permalink
Post by Zazie & Laverdure
Sulla barbarie non si discute, sono d'accordissimo.
Ma sul paragone storico, francamente, a tirare sempre in ballo i nazisti si
rischia di svuotare di significato la particolarità del crimine da loro
compiuto..
Z.
Quoto.


CS
s***@mediacomm.it
2004-04-16 07:48:06 UTC
Permalink
Cesare Simonetti ha scritto nel suo messaggio ...
Post by Cesare Simonetti
" Adesso ti faccio vedere come muore un italiano ".
Non so quanto possa essere utile il mettere una tragedia simile sotto una
luce epico-retorica che non va piu' di moda ormai da tempo. Credo sia di
miglior gusto, per dirla coi poeti di guerra inglesi, limitarsi a dire
semplicemente: "E' morto". Mi pare l'unico commento veramente sobrio,
veramente dignitoso che si possa fare.

Andrea
***@mediacomm.it
Cesare Simonetti
2004-04-16 11:49:35 UTC
Permalink
Post by s***@mediacomm.it
Non so quanto possa essere utile il mettere una tragedia simile sotto una
luce epico-retorica che non va piu' di moda ormai da tempo.
Morire a testa alta, senza temere gli assassini, quasi sfidandoli, e
non nel proprio nome, ma in quello della propria appartenenza a un
popolo ( e pertanto alle sue tradizioni e cultura ) non mi sembra un
fatto di moda.

Si e' uomini coraggiosi o non li si e' : non e' da tutti ( anzi, e' da
pochissimi, in questo tremebondo paese ) saper affrontare con dignita'
la morte e i propri carnefici.

Per me questo e' un " valore " e credo anche per molti : nessuno si
augura la " bella morte " di buona memoria ( quella si passata, per
fortuna, di moda ) ma non abbassare la testa di fronte a un
assassino, e' qualcosa che se non si capisce al volo, e' inutile
andare a cavillare.

E a quanto pare sono della mia stessa opinione proprio i carnefici e i
loro sodali di Al Jezeera, ai quali sarebbe tanto piaciuto mandare in
onda un Alberto Sordi terrorizzato e piangente.

Ma un Italiano coraggioso anche nel momemnto supremo non conveniva ai
lorsignori islamci.



Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
Post by s***@mediacomm.it
Credo sia di
miglior gusto, per dirla coi poeti di guerra inglesi, limitarsi a dire
semplicemente: "E' morto". Mi pare l'unico commento veramente sobrio,
veramente dignitoso che si possa fare.
Andrea
Riccardo
2004-04-16 11:52:26 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
Morire a testa alta, senza temere gli assassini, quasi sfidandoli, e
non nel proprio nome, ma in quello della propria appartenenza a un
popolo ( e pertanto alle sue tradizioni e cultura ) non mi sembra un
fatto di moda.
<cut>

Ben detto.

R.
Zazie & Laverdure
2004-04-16 14:39:44 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
E a quanto pare sono della mia stessa opinione proprio i carnefici e i
loro sodali di Al Jezeera, ai quali sarebbe tanto piaciuto mandare in
onda un Alberto Sordi terrorizzato e piangente.
Ma un Italiano coraggioso anche nel momemnto supremo non conveniva ai
lorsignori islamci.
sinceramente, è quello che ho pensato anch'io.
Diciamo la verità: Al Jazeera non si è MAI distinta per delicatezza.
Nessuna tv araba.
Se non è andato in onda , la ragione sicuramente non sta nella brutalità
delle immagini.(ricordiamo che lo sgozzamento di Pearl andò in onda,
eccome).
Z.
Riccardo
2004-04-17 11:10:23 UTC
Permalink
Post by Zazie & Laverdure
Se non è andato in onda , la ragione sicuramente non sta nella brutalità
delle immagini.(ricordiamo che lo sgozzamento di Pearl andò in onda,
eccome).
Ho appena sentito alla radio uno dei genitori dei rapiti leggere un appello
ai criminali che hanno sequestrato i loro figli. Dovrebbe essere l'audio di
un video inviato a Al Jazeera.
Scommettiamo che questo video, con tanto di italiano piagnucolante e
riferimento alla "causa" dei sequestratori, verra' prontamente diffuso?

R.
Terra del Fuoco
2004-04-17 13:00:03 UTC
Permalink
Post by Riccardo
Ho appena sentito alla radio uno dei genitori dei rapiti leggere un appello
ai criminali che hanno sequestrato i loro figli. Dovrebbe essere l'audio di
un video inviato a Al Jazeera.
Scommettiamo che questo video, con tanto di italiano piagnucolante e
riferimento alla "causa" dei sequestratori, verra' prontamente diffuso?
R.
E auspicabile che venga diffuso. Scusa ma perché credi che lo mandino a una
televisione? Perché lo chiudano nel cassetto?
Riccardo
2004-04-17 13:11:46 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
E auspicabile che venga diffuso. Scusa ma perché credi che lo mandino a una
televisione? Perché lo chiudano nel cassetto?
A dire il vero è stata Al Jazeera a contattare i genitori dei rapiti (i
quali inizialmente volevano "limitarsi" ad una missiva da far leggere ad uno
speaker), addirittura indicando colui che aveva "un maggior impatto
mediatico" (mi sfugge il nome ora, cmq si tratta del sig.di Cesenatico che
ha protestato nei giorni scorsi girando con il Tricolore).
Tutto questo per sottolineare come anche Al Jazeera (come le Tv
"occidentali", ovviamente) abbia una sua linea politico-editoriale in base
alla quale decide cosa mettere in onda e cosa no.

Saluti,
Riccardo.
Marco Marcelli
2004-04-17 13:31:05 UTC
Permalink
Post by Riccardo
A dire il vero è stata Al Jazeera a contattare i genitori dei rapiti
Pero', almeno fino a poco fa, Al Jazeera pur avendo ricevuto il
filmato doveva ancora decidere se e quando mandarlo in onda....
--
==========================
Marco Marcelli - Genova
==========================
Terra del Fuoco
2004-04-17 15:21:35 UTC
Permalink
Post by Riccardo
A dire il vero è stata Al Jazeera a contattare i genitori dei rapiti (i
quali inizialmente volevano "limitarsi" ad una missiva da far leggere ad uno
speaker), addirittura indicando colui che aveva "un maggior impatto
mediatico" (mi sfugge il nome ora, cmq si tratta del sig.di Cesenatico che
ha protestato nei giorni scorsi girando con il Tricolore).
Tutto questo per sottolineare come anche Al Jazeera (come le Tv
"occidentali", ovviamente) abbia una sua linea politico-editoriale in base
alla quale decide cosa mettere in onda e cosa no.
Non so chi si sia mosso per primo, ma sta di fatto che il video è stato
girato e dato alla TV araba. Forse non è nemmeno sbagliata l'idea di una
"personalizzazione" forte dell'appello. In teoria dovrebbe avere un impatto
emotivo maggiore (e offrire qualche chance in più) di un appello letto da
uno speaker "anonimo".
Non so niente di signori di Cesenatico che vanno in giro col tricolore: a
cosa ti riferisci?
Giuseppe
2004-04-17 15:44:11 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
Post by Terra del Fuoco
Non so niente di signori di Cesenatico che vanno in giro col tricolore: a
cosa ti riferisci?
Al fatto che l'altro giorno il papà di uno dei rapiti ( che abita appunto a Cesenatico) è
andato in giro per la città con il tricolore in spalla, per attirare l'attenzione dei
midia sul caso del figlio, come lui stesso ha dichiarato ad una tv.
G.
Riccardo
2004-04-17 16:02:21 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
Non so niente di signori di Cesenatico che vanno in giro col tricolore: a
cosa ti riferisci?
Contrordine cmq : dopo l'intervento del Governo e la mediazione
(incredibile, ma vero) di Emilio Fede è stata consegnata ad Al Jazeera
un'altra versione del video, dove il testo è letto, questa volta, dalla
sorella di uno dei rapiti.

Da :
http://www.repubblica.it/diretta/online/esteri-esteri-italiasab/index.html

16,06 - AL JAZEERA HA TRASMESSO APPELLO FAMILIARI OSTAGGI. La televisione
satellitare del Qatar Al Jazeera ha trasmesso intorno alle 16.05 (ora
italiana) l'appello dei familiari degli ostaggi italiani. Il messaggio,
pubblicato oggi su 'Repubblica' e registrato in precedenza dal Tg4 di Emilio
Fede, è stato letto da Antonella Agliana, sorella di Maurizio. L'appello,
andato in onda alle 16,05, è stato trasmesso in italiano con traduzione in
arabo. La videoregistrazione è durata una quindicina di secondi.
Contemporaneamente sul video scorreva il rullo con testi in arabo. Antonella
Agliana era ripresa in un'abitazione, probabilmente quella di Prato della
famiglia.

15,48 - AL JAZEERA TRASMETTERA' APPELLO FAMILIARI OSTAGGI ALLE 16. La
televisione araba Al Jazeera trasmetterà l'appello dei familiari dei tre
ostaggi italiani ai sequestratori, registrato da Antonella Agliana, sorella
di Maurizio, e che 'Repubblica' ha pubblicato oggi. Il contenuto del
messaggio è identico a quello letto da Angelo Stefio, padre di Salvatore,
perché concordato con le famiglie dei tre ostaggi. Al Jazeera manderà in
onda l'appello alle ore 16 in Italia, le 18 nel Qatar.

15,02 - FRATTINI: SPERO APPELLO TV ARRIVI A CUORE RAPITORI. "Ci aspettiamo
che quel messaggio arrivi, se possiamo dirlo, al cuore dei rapitori". Lo ha
detto il ministro degli Esteri, Franco Frattini, a proposito dell'appello tv
preparato dai familiari degli ostaggi italiani. "Ci attendiamo di far
comprendere ai rapitori - ha aggiunto - che le persone rapite sono cittadini
italiani innocenti che devono essere liberati subito e senza condizioni


Ultim'ora : Adel Smith si offre come mediatore......
http://www.repubblica.it/news/ired/ultimora/rep_nazionale_n_670988.html


R.
s***@mediacomm.it
2004-04-17 15:07:22 UTC
Permalink
Cesare Simonetti ha scritto nel suo messaggio ...
... sono della mia stessa opinione proprio i carnefici e i loro
sodali di Al Jezeera, ai quali sarebbe tanto piaciuto mandare
in onda un Alberto Sordi terrorizzato e piangente.
Cerchiamo di fissare qualche punto fermo. Il Cavalier Sylvio, recentemente,
ha giustamente invitato a non fare retorica sui "nostri ragazzi" a
Nassiriya, sottolineando che si tratta non di burbe ma di militari
professionisti, ben addestrati e ben pagati. Bene: si faccia l'istesso
discorso allora per il Quattrocchi ed i suoi colleghi, che non sono
Biancaneve o Cappuccetto Rosso spedite nel bosco degli orchi, ma
professionisti pronti ai rischi che corrono, con un incarico da adempiere
assegnato loro da chi li paga, e probabilmente bene, per questo.

Cio', naturalmente, non qualifica il Quattrocchi come un "mercenario" come
certi babbuini calzati e vestiti scrivono in questi giorni: ma stiamo
attenti a non fare di lui ne' uno sprovveduto capitato chissa' dove senza
sapere cosa avrebbe rischiato; ne' una damina di carita' gratuitamente
pronta al martirio; ne' un eroe da iconografia alla maniera di De Amicis,
ne' magari - e, credo, peggio - una cara salma pronta a ritrovarsi un
distintivo di partito appuntato apocrifamente sulla bara, come Marco Biagi.

Andrea
***@mediacomm.it
Terra del Fuoco
2004-04-17 16:02:34 UTC
Permalink
Post by s***@mediacomm.it
Cio', naturalmente, non qualifica il Quattrocchi come un "mercenario" come
La legge italiana fissa con passabile precisione cosa è un mercenario.
Cesare Simonetti
2004-04-17 16:33:48 UTC
Permalink
Post by s***@mediacomm.it
Cerchiamo di fissare qualche punto fermo. Il Cavalier Sylvio, recentemente,
ha giustamente invitato a non fare retorica sui "nostri ragazzi" a
Nassiriya, sottolineando che si tratta non di burbe ma di militari
professionisti, ben addestrati e ben pagati. Bene: si faccia l'istesso
discorso allora per il Quattrocchi ed i suoi colleghi, che non sono
Biancaneve o Cappuccetto Rosso spedite nel bosco degli orchi, ma
professionisti pronti ai rischi che corrono, con un incarico da adempiere
assegnato loro da chi li paga, e probabilmente bene, per questo.
Ripeto :

Ecco un commento del musulmano Magdi Allam sul Corsera on line di oggi

" (.........................)

Resta in ogni caso la nostra ammirazione per la dignità e la fierezza
di un italiano che ha voluto guardare in faccia i suoi barbari
assassini che invece si nascondono dietro le loro kefiah. Fabrizio
resterà nei nostri cuori e nelle nostre menti come un eroe, un emblema
della nostra comune battaglia contro il terrorismo islamico e
internazionale. Cordiali saluti.
Magdi Allam "

e :

E qui c'e' un azzeccato commento di Giuliano Ferrara :


Jean Anouilh faceva dire al suo eroe che “fino al giorno della morte,
nessuno può essere sicuro del proprio coraggio”. Nel momento estremo
Fabrizio Quattrocchi ha trovato la fierezza di proclamare il proprio
coraggio di italiano. Che è un coraggio particolare, non nutrito delle
virtù militari - chè poche e non recenti sono le nostre vittorie - ma
che emerge di fronte all’offesa e all’ingiustizia. E’ un eroismo che
ha i suoi modelli in figure indimenticabili del nostro cinema, i
soldati imboscati interpretati da Alberto Sordi e Vittorio Gassman
nella “Grande guerra”, il millantatore magliaro di Vittorio De Sica
nei panni del falso “Generale Della Rovere”. Passata la vita ad
arrangiarsi con mille mestieri e con mille espedienti, questi
personaggi, quando si trovano di fronte alla scelta più difficile,
mostrano una dignità addolorata e umiliata, insospettabile e
imprevedibile, e perciò tanto più vera e umana. Il patriottismo degli
italiani, quello vero, non quello strombazzato sui gagliardetti e
dalle fanfare di un regime impostore, è fatto così. Per questo
l’Italia profonda si riconosce in Quattrocchi, in questo eroe
improbabile, vittima e non protagonista di eventi terribili, che alla
fine invece di lamentarsi grida il suo amore per una patria che certo
con lui non era stata particolarmente generosa. Noi italiani siamo
propensi a parlar male del nostro Paese, a sottolinearne i mille
difetti, che poi sono i nostri, abbiamo una sana diffidenza per la
retorica nazionalistica, che troppo spesso è servita per imbrogliarci.
Questo non significa che non sentiamo la fierezza di essere italiani,
quando la nostra dignità viene oltraggiata. Questo patriottismo pudico
e sottaciuto, circondato da autoironia e sarcasmo, è una risorsa
profonda, che non deve essere sottovalutata. La scopriamo con stupore
quando un uomo semplice, che del Risorgimento ha forse sentito parlare
solo in qualche polveroso e dimenticato testo scolastico, risponde ai
suoi carnefici con parole degne di Carlo Pisacane. Parole che, nella
nera tragedia, sono uno sprazzo di luce.


CS
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 16:30:32 UTC
Permalink
<***@mediacomm.it> ha scritto nel messaggio news:6Mbgc.6794$***@news.edisontel.com...
: Cesare Simonetti ha scritto nel suo messaggio ...
:
: > ... sono della mia stessa opinione proprio i carnefici e i loro
: > sodali di Al Jezeera, ai quali sarebbe tanto piaciuto mandare
: > in onda un Alberto Sordi terrorizzato e piangente.
:
: Cerchiamo di fissare qualche punto fermo. Il Cavalier Sylvio,
recentemente,
: ha giustamente invitato a non fare retorica sui "nostri ragazzi" a
: Nassiriya, sottolineando che si tratta non di burbe ma di militari
: professionisti, ben addestrati e ben pagati. Bene: si faccia l'istesso
: discorso allora per il Quattrocchi ed i suoi colleghi, che non sono
: Biancaneve o Cappuccetto Rosso spedite nel bosco degli orchi, ma
: professionisti pronti ai rischi che corrono, con un incarico da adempiere
: assegnato loro da chi li paga, e probabilmente bene, per questo.

lol!


:
: Cio', naturalmente, non qualifica il Quattrocchi come un "mercenario" come
: certi babbuini calzati e vestiti scrivono in questi giorni: ma stiamo
: attenti a non fare di lui ne' uno sprovveduto capitato chissa' dove senza
: sapere cosa avrebbe rischiato; ne' una damina di carita' gratuitamente
: pronta al martirio; ne' un eroe da iconografia alla maniera di De Amicis,
: ne' magari - e, credo, peggio - una cara salma pronta a ritrovarsi un
: distintivo di partito appuntato apocrifamente sulla bara, come Marco
Biagi.

rotfl, non era un mercenario....del resto se sei senza lavoro e ti
"assumono" in una specie di paraesercito/agenzia investigativa/chiamiamola
come vogliamo a 20 milioni al mese, senza l'esperienza necessaria (infatti
li hanno presi), e sei tanto fanatico da dire frasi eroistiche che non mi
stupirei di sentire dai kamikaze (o altri fanatici)...
non so se rendo l'idea......



--

Elena
"Silently she walks..."
s***@mediacomm.it
2004-04-17 17:13:04 UTC
Permalink
".·°^°·.Elena.·°^°·." ha scritto nel suo messaggio ...
... se sei senza lavoro e ti "assumono" in una specie di
paraesercito/agenzia investigativa/chiamiamola come vogliamo
a 20 milioni al mese, senza l'esperienza necessaria...
Se ti fai una surfata sul sito di "Repubblica", alcune cui penne e matite
non sono state esattamente tenere col Quattrocchi (e credo questa sia,
molto a modo suo, una "valida" referenza), troverai facilmente un articolo o
due che spiegano qualcosina del lavoro di Quattrocchi e dei suoi colleghi:
non si tratta di un lavoro che si affida al primo perdigiorno che si
presenta per poi mandarlo allo sbaraglio.

P.S. Comunque si parla di seimila dollari al mese.

Andrea
***@mediacomm.it
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 17:51:30 UTC
Permalink
<***@mediacomm.it> ha scritto nel messaggio news:VAdgc.6825$***@news.edisontel.com...
: ".·°^°·.Elena.·°^°·." ha scritto nel suo messaggio ...
:
: > ... se sei senza lavoro e ti "assumono" in una specie di
: > paraesercito/agenzia investigativa/chiamiamola come vogliamo
: > a 20 milioni al mese, senza l'esperienza necessaria...
:
: Se ti fai una surfata sul sito di "Repubblica", alcune cui penne e matite
: non sono state esattamente tenere col Quattrocchi (e credo questa sia,
: molto a modo suo, una "valida" referenza), troverai facilmente un articolo
o
: due che spiegano qualcosina del lavoro di Quattrocchi e dei suoi colleghi:
: non si tratta di un lavoro che si affida al primo perdigiorno che si
: presenta per poi mandarlo allo sbaraglio.
:

ora guardo!

: P.S. Comunque si parla di seimila dollari al mese.

io avevo sentito il doppio:-/

--

Elena
"Silently she walks..."
s***@mediacomm.it
2004-04-17 18:22:29 UTC
Permalink
".·°^°·.Elena.·°^°·." ha scritto nel suo messaggio ...
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
ora guardo!
Se possono esserti utili...
www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/fratost/fratost.html
www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/ingaggio/ingaggio.html
www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/lavori/lavori.html
www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/quatt/quatt.html

Andrea
***@mediacomm.it
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 19:47:58 UTC
Permalink
<***@mediacomm.it> ha scritto nel messaggio news:gCegc.6845$***@news.edisontel.com...
: ".·°^°·.Elena.·°^°·." ha scritto nel suo messaggio ...
:
: > ora guardo!
:
: Se possono esserti utili...
: www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/fratost/fratost.html
: www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/ingaggio/ingaggio.html
: www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/lavori/lavori.html
: www.repubblica.it/2004/d/sezioni/politica/iraqita2/quatt/quatt.html


grazie, infatti non li trovavo!


--

Elena
"Silently she walks..."
Zazie & Laverdure
2004-04-17 18:23:55 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
e sei tanto fanatico da dire frasi eroistiche che non mi
Certo le frasi, di qualsiasi tipo siano, sarebbe meglio dirle (o scriverle)
in italiano corretto.
Anche se non *eroistico*.
Z.
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 19:49:36 UTC
Permalink
"Zazie & Laverdure" <***@zzzz.it> ha scritto nel messaggio news:%Cegc.8068$***@twister1.libero.it...
:
: ".·°^°·.Elena.·°^°·." <***@tiskali.it> ha scritto nel messaggio
: news:c5rmbo$547fp$***@ID-207769.news.uni-berlin.de...
:
: > e sei tanto fanatico da dire frasi eroistiche che non mi
:
: Certo le frasi, di qualsiasi tipo siano, sarebbe meglio dirle (o
scriverle)
: in italiano corretto.
: Anche se non *eroistico*.
: Z.


£a prosima volta scrivo col me dia£eto, che me vien mejo!


--

Elena
"Silently she walks..."
Cesare Simonetti
2004-04-17 21:12:02 UTC
Permalink
Il Sat, 17 Apr 2004 21:49:36 +0200, ".·°^°·.Elena.·°^°·."
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
£a prosima volta scrivo col me dia£eto, che me vien mejo!
Sommessamente - come e' mio costume....- la prossima volta non
sarebbe meglio che " ti tasi " ?

Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 22:26:18 UTC
Permalink
"Cesare Simonetti" <***@tiscali.it> ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...
: Il Sat, 17 Apr 2004 21:49:36 +0200, ".·°^°·.Elena.·°^°·."
: <***@tiskali.it> ha scritto:
:
:
: >£a prosima volta scrivo col me dia£eto, che me vien mejo!
:
: Sommessamente - come e' mio costume....- la prossima volta non
: sarebbe meglio che " ti tasi " ?

ehhhhhh....i "pensieri indipendenti" debbono tacere, no???

"attenzione, c'è una segnalazione di pensiero indipendente" (The Simpsons,
"Lisa the vegetarian", mi pare)

--

Elena
"Silently she walks..."

Cesare Simonetti
2004-04-16 21:36:35 UTC
Permalink
Post by s***@mediacomm.it
Non so quanto possa essere utile il mettere una tragedia simile sotto una
luce epico-retorica che non va piu' di moda ormai da tempo.
Ecco un commento del musulmano Magdi Allam sul Corsera on line di oggi

" (.........................)

Resta in ogni caso la nostra ammirazione per la dignità e la fierezza
di un italiano che ha voluto guardare in faccia i suoi barbari
assassini che invece si nascondono dietro le loro kefiah. Fabrizio
resterà nei nostri cuori e nelle nostre menti come un eroe, un emblema
della nostra comune battaglia contro il terrorismo islamico e
internazionale. Cordiali saluti.
Magdi Allam "


Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-16 21:59:16 UTC
Permalink
"Cesare Simonetti" <***@tiscali.it> ha scritto nel messaggio news:***@4ax.com...
: Il Fri, 16 Apr 2004 09:48:06 +0200, <***@mediacomm.it> ha
: scritto:
:
:
: >Non so quanto possa essere utile il mettere una tragedia simile sotto una
: >luce epico-retorica che non va piu' di moda ormai da tempo.
:
: Ecco un commento del musulmano Magdi Allam sul Corsera on line di oggi
:
: " (.........................)
:
: Resta in ogni caso la nostra ammirazione per la dignità e la fierezza
: di un italiano che ha voluto guardare in faccia i suoi barbari
: assassini che invece si nascondono dietro le loro kefiah. Fabrizio
: resterà nei nostri cuori e nelle nostre menti come un eroe, un emblema
: della nostra comune battaglia contro il terrorismo islamico e
: internazionale. Cordiali saluti.
: Magdi Allam "
:

diversa cultura, diverso modo di pensare, non credo che uno si possa
permettere di giudicare ciò che non gli appartiene, o perlomeno non
capirebbe, non avendo la "nostra testa" (pensiero, cultura...)

frase di circostanza.

e poi figuriamoci se avesse detto quello che pensa veramente.....



--

Elena
"Silently she walks..."
Riccardo
2004-04-16 22:28:57 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
diversa cultura, diverso modo di pensare, non credo che uno si possa
permettere di giudicare ciò che non gli appartiene, o perlomeno non
capirebbe, non avendo la "nostra testa" (pensiero, cultura...)
Magdi Allam è piu' "occidentale" di molti "occidentali".
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
e poi figuriamoci se avesse detto quello che pensa veramente.....
E' quello che pensa veramente : non per niente è inviso a molti dei "suoi".


R.
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-16 22:48:40 UTC
Permalink
"Riccardo" <***@please.org> ha scritto nel messaggio news:c5pmre$4cgo0$***@ID-80584.news.uni-berlin.de...
:
: > diversa cultura, diverso modo di pensare, non credo che uno si possa
: > permettere di giudicare ciò che non gli appartiene, o perlomeno non
: > capirebbe, non avendo la "nostra testa" (pensiero, cultura...)
:
: Magdi Allam è piu' "occidentale" di molti "occidentali".
:
: >
: > e poi figuriamoci se avesse detto quello che pensa veramente.....
:
: E' quello che pensa veramente : non per niente è inviso a molti dei
"suoi".


sorry, ci credo solo se si converte a qualche altra religione (cristiano,
protestante, etc) che significa diverso modo di vedere il mondo (=con altri
occhi) e vive 50 anni qui x capire e assorbire la nostra cultura...


--

Elena
"Silently she walks..."
Riccardo
2004-04-16 22:54:56 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
sorry, ci credo solo se si converte a qualche altra religione (cristiano,
protestante, etc) che significa diverso modo di vedere il mondo (=con altri
occhi) e vive 50 anni qui x capire e assorbire la nostra cultura...
Elena o Oriana ?

R.
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-16 23:15:11 UTC
Permalink
"Riccardo" <***@please.org> ha scritto nel messaggio news:c5pocn$4fkf6$***@ID-80584.news.uni-berlin.de...
:
: > sorry, ci credo solo se si converte a qualche altra religione
(cristiano,
: > protestante, etc) che significa diverso modo di vedere il mondo (=con
: altri
: > occhi) e vive 50 anni qui x capire e assorbire la nostra cultura...
:
: Elena o Oriana ?

la Oriana non l'ho mai letta, giuro, se poi la pensa come
me....coincidenze!:-)

--

Elena
"Silently she walks..."
Moosbrugger
2004-04-16 23:26:26 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
sorry, ci credo solo se si converte a qualche altra religione (cristiano,
protestante, etc) che significa diverso modo di vedere il mondo (=con altri
occhi) e vive 50 anni qui x capire e assorbire la nostra cultura...
Scusa, vediamo se capisco l' assunto del tuo pensiero : "Ti credo solo se
cambi religione e vivi qui ( "qui" dove, poi ? ) per cinquant' anni" ?
Alla faccia del dialogo interetnico...e poi, per curiosità, segui con
costanza Magdi Allam, hai una vaga idea del suo percorso culturale e umano,
o ti basta sapere che è egiziano e musulmano per inquadrarlo ? 'sti arabi i
xe tuti compagni, insomma ?

Ciao

Moos
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-16 23:39:50 UTC
Permalink
"Moosbrugger" <***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:XSZfc.11607$***@tornado.fastwebnet.it...
:
: ".·°^°·.Elena.·°^°·." <***@tiskali.it> ha scritto nel messaggio
: news:
:
: > sorry, ci credo solo se si converte a qualche altra religione
(cristiano,
: > protestante, etc) che significa diverso modo di vedere il mondo (=con
: altri
: > occhi) e vive 50 anni qui x capire e assorbire la nostra cultura...
:
:
: Scusa, vediamo se capisco l' assunto del tuo pensiero : "Ti credo solo se
: cambi religione e vivi qui ( "qui" dove, poi ? ) per cinquant' anni" ?
: Alla faccia del dialogo interetnico...

guarda l'opposto: io no nmi permetto di giudicare il comportamento/legg di
uno stato, esempio quello arabo, ho un' altra mentalità, un' altra cultura e
non sarei in grado di capire la loro

e poi, per curiosità, segui con
: costanza Magdi Allam, hai una vaga idea del suo percorso culturale e
umano,
: o ti basta sapere che è egiziano e musulmano per inquadrarlo ? 'sti arabi
i
: xe tuti compagni, insomma ?

dico che uno che non è "nostro" non riuscirebbe a giudicare cose altrui.
non mi riferisco (solo) ai musulmani, ma pure al classico giornalista di
turno che sull'Economist o su un giornale americano attacca la tv italiana,
o il governo italiano, etc.......o la nostra legge, o altro.
Direi "scusi, lei è italiano? No, e allora faccia la cortesia, non si metta
in mezzo su cose che non riuscirebbe a capire"
faccio un altro esempio: abbiamo una tv spazzatura e diciamo "eh, quando
c'era Tognazzi o Walter Chiari, quelli sì che erano comici di classe, non
erano volgari, non urlavano...", se arriva l'americano che non è stato qui
da 30 anni ad oggi ma è appena arrivato e vede le cose da fuori e dice che è
tv spazzatura e gli si chiede rispetto a cosa, non saprebbe direti lo stesso
termine di paragone...
e ti direbbe che per lui un seno nudo è pornografia, invece per noi (che
siamo "ormai" abituati alla carne in prima serata) no nè tanto scandaloso.
Capisci cosa voglio dire?



--

Elena
"Silently she walks..."
Moosbrugger
2004-04-17 00:23:21 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
guarda l'opposto: io no nmi permetto di giudicare il comportamento/legg di
uno stato, esempio quello arabo, ho un' altra mentalità, un' altra cultura e
non sarei in grado di capire la loro
Appunto : alla faccia del dialogo interetnico. C'è una cosa che mi lascia
allibito di fronte a questi discorsi : la totale incapacità a considerare le
proprie radici culturali come una semplice base di partenza, ma piuttosto
come un' acquisizione per l' eternità. Di più : è un modo di pensare che non
so come definire se non razzista, perchè tu non hai la minima idea di chi
sia Magdi Allam però lo ritieni incapace di "capire la nostra mentalità"
solamente perchè è "arabo". Beata te.
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
dico che uno che non è "nostro"
non riuscirebbe a giudicare cose altrui.
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
non mi riferisco (solo) ai musulmani, ma pure al classico giornalista di
turno che sull'Economist o su un giornale americano attacca la tv italiana,
o il governo italiano, etc.......o la nostra legge, o altro.
Direi "scusi, lei è italiano? No, e allora faccia la cortesia, non si metta
in mezzo su cose che non riuscirebbe a capire"
Ma perchè non deve riuscire a capirle ?!?! Siamo ridotti alla totale
incomunicabilità culturale ? Tu con che spirito studi la storia dell' antico
Egitto ? Con l' idea che tanto non ci capirai mai niente perchè non sono
"nostri" ?!?

Ciao

Moos
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 00:33:46 UTC
Permalink
"Moosbrugger" <***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:hI_fc.11666$***@tornado.fastwebnet.it...

:
:
: Appunto : alla faccia del dialogo interetnico. C'è una cosa che mi lascia
: allibito di fronte a questi discorsi : la totale incapacità a considerare
le
: proprie radici culturali come una semplice base di partenza, ma piuttosto
: come un' acquisizione per l' eternità. Di più : è un modo di pensare che
non
: so come definire se non razzista, perchè tu non hai la minima idea di chi
: sia Magdi Allam però lo ritieni incapace di "capire la nostra mentalità"
: solamente perchè è "arabo". Beata te.

dico solo che no nmi faccio giudicare da un arabo....e io non giudico loro.

razzista? non credo, non li ammazzerei per il colore della pelle.
ma alle mie radici culturali terrene etc ci tengo e in questo senso sono
noglobal
dico che un foresto resta foresto, se poi ha gli occhi per vedere il mondo
diversi dai miei, allora vediamo le cose diversamente, x forza


:
: Ma perchè non deve riuscire a capirle ?!?! Siamo ridotti alla totale
: incomunicabilità culturale ? Tu con che spirito studi la storia dell'
antico
: Egitto ? Con l' idea che tanto non ci capirai mai niente perchè non sono
: "nostri" ?!?
:

io la studio, ma non riuscirò mai ad entrarci dentro a fondo, cioè è come se
la guardassi da fuori
ma riesco ad capire la mia storia, cultura, per affinità di idee.
un conto è sapere, un conto è capire bene, perché la cosa ti entra dentro,
perché al 100% condividi cultura etc.
altrimenti è come se studiassi la guerra del vietnam, ma vedendola da fuori
e no ncapendo la mentalità che c'è dietro (infatti non la so, ma mi rendo
conto della mia ignoranza, dato che non sono americana e non ho lo stesso
modo di pensare, gle stessi valori, etc, e in quanto non capente, allora
evito di dare giudizi e prendo la guerra del vietnam come un insieme di
nomi, date, alla lontana, ma evito di parlare di ciò che non comprendo)

--

Elena
"Silently she walks..."
Cesare Simonetti
2004-04-17 07:46:15 UTC
Permalink
Il Sat, 17 Apr 2004 02:33:46 +0200, ".·°^°·.Elena.·°^°·."
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
dico solo che no nmi faccio giudicare da un arabo....e io non giudico loro.
E allora beccati questo :



http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2004/04_Aprile/17/mercenari.shtml



Cesare Simonetti
GENOVA PROFONDA
Marco Marcelli
2004-04-17 08:57:10 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2004/04_Aprile/17/mercenari.shtml
Sono veramente felice di leggere questo.
--
==========================
Marco Marcelli - Genova
==========================
Cesare Simonetti
2004-04-17 14:13:53 UTC
Permalink
Il Sat, 17 Apr 2004 08:57:10 GMT, Marco Marcelli
Post by Marco Marcelli
Sono veramente felice di leggere questo.
E qui c'e' un azzeccato commento di Giuliano Ferrara :


Jean Anouilh faceva dire al suo eroe che “fino al giorno della morte,
nessuno può essere sicuro del proprio coraggio”. Nel momento estremo
Fabrizio Quattrocchi ha trovato la fierezza di proclamare il proprio
coraggio di italiano. Che è un coraggio particolare, non nutrito delle
virtù militari - chè poche e non recenti sono le nostre vittorie - ma
che emerge di fronte all’offesa e all’ingiustizia. E’ un eroismo che
ha i suoi modelli in figure indimenticabili del nostro cinema, i
soldati imboscati interpretati da Alberto Sordi e Vittorio Gassman
nella “Grande guerra”, il millantatore magliaro di Vittorio De Sica
nei panni del falso “Generale Della Rovere”. Passata la vita ad
arrangiarsi con mille mestieri e con mille espedienti, questi
personaggi, quando si trovano di fronte alla scelta più difficile,
mostrano una dignità addolorata e umiliata, insospettabile e
imprevedibile, e perciò tanto più vera e umana. Il patriottismo degli
italiani, quello vero, non quello strombazzato sui gagliardetti e
dalle fanfare di un regime impostore, è fatto così. Per questo
l’Italia profonda si riconosce in Quattrocchi, in questo eroe
improbabile, vittima e non protagonista di eventi terribili, che alla
fine invece di lamentarsi grida il suo amore per una patria che certo
con lui non era stata particolarmente generosa. Noi italiani siamo
propensi a parlar male del nostro Paese, a sottolinearne i mille
difetti, che poi sono i nostri, abbiamo una sana diffidenza per la
retorica nazionalistica, che troppo spesso è servita per imbrogliarci.
Questo non significa che non sentiamo la fierezza di essere italiani,
quando la nostra dignità viene oltraggiata. Questo patriottismo pudico
e sottaciuto, circondato da autoironia e sarcasmo, è una risorsa
profonda, che non deve essere sottovalutata. La scopriamo con stupore
quando un uomo semplice, che del Risorgimento ha forse sentito parlare
solo in qualche polveroso e dimenticato testo scolastico, risponde ai
suoi carnefici con parole degne di Carlo Pisacane. Parole che, nella
nera tragedia, sono uno sprazzo di luce.


CS
cocco bill
2004-04-17 15:38:32 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
Post by Marco Marcelli
Sono veramente felice di leggere questo.
Passata la vita ad
arrangiarsi con mille mestieri e con mille espedienti, questi
personaggi, quando si trovano di fronte alla scelta più difficile,
mostrano una dignità addolorata e umiliata, insospettabile e
imprevedibile, e perciò tanto più vera e umana. Il patriottismo degli
italiani, quello vero, non quello strombazzato sui gagliardetti e
dalle fanfare di un regime impostore, è fatto così. Per questo
l'Italia profonda si riconosce in Quattrocchi, in questo eroe
improbabile, vittima e non protagonista di eventi terribili, che alla
fine invece di lamentarsi grida il suo amore per una patria che certo
con lui non era stata particolarmente generosa. Noi italiani siamo
propensi a parlar male del nostro Paese, a sottolinearne i mille
difetti, che poi sono i nostri, abbiamo una sana diffidenza per la
retorica nazionalistica, che troppo spesso è servita per imbrogliarci.
Diobono finitela con queste stronzate! Vi riempite la bocca di Riotta e
Ferrara, ma siete proprio rimbambiti. Chiedetevi perché quei due non vanno a
finire il lavoro di Ilaria Alpi, invece di sproloquiare di eroi del
Risorgimento e di come si muore con dignità. Simonetti! Va' a leggerti cosa
fanno le PMC in Iraq, è un affare da 100 miliardi di dollari, e con cosa
credi che sia finanziato? Ci sono 15000 uomini alle dipendenze di compagnie
private, non te li chiamo "mercenari" che altrimenti ti si inturgidiscono di
nuovo i bulbi piliferi dello scroto. Ci sono militari americani che chiedono
di essere prepensionati per poter rientrare nell'affare con remunerazione
quintuplicata. Altro che "pacificatori in divisa" come li chiama quel
vilipendio alla razza umana che è La Russa. Questi la divisa non ce l'hanno
e combattono a fianco dei militari, e non sono controllati da nessuna
autorità legalmente riconosciuta. Operano al di fuori della legge. E cosa
credi che facciano? Aiutino a ricostruire? Ma per piacere, sparano e con
tutta probabilità ammazzano irakeni, per difendere gli interessi di chi li
ha assoldati. I quattro che hanno mutilato e appeso ad un ponte a Fallujah
erano dipendenti di una PMC. E noi non sapremo mai qual è la verità su
questo rapimento, Reuters che parla di 4 ostaggi italiani prima
dell'effettivo rapimento, due agenti del Sismi che spariscono
misteriosamente e poi riappaiono giorni dopo, quando il rapimento è stato
consumato - ma il Sismi smentisce. Invece, vi fate pigliare per il culo da
abili parolai che solleticano il secolare complesso di inferiorità
dell'italiano vile e codardo e utilizzano i media a piacere per farvi
dibattere di cazzate. E un eroe o non è un eroe? E giù a discutere,
scordando che abbiamo migliaia di militari lì a far la guardia sotto al
piattino proteso in cui si spera che Bush (o chi per lui) lasci il contratto
ENI alla fine della fiera.

E ora vado a suonare un po' di Bach in attesa che smettano di girarmi.
Giuseppe
2004-04-17 15:46:55 UTC
Permalink
Post by cocco bill
E ora vado a suonare un po' di Bach in attesa che smettano di girarmi.
Condivido quello che hai scritto.

Cosa suoni?

G.
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 16:24:25 UTC
Permalink
"cocco bill" <***@lami.it> ha scritto nel messaggio news:c5rj4e$51u54$***@ID-40718.news.uni-berlin.de...

:
: Diobono finitela con queste stronzate! Vi riempite la bocca di Riotta e
: Ferrara, ma siete proprio rimbambiti. Chiedetevi perché quei due non vanno
a
: finire il lavoro di Ilaria Alpi, invece di sproloquiare di eroi del
: Risorgimento e di come si muore con dignità. Simonetti! Va' a leggerti
cosa
: fanno le PMC in Iraq, è un affare da 100 miliardi di dollari, e con cosa
: credi che sia finanziato? Ci sono 15000 uomini alle dipendenze di
compagnie
: private, non te li chiamo "mercenari" che altrimenti ti si inturgidiscono
di
: nuovo i bulbi piliferi dello scroto. Ci sono militari americani che
chiedono
: di essere prepensionati per poter rientrare nell'affare con remunerazione
: quintuplicata. Altro che "pacificatori in divisa" come li chiama quel
: vilipendio alla razza umana che è La Russa. Questi la divisa non ce
l'hanno
: e combattono a fianco dei militari, e non sono controllati da nessuna
: autorità legalmente riconosciuta. Operano al di fuori della legge. E cosa
: credi che facciano? Aiutino a ricostruire? Ma per piacere, sparano e con
: tutta probabilità ammazzano irakeni, per difendere gli interessi di chi li
: ha assoldati. I quattro che hanno mutilato e appeso ad un ponte a Fallujah
: erano dipendenti di una PMC. E noi non sapremo mai qual è la verità su
: questo rapimento, Reuters che parla di 4 ostaggi italiani prima
: dell'effettivo rapimento, due agenti del Sismi che spariscono
: misteriosamente e poi riappaiono giorni dopo, quando il rapimento è stato
: consumato - ma il Sismi smentisce. Invece, vi fate pigliare per il culo da
: abili parolai che solleticano il secolare complesso di inferiorità
: dell'italiano vile e codardo e utilizzano i media a piacere per farvi
: dibattere di cazzate. E un eroe o non è un eroe? E giù a discutere,
: scordando che abbiamo migliaia di militari lì a far la guardia sotto al
: piattino proteso in cui si spera che Bush (o chi per lui) lasci il
contratto
: ENI alla fine della fiera.
:


finalmente uno con la testa sulle spalle, straquoto tutto!!!!!!!:-)

Lo vogliamo dire che questa specie di eroe prendeva 20 milioni£ al mese?


--

Elena
"Silently she walks..."
Riccardo
2004-04-17 16:34:18 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
Lo vogliamo dire che questa specie di eroe prendeva 20 milioni£ al mese?
Invidiosa?
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 16:34:13 UTC
Permalink
"Riccardo" <***@please.org> ha scritto nel messaggio news:c5rmb1$4sm2t$***@ID-80584.news.uni-berlin.de...
:
: >
: > Lo vogliamo dire che questa specie di eroe prendeva 20 milioni£ al mese?
:
: Invidiosa?

no, indignata


--

Elena
"Silently she walks..."
Riccardo
2004-04-17 16:49:12 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
: Invidiosa?
no, indignata
Perche' una persona guadagna(va) 10.000 ? al mese?
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 16:52:04 UTC
Permalink
"Riccardo" <***@please.org> ha scritto nel messaggio news:c5rn70$50771$***@ID-80584.news.uni-berlin.de...
:
: > :
: > : Invidiosa?
: >
: > no, indignata
:
: Perche' una persona guadagna(va) 10.000 ? al mese?

no, per come viene dipinto


--

Elena
"Silently she walks..."
Moosbrugger
2004-04-17 09:54:33 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
dico solo che no nmi faccio giudicare da un arabo....e io non giudico loro.
Come se Magdi Allam fosse cresciuto in una tenda nel deserto, e fosse
abituato a parlare di allevamento dei cammelli e basta.
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
razzista? non credo, non li ammazzerei per il colore della pelle.
Beh, evviva ( ? )
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
ma alle mie radici culturali terrene etc ci tengo e in questo senso sono
noglobal
dico che un foresto resta foresto, se poi ha gli occhi per vedere il mondo
diversi dai miei, allora vediamo le cose diversamente, x forza
Questa cosa del "foresto" è bella. Chi sarebbe "foresto" ? Io, veneto di
campagna, ho scoperto di essere "foresto" per un veneziano doc : sono un
"campagnol", per la precisione, e vengo preso in giro per il mio dialetto
( quello, bruttissimo, del basso Piave ). Per i vecchiotti del mio paese
Padova è una città lontana, e Milano un luogo mitico da qualche parte fra la
terra e la luna, dalla quale arrivano ogni estate i parenti in visita, ormai
definitivamente "forestizzati" : parlano italiano con un accento stranissimo
e hanno sempre fretta di fare tutto.
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
io la studio, ma non riuscirò mai ad entrarci dentro a fondo, cioè è come se
la guardassi da fuori
ma riesco ad capire la mia storia, cultura, per affinità di idee.
un conto è sapere, un conto è capire bene, perché la cosa ti entra dentro,
perché al 100% condividi cultura etc.
altrimenti è come se studiassi la guerra del vietnam, ma vedendola da fuori
e no ncapendo la mentalità che c'è dietro (infatti non la so, ma mi rendo
conto della mia ignoranza, dato che non sono americana e non ho lo stesso
modo di pensare, gle stessi valori, etc, e in quanto non capente, allora
evito di dare giudizi e prendo la guerra del vietnam come un insieme di
nomi, date, alla lontana, ma evito di parlare di ciò che non comprendo)
Questo è un limite tristissimo, ma legittimo. Però è un limite *tuo*, non va
applicato indiscriminatamente a tutti. E comunque tu non hai scritto solo
"Magdi Allam non può giudicare quello che non conosce", hai scritto "chissà
cosa pensa veramente", che se permetti è molto diverso

Ciao

Moos
Marco Marcelli
2004-04-17 10:13:27 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Come se Magdi Allam fosse cresciuto in una tenda nel deserto, e fosse
abituato a parlare di allevamento dei cammelli e basta.
Magdi Allam e' persona di enorme intelligenza e cultura, ancora
piu' evidenti in quanto si sforza di mantenere un invidiabile
equilibrio in un momento in cui e' sempre piu' difficile per
tutti mantenerlo.
--
==========================
Marco Marcelli - Genova
==========================
Moosbrugger
2004-04-17 10:59:48 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Magdi Allam e' persona di enorme intelligenza e cultura, ancora
piu' evidenti in quanto si sforza di mantenere un invidiabile
equilibrio in un momento in cui e' sempre piu' difficile per
tutti mantenerlo.
E proprio per la stima che anch' io ho per lui frasi come "non mi faccio
giudicare da un arabo" mi suonano del tutto intollerabili.

Ciao

Moos
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 14:25:22 UTC
Permalink
~~~~~~~~~~~~~~~~~~
ww"Moosbrugger" <***@yahoo.it> ha scritto nel messaggio news:X08gc.12009$***@tornado.fastwebnet.it...
:
: "Marco Marcelli" <***@ELIMINAMI.libero.it> ha scritto nel
: messaggio news:
:
: > Magdi Allam e' persona di enorme intelligenza e cultura, ancora
: > piu' evidenti in quanto si sforza di mantenere un invidiabile
: > equilibrio in un momento in cui e' sempre piu' difficile per
: > tutti mantenerlo.
:
:
: E proprio per la stima che anch' io ho per lui frasi come "non mi faccio
: giudicare da un arabo" mi suonano del tutto intollerabili

se qualcuno entra in casa tua, dopo aver vissuto in una casa con un
arredamento in stile neofuturista e vedesse i tuoi mobili in stile e
sistemati diversamente rispetto a casa sua, e ti dicesse che sbagli, che non
devi avere questi mobili messi così, che ti dico io come si fa, che secondo
me tu fai questo e questo, o pure in senso buono, che gli piacciono ma non
li capisce da fondo, non sa che a certi mobili sei legato perché erano di
famiglia, che guarda le cose dall'esterno, tu cosa gli diresti?



--

Elena
"Silently she walks..."
Marco Marcelli
2004-04-17 15:16:11 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
se qualcuno entra in casa tua, dopo aver vissuto in una casa con un
arredamento in stile neofuturista e vedesse i tuoi mobili in stile e
sistemati diversamente rispetto a casa sua, e ti dicesse che sbagli, che non
devi avere questi mobili messi così, che ti dico io come si fa, che secondo
me tu fai questo e questo, o pure in senso buono, che gli piacciono ma non
li capisce da fondo, non sa che a certi mobili sei legato perché erano di
famiglia, che guarda le cose dall'esterno, tu cosa gli diresti?
Elena, se hai mai letto i miei post OT relativi alla questione
Islam/Immigrazione dovresti sapere cosa ne penso.
Se non lo sai posso pure raccontartelo, ma in privato, e ti
accorgerai che io e te siamo meno distanti da quello che pensi.

Cio' non deve tuttavia mettermi il prosciutto sugli occhi ed
impedirmi di riconoscere il buono e l'onesto dovunque siano.

Magdi Allam e' personaggio di cultura ed intelligenza enorme, e
il fatto che non sia della mia cultura non ne sminuisce il valore.
--
==========================
Marco Marcelli - Genova
==========================
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 16:19:21 UTC
Permalink
"Marco Marcelli" <***@ELIMINAMI.libero.it> ha scritto nel
messaggio news:%Sbgc.93243$***@news4.tin.it...
: .·°^°·.Elena.·°^°·. wrote:
:
: > se qualcuno entra in casa tua, dopo aver vissuto in una casa con un
: > arredamento in stile neofuturista e vedesse i tuoi mobili in stile e
: > sistemati diversamente rispetto a casa sua, e ti dicesse che sbagli, che
non
: > devi avere questi mobili messi così, che ti dico io come si fa, che
secondo
: > me tu fai questo e questo, o pure in senso buono, che gli piacciono ma
non
: > li capisce da fondo, non sa che a certi mobili sei legato perché erano
di
: > famiglia, che guarda le cose dall'esterno, tu cosa gli diresti?
:
: Elena, se hai mai letto i miei post OT relativi alla questione
: Islam/Immigrazione dovresti sapere cosa ne penso.
: Se non lo sai posso pure raccontartelo, ma in privato, e ti
: accorgerai che io e te siamo meno distanti da quello che pensi.
:

sì grazie!
(cambia "K" con "C" nell'email"

: Cio' non deve tuttavia mettermi il prosciutto sugli occhi ed
: impedirmi di riconoscere il buono e l'onesto dovunque siano.
:
: Magdi Allam e' personaggio di cultura ed intelligenza enorme, e
: il fatto che non sia della mia cultura non ne sminuisce il valore.

non ho detto che non abbia cultura, che non sia intelligente, ma che non è
come me (perché io non sono musulmana nè araba)


--

Elena
"Silently she walks..."
Moosbrugger
2004-04-17 22:14:33 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
se qualcuno entra in casa tua, dopo aver vissuto in una casa con un
arredamento in stile neofuturista e vedesse i tuoi mobili in stile e
sistemati diversamente rispetto a casa sua, e ti dicesse che sbagli, che non
devi avere questi mobili messi così, che ti dico io come si fa, che secondo
me tu fai questo e questo, o pure in senso buono, che gli piacciono ma non
li capisce da fondo, non sa che a certi mobili sei legato perché erano di
famiglia, che guarda le cose dall'esterno, tu cosa gli diresti?
Che non capisce niente, ovviamente. Continuo a non capire però come questa
descrizione abbia a che fare con Magdi Allam, e a questo punto ti chiederei
di spiegarmelo portando degli esempi di sue dichiarazioni che ti abbiano
suggerito queste considerazioni, visto che di lui e non di altri si parlava.
Argomentazioni, concetti, idee, ragionamenti : per piacere, parliamo di
qualcosa di preciso, e non semplicemente del fatto che "siccome è arabo è
foresto e non può capire". Cosa ti ha detto Allam che ti ha fatto girare le
scatole ?

Ciao

Moos
Terra del Fuoco
2004-04-17 06:36:07 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
dico che uno che non è "nostro" non riuscirebbe a giudicare cose altrui.
Però se si converte ad un'altra religione allora gli si spalancheranno
magicamente le porte della conoscenza.
Sei uno spasso.
Domani mi converto al confucianesimo così finalmente apprezzerò - come
meritano - le musiche di sottofondo del ristorante cinese.
Zazie & Laverdure
2004-04-17 11:15:52 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
Domani mi converto al confucianesimo così finalmente apprezzerò - come
meritano - le musiche di sottofondo del ristorante cinese.
ROTFLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL
Terra del Fuoco
2004-04-17 16:02:56 UTC
Permalink
Post by Zazie & Laverdure
Post by Terra del Fuoco
Domani mi converto al confucianesimo così finalmente apprezzerò - come
meritano - le musiche di sottofondo del ristorante cinese.
ROTFLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL
Non c'è niente da ridere: guarda un po' che comodi strumenti ci sono oggi a
nostra disposizione
http://www.plug-pray.org
Zazie & Laverdure
2004-04-17 18:23:55 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
Non c'è niente da ridere: guarda un po' che comodi strumenti ci sono oggi a
nostra disposizione
http://www.plug-pray.org
conoscevo già.
Era stato segnalato su un altro NG.
Spassoso, no?
Z.
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 14:22:15 UTC
Permalink
"Terra del Fuoco" <***@email.it> ha scritto nel messaggio news:rf4gc.130326$***@twister2.libero.it...
:
: ".·°^°·.Elena.·°^°·." <***@tiskali.it> ha scritto nel messaggio
: news:c5pr4q$4g868$***@ID-207769.news.uni-berlin.de...
: >
: >
: > dico che uno che non è "nostro" non riuscirebbe a giudicare cose altrui.
:
: Però se si converte ad un'altra religione allora gli si spalancheranno
: magicamente le porte della conoscenza.

non ho detto questo

ho detto che vedrebbe il mondo con altri occhi, leggi bene


--

Elena
"Silently she walks..."
Terra del Fuoco
2004-04-17 15:12:18 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
ho detto che vedrebbe il mondo con altri occhi, leggi bene
Ho letto bene e ho letto una fesseria: un cambiamento di fede religiosa non
trasforma magicamente una persona in un'altra.
Riccardo
2004-04-17 16:04:16 UTC
Permalink
Post by Terra del Fuoco
Ho letto bene e ho letto una fesseria: un cambiamento di fede religiosa non
trasforma magicamente una persona in un'altra.
Non ci credevano neppure i Mussulmani durante l'occupazione della Spagna :
si accantentavano, infatti, di un tributo ^__^


R.
.·°^°·.Elena.·°^°·.
2004-04-17 16:21:58 UTC
Permalink
"Terra del Fuoco" <***@email.it> ha scritto nel messaggio news:mPbgc.131061$***@twister2.libero.it...
:
: ".·°^°·.Elena.·°^°·." <***@tiskali.it> ha scritto nel messaggio
: news:c5rer7$4ln7h$***@ID-207769.news.uni-berlin.de...
: >
: >
: > ho detto che vedrebbe il mondo con altri occhi, leggi bene
: >
: >
:
: Ho letto bene e ho letto una fesseria: un cambiamento di fede religiosa
non
: trasforma magicamente una persona in un'altra.
:


no, ma ti cambia il modo di vedere le cose, imho

(ma questo non è un promo x cambiare religione, ognuno abbia quella in cui
crede, o nessuna!:))


--

Elena
"Silently she walks..."
Terra del Fuoco
2004-04-17 06:32:16 UTC
Permalink
Post by .·°^°·.Elena.·°^°·.
sorry, ci credo solo se si converte a qualche altra religione (cristiano,
protestante, etc) che significa diverso modo di vedere il mondo (=con altri
occhi) e vive 50 anni qui x capire e assorbire la nostra cultura...
Si, vabbé ... buonanotte ...
PS. Per tua cultura i protestanti sono cristiani.
NeuRoTiX
2004-04-16 10:14:04 UTC
Permalink
Nei confronti di questi ultimi avvenimenti mi trovo in una posizione un po'
difficile.
E' oramai ovvio che questo terrorismo sferra i propri colpi non attraverso
gli assassinii in se' ma attraverso l'impianto mediatico occidentale.
Dall'11 settembre in poi tutte le azioni terroristiche hanno mirato alla
risonanza data dai media certi che essa si sarebbe scaraventata su tutta la
societa' occidentale ingenerando reazioni di rabbia (-> stress/tensione) e
paura ovunque, ovvero fin dove e' possibile far funzionare un televisore o
una radio.
L'assassinio di quell'uomo e' studiato e realizzato per sortire i suoi
effetti grazie al nostro sistema mediatico che ingurgitando materiale di
quel tipo lo fa poi detonare (e lo fa piu' volte e anche aggiungendo carica
esplosiva) in faccia a tutta la popolazione.

Mi sento contrastato in quanto sento di fare il gioco dei terroristi anche
solo nel cliccare la notizia sul sito di un quotidiano o nel leggerla o
nell'ascoltarla.

Altre volte e' capitato che delle persone fossero uccise da terroristi...
senza filmati confezionati ad arte l'effetto e' prossimo ad essere nullo.
E' cinico pensare certe cose ma se fosse arrivata la notizia che in Iraq
avevano ammazzato un italiano, cosi', nuda e cruda, niente filmati,
probabilmente non gliene sarebbe fregato nulla a nessuno (eccetto le
famiglie e amici/colleghi dell'interessato): un altro morto in una zona di
guerra. Non avrebbero reagito i media, nessuna risonanza ne alla morte ne al
dolore delle famiglie, e la nostra volgare ed empia classe politica non
avrebbe avuto nulla da ridire anche se il nostro presidente del consiglio -
mentre avveniva l'assassinio - fosse stato a cazzeggiare da gerry scotti in
mezzo a tette e culi.

Invece vediamo terroristi che hanno studiato come ottenere la complicita'
(involontaria... involontaria?) dei media per colpire - con poco sforzo -
l'intera societa' occidentale. A che serve quindi bombardare un territorio,
ingenerare una guerra, quando lo strumento per colpirci e' ancora li' a
portata di tutti?

Fregarsene per non farsi colpire, per non fare il gioco dei terroristi...
sembra immorale, cinico, ma tant'e'. O forse (e sarebbe meglio) qualcosa
deve cambiare nel nostro sistema mediatico, il quale s'e' dimostrato il
mezzo perfetto per colpirci tutti, per destabilizzare, per generare paura,
per generare terrore... un sistema mediatico che si dimostra sotto il
controllo di logiche al di fuori dei valori e dei fondamenti delle nostre
Leggi, della nostra societa' e della nostra civilta'. Si dimostra, ancora,
che il sistema mediatico puo' essere impugnato da chiunque - terrorista o no
- con il solo vincolo di aderire a quelle logiche... e da un atto
terroristico all'altro nessuno pensa mai a togliere dalla mano dei
terroristi questa arma.

Jenner

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Jacopo Fiesco
2004-04-17 08:12:04 UTC
Permalink
E' morto un italiano, e me ne dispiace assai, anche perché questa persona
era praticamente genovese, come lo sono io.

E' morto un italiano, è vero. Ma sono sicuro che una persona che va in Iraq
lo faccia avendo ben chiaro nella zucca i rischi che corre. Quattrocchi
sapeva benissimo cosa gli poteva accadere e, ahimé, è accaduto.

Non parlerei di eroismo. Gli eroi sono altri, anche se, ovviamente, con
questo non intendo assolutamente sminuire il valore della sua morte.

Pensiamo solo che questo bel casino, come quello di Nassirya e come altri
che verranno, poteva essere evitato.

Jacopo Fiesco
Demba
2004-04-17 11:02:55 UTC
Permalink
Post by Jacopo Fiesco
E' morto un italiano, e me ne dispiace assai, anche perché questa persona
era praticamente genovese, come lo sono io.
E' morto un italiano, è vero. Ma sono sicuro che una persona che va in Iraq
lo faccia avendo ben chiaro nella zucca i rischi che corre. Quattrocchi
sapeva benissimo cosa gli poteva accadere e, ahimé, è accaduto.
Non parlerei di eroismo. Gli eroi sono altri, anche se, ovviamente, con
questo non intendo assolutamente sminuire il valore della sua morte.
Pensiamo solo che questo bel casino, come quello di Nassirya e come altri
che verranno, poteva essere evitato.
Jacopo Fiesco
Infatti non si tratta di eroismo.
Quattrocchi è morto con coraggio e dignità ; se è vero quanto riportato
voleva morire con la luce negli occhi guardando il suo assassino.
Ti sembra poco?
Tanti altri avrebbero pianto, urlato, implorato pietà e chissà cos'altro ;
lui ha accettato stoicamente il suo destino ed ha ricordato al suo assassino
che lui è un ITALIANO.
Ciao
Demba, contadino romagnolo friulano


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Giuseppe
2004-04-17 12:29:17 UTC
Permalink
Post by Cesare Simonetti
E prima che gli sparassero due colpi alla testa, ha tentato di
" Adesso ti faccio vedere come muore un italiano ".
Se permettete vorrei farlo rivolgere un omaggio al nostro connazionale ucciso in Iraq,
dedicandogli pochi versi di due dei nostri piu' grandi poeti nazionali: Alessandro Manzoni
e Publio Virgilio Marone:


dall'Adelchi

"""........te collocò la provvida
sventura in fra gli oppressi:
muori compianta e placida,
scendi a dormir con essi:
alle incolpate ceneri
nessuno insulterà

Muori; e la faccia esamine
si ricomponga in pace;
com'era allor che improvvida
d'un avvenir fallace,
lievi pensier virginei
solo piangea. Così.

dalle squarciate nuvole
si svolge il sol calante,
e, dietro, il monte, imporpora
il trepido occidente,
al pio colono augurio
di piu' sereno dì """"""""

Dall' Eneide, Libro IV 700-705

"""............Ergo Iris croceis per caelum roscida pennis
mille trahens vario adverso sole colores
devolat et supra caput astitit. " Hunc ergo Diti
sacrum iussa fero teque isto corpore solvo."
Sic ait et dextra crinem secat: omnis et una
dilapsus calor atque in ventos vita recessit"""

Un uomo che appartiene alla civiltà che ha dato i natali a questi grandi poeti, non poteva
che morire come è morto: con coraggio.

Giuseppe
Straight-six
2004-04-17 12:41:09 UTC
Permalink
Io vorrei aggiungere questa breve chiosa alfieriana:

Uom, se' tu grande o vil? Muori, e 'l saprai.


ciao

Fabrizio
Giuseppe
2004-04-17 15:17:53 UTC
Permalink
Post by Straight-six
Uom, se' tu grande o vil? Muori, e 'l saprai.
ciao
Fabrizio
Proprio una grande verità!!
G.
Continua a leggere su narkive:
Loading...