Discussione:
OT - CHIE E' BARAK OBAMA ?
(troppo vecchio per rispondere)
Giampaolo Lomi
2008-01-09 01:49:22 UTC
Permalink
Trovo interessante e utile per tutti sapere bene chi è realmente Barak
Obama che potrebbe diventare il futuro presidente degli Stati Uniti.
La persona è dotata di karisma, è giovane, ha una formazione culturale
importante. Però è bene conoscere quanto segue (e che io non sapevo),
perchè quest'uomo potrebbe mutare i destini del mondo.
Cosa ne pensate ?
GP

QUOTE:


Who is Barack Obama?


Probable U. S. Presidential candidate, Barack Hussein Obama


Was born in Honolulu , Hawaii, to Barack Hussein Obama, Sr., a


Black MUSLIM from Nyangoma-Kogel , Kenya and Ann Dunham, a


White ATHEIST from Wichita ,Kansas .


Obama's parents met at the University of Hawaii . When Obama


Was two years old, his parents divorced. His father returned


To Kenya. His mother then married Lolo Soetoro, a RADICAL


Muslim from Indonesia .


When Obama was 6 years old, the family relocated to Indonesia .


Obama attended a MUSLIM school in Jakarta . He also spent two


Years in a Catholic school.


Obama takes great care to conceal the fact that he is a


Muslim.


He is quick to point out that, "He was once a Muslim, but that


He also attended Catholic school."


Obama's political handlers are attempting to make it appear


That Obama's introduction to Islam came via his father, and


That this influence was temporary at best. In reality, the


Senior Obama returned to Kenya soon after the divorce, and


Never again had any direct influence over his son's education.


Lolo Soetoro, the second husband of Obama's mother, Ann


Dunham, introduced his stepson to Islam. Obama was enrolled


In a Wahabi school in Jakarta.


Wahabism is the RADICAL teaching that is followed by the


Muslim terrorists who renow waging Jihad against the western


World.


Since it is politically expedient to be a CHRISTIAN when


Seeking a Major public office in the United States , Barack


Hussein Obama has joined the United Church of Christ in an


Attempt to downplay his Muslim background.


Let us all remain alert concerning Obama's expected


Presidential candidacy.


The Muslims have said they plan on destroying the US from the


Inside out, what better way to start than at the highest


Level - through the President of the United States , one of


Their own!!!!


ALSO, keep in mind that when he was sworn into office - he DID


NOT use the Holy Bible, but instead the Kuran (Their


Equivelancy to our Bible, but very different beliefs)


Please forward to everyone you know.

UNQUOTE
Lucasryan
2008-02-21 08:49:21 UTC
Permalink
Personalmente non so quanto la scuola '\"wahhabista\"'
(http://en.wikipedia.org/wiki/Wahabism) possa averlo insegnato alle "vie
del terrore", neanche mi sembra che il wahhabismo sia sinonimo di
fondamentalismo islamico come il pezzo citato lascia intendere. Non
credo poi che nella -democrazia- statunitense un uomo (neanche se
presidente) possa fare il suo comodo -da solo-, anzi forse il problema è
proprio questo: quelli che sono dietro le quinte, e che non vediamo. Ma
forse mi sbaglio. Ad ogni modo, cercando in rete materiale per farmi
un'idea sui nuovi buratt... ehm, sulle nuove figure che avvicendano
sulla scena politica a stelle e strisce ho letto un po' di biografie. E
riguardo al Senatore Barack Hussein Obama, c'è proprio una cosa che mi
fa pensare: sia lui, che suo padre hanno frequentato Harvard.


-"Il padre (di Barak), keniota agnostico ed ex pastore, emigrato negli
Stati Uniti per studiare", "nel 1963 (dopo la nascita di Barak e la
separazione dalla moglie) si trasferisce ad Harvard per completare gli
studi [...]"-ù


-"Dopo il liceo (si parla di Barak) studia all’Occidental College
prima di spostarsi al Columbia College della Columbia University. Qui
consegue una laurea in scienze politiche con una specializzazione in
relazioni internazionali. Inizia quindi a lavorare per la
“Business International Corporation” (poi diverrà parte del
“The Economist Group”), agenzia fornitrice di notizie
economiche di carattere internazionale. Obama si trasferisce poi a
Chicago per dirigere un progetto non profit che assiste le chiese locali
nell’organizzare programmi di apprendistato per i residenti dei
quartieri poveri nel South Side. Lascia Chicago nel 1988 per andare ad
Harvard, per tre anni, dove approfondisce gli studi di giurisprudenza.
Nel febbraio 1990 è il primo afroamericano presidente della celebre
rivista “Harvard Law Review”."-

"la retta di Harvard University è di circa 45,000 dollari all'anno per
tutti" [c'è da dire che alla HU viene dato un certo margine
meritorcatico a coloro che appartengono a classi meno agiate per
l'accesso agli studi, non riesco a trovare numeri precisi, ma la mia
idea rimane la stessa: le spese sono sempre alte]

Ora, so che magari il giovane Barak tramite i suoi primi progetti e
lavori dopo la laurea in scienze politiche faceva qualche soldino, e che
magari era un ragazzo prodigio; ma mi risulta difficile pensare ad una
famiglia americana di ceto medio-basso (la madre si risposa fino al '93
quando il secondo coniuge muore) che possa permettersi un'università
così costosa. Non senza fondi di altro tipo. Provo e riprovo ad
immaginarmi padre e figlio a seguito di quello che ho trovato in rete
che se ne vanno ad Harvard senza problemi.. mi fa strano ecco. Spero non
sia come credo, dato che negli US e nel mondo in generale vale la solita
regola del "chi-ha-i-soldi-ha-anche-le-mani-sporche" cfr. Zeitgeist etc.
La ricerca continua.. Saluti
--
Lucasryan
------------------------------------------------------------------------
Lucasryan's Profile: http://www.sonicbands.it/member.php?userid=2188
View this thread: http://www.sonicbands.it/showthread.php?t=53032
Antenore La Bestia
2008-02-21 11:59:51 UTC
Permalink
E riguardo al Senatore Barack Hussein Obama, c'è proprio una cosa che mi
fa pensare: sia lui, che suo padre hanno frequentato Harvard.
"la retta di Harvard University è di circa 45,000 dollari all'anno per
tutti" [c'è da dire che alla HU viene dato un certo margine
meritorcatico a coloro che appartengono a classi meno agiate per
l'accesso agli studi, non riesco a trovare numeri precisi, ma la mia
idea rimane la stessa: le spese sono sempre alte]
Ora, so che magari il giovane Barak tramite i suoi primi progetti e
lavori dopo la laurea in scienze politiche faceva qualche soldino, e che
magari era un ragazzo prodigio; ma mi risulta difficile pensare ad una
famiglia americana di ceto medio-basso (la madre si risposa fino al '93
Nelle università americane le rette sono molto alte perché chi ha i
dindi spesso di fatto paga tuition & lodging a altri studenti che i
soldi non li hanno. In alcuni casi si arriva addirittura a un terzo
degli studenti finanziati tramite borse di studio, o dell'università
stessa o di altre fondazioni private. In realtà, se provieni da una
condizione disagiata e hai talento, non é così difficile studiare
gratis in america. In alcuni casi aiuta aver fatto il portaborse per
qualche altro uomo politico, ma non é necessario. Bill Clinton si é
fatto così anche lui, e nessuno va a chiedersi quali cospirazioni
(magari islamico-fondamentaliste) ci fossero dietro di lui.

growl
A.
Moosbrugger
2008-02-21 12:13:32 UTC
Permalink
Post by Antenore La Bestia
Nelle università americane le rette sono molto alte perché chi ha i
dindi spesso di fatto paga tuition & lodging a altri studenti che i
soldi non li hanno. In alcuni casi si arriva addirittura a un terzo
degli studenti finanziati tramite borse di studio, o dell'università
stessa o di altre fondazioni private. In realtà, se provieni da una
condizione disagiata e hai talento, non é così difficile studiare
gratis in america. In alcuni casi aiuta aver fatto il portaborse per
qualche altro uomo politico, ma non é necessario. Bill Clinton si é
fatto così anche lui, e nessuno va a chiedersi quali cospirazioni
(magari islamico-fondamentaliste) ci fossero dietro di lui.
Mi risulta anche che molti studenti semplicemente
si indebitino, anche per cifre superiori ai
100.000 $, e saldino il debito un po' per volta,
il che è un altro modo per pagarsi l'università
senza dover immaginare finanzaimenti occulti di
chissà quale natura.

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-21 12:31:52 UTC
Permalink
Il Thu, 21 Feb 2008 13:13:32 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Mi risulta anche che molti studenti semplicemente
si indebitino, anche per cifre superiori ai
100.000 $, e saldino il debito un po' per volta,
il che è un altro modo per pagarsi l'università
senza dover immaginare finanzaimenti occulti di
chissà quale natura.
M.
A proposito hai letto le ultime notizie? Pare che ce la faccia a
lasciare l'avvocatessa a terra. Se arriverà al tete-a-tete con il
vecchietto, a meno che gli americani (vecchi e nuovi) si siano tutti
rincretiniti, dovrebbe vincere lui! Si aprirebbe un thriller
interessante, forse di portata epocale, anche se qualcuno ha scritto
che non saprebbe immaginare cosa Obama potrebbe dire davanti a Putin
:-)))

ciao
GP
Benedetto Zaccaria
2008-02-21 15:39:13 UTC
Permalink
Il Thu, 21 Feb 2008 13:31:52 +0100, Giampaolo Lomi
Post by Giampaolo Lomi
rincretiniti, dovrebbe vincere lui! Si aprirebbe un thriller
interessante, forse di portata epocale, anche se qualcuno ha scritto
che non saprebbe immaginare cosa Obama potrebbe dire davanti a Putin
Ma tanto lo sparano.


Benedetto Zaccaria
Straight-six
2008-02-21 16:33:42 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Ma tanto lo sparano.
Soprattutto se intende davvero "creare" la sanità pubblica.


Fabrizio
no
2008-02-21 19:18:23 UTC
Permalink
Sempre che abbiano munizioni avanzate, visto che le hanno consumate tutte in
giro per il mondo e che abbiano soldi per comprarle.
In Us c'è una crisi palpabile. Un amico che compro qualche anno fa un
immobile a 2 mil di dollari ora vale 180 mila.
Pensate il resto...
Post by Straight-six
Post by Benedetto Zaccaria
Ma tanto lo sparano.
Soprattutto se intende davvero "creare" la sanità pubblica.
Fabrizio
Giampaolo Lomi
2008-02-22 01:25:37 UTC
Permalink
Post by no
Sempre che abbiano munizioni avanzate, visto che le hanno consumate tutte in
giro per il mondo e che abbiano soldi per comprarle.
In Us c'è una crisi palpabile. Un amico che compro qualche anno fa un
immobile a 2 mil di dollari ora vale 180 mila.
Pensate il resto...
Speriamo che succeda anche in Italia. E' l'ora che anche quì i grandi
speculatori sprofondino nella merda. Ma quì non accadrà i ladri quì
sono endemici !

GP
Moosbrugger
2008-02-22 08:27:21 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Speriamo che succeda anche in Italia. E' l'ora che anche quì i grandi
speculatori sprofondino nella merda. Ma quì non accadrà i ladri quì
sono endemici !
Lo scrivo ? Non lo scrivo ? Massì, lo scrivo : il
fatto che tu altrove accusi i musicisti
professionisti di scrivere in pessimo italiano e
poi nel giro di tre righe riesci ad inserire per
ben tre volte uno sfondone come "quì" con
l'accento è motivo per qualche musicista
professionista di intima ed ilare soddisfazione :-))

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-22 10:24:12 UTC
Permalink
Il Fri, 22 Feb 2008 09:27:21 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Lo scrivo ? Non lo scrivo ? Massì, lo scrivo : il
fatto che tu altrove accusi i musicisti
professionisti di scrivere in pessimo italiano e
poi nel giro di tre righe riesci ad inserire per
ben tre volte uno sfondone come "quì" con
l'accento è motivo per qualche musicista
professionista di intima ed ilare soddisfazione :-))
M.
Rispondo ? Non rispondo? Ma...si...rispondo:

Qui è un avverbio di "stato in luogo". Ma usato senza accento, perde
forza, specie se ripetuto a distanza ravvicinata. In questo caso l'ho
usato in modo "pleonastico"per dare alla frase un tono più imperioso e
a rafforzare l'espressione !

Per ora puoi sollevare ancora obiezioni sull'uso dell'accento, che
secondo la regola, non si dovrebbe usare. (Se ne discute da anni.) Gli
accademici della Crusca e della lingua d'Italia, tentennano.
Contrapposto a li' e la' ha per me più forza. Forse non è ancora
"legale" usarlo, ma la lingua è in evoluzione e io lo uso, in casi
rafforzativi come questo : "quì e solo quì nientaltro che quì " . Sei
libero di considerarlo un errore, ma a me serve in questo caso, a
rafforzare, in modo esasperato e indubitabile la contrapposizione ad
altri luoghi. Nella fattispecie si ruba qui' e qui' soltanto.
Consideralo una "licenza poetica", visto che la grammatica ti da
ragione, e così ti salvi. Il li non accentato mi pare troppo debole e
non rende bene l'idea come io vorrei, che è poi la finalità primaria
della frase di cui fa parte. Ormai quasi tutti usano "gli" per "loro"
e nessuno si lamenta più. "Gli dissi..." al posto di "dissi loro..."
Grammaticalmente è un errore, ma accettato da tutti.
Mi auguro che anche tu... quando suoni, faccia (ogni tanto) qualche
stecca....rafforzativa :-)) Solo così si può diventare grandi e
famosi! Ricorda Alfred Cortot :-)))

GP
no
2008-02-22 16:56:59 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Speriamo che succeda anche in Italia. E' l'ora che anche quì i grandi
speculatori sprofondino nella merda. Ma quì non accadrà i ladri quì
sono endemici !
Lo scrivo ? Non lo scrivo ? Massì, lo scrivo : il fatto che tu altrove
accusi i musicisti professionisti di scrivere in pessimo italiano e poi
nel giro di tre righe riesci ad inserire per ben tre volte uno sfondone
come "quì" con l'accento è motivo per qualche musicista professionista di
intima ed ilare soddisfazione :-))
M.
A parte l'ortografia, sarersti in grado di esprimere la tua opinione sul
concetto, invece di controllare anche l'alito in newsgroup?
Moosbrugger
2008-02-22 23:19:18 UTC
Permalink
Post by no
A parte l'ortografia, sarersti in grado di esprimere la tua opinione sul
concetto, invece di controllare anche l'alito in newsgroup?
Ti devo qualcosa ? Sto interloquendo amabilmente
con altro utente, che se l'è presa molto meno di te.

M.
no
2008-02-23 00:01:29 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Post by no
A parte l'ortografia, sarersti in grado di esprimere la tua opinione sul
concetto, invece di controllare anche l'alito in newsgroup?
Ti devo qualcosa ? Sto interloquendo amabilmente
Non mi sembra molto amabilmente.
Ti stai scaldando?
Sul fatto di dovere qualcosa, non mi pare, anche se per una conversazione è
questione di rispetto non sottolineare degli aspetti ininfluenti del
discorso. Poi che significa dovere qualcosa. Un discorso è tale, punto e
basta. Non mi piace questa modernità del dovere, del denaro... Che vuoi a
chi importi se sulla i ci va un accento. Quando uno non ha concetti da
esprimere e ha retorica trova qualsiasi cavillo (guarda i politici). Per
dire, adesso secondo te sulla domanda che hai tu scritto: Ti devo qualcosa ?
Dattilograficamente non è più corretto attaccare il punto di domanda senza
spazio? Ti devo qualcosa?
Ma che cambia dal punto di vista della discussione? Nulla. Non stiamo mica a
fare i discorsi delle serve, per caso?
Post by Moosbrugger
con altro utente, che se l'è presa molto meno di te.
Infatti, ti ha risposto ampliamente, mi sembra. E comunque.
Comunque io sdrammatizzerei. Non è successo nulla. Prova a dire te chi è
Obama. E' così che la discussione si arricchisce.
Ciao
Post by Moosbrugger
M.
Moosbrugger
2008-02-23 09:55:43 UTC
Permalink
Post by no
Post by Moosbrugger
Post by no
A parte l'ortografia, sarersti in grado di esprimere la tua opinione sul
concetto, invece di controllare anche l'alito in newsgroup?
Ti devo qualcosa ? Sto interloquendo amabilmente
Non mi sembra molto amabilmente.
Ti stai scaldando?
Sul fatto di dovere qualcosa, non mi pare, anche se per una conversazione è
questione di rispetto non sottolineare degli aspetti ininfluenti del
discorso.
Tu della discussione fra me e Lomi non sai niente,
nè dei pregressi che si riferiscono ad una
vecchissima polemichetta (da quando scrivo qui,
almeno sette anni) sui musicisti professionisti,
come il sottoscritto. Polemichetta che potrebbe
rimanere nell'ambito delle amabili punzecchiature,
e finire in due post, se non ci si mettesse di
mezzo il solito zelantone a spiegarmi come devo o
non devo usare il ng.

M.
no
2008-02-23 11:42:57 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Post by no
Post by Moosbrugger
Post by no
A parte l'ortografia, sarersti in grado di esprimere la tua opinione
sul concetto, invece di controllare anche l'alito in newsgroup?
Ti devo qualcosa ? Sto interloquendo amabilmente
Non mi sembra molto amabilmente.
Ti stai scaldando?
Sul fatto di dovere qualcosa, non mi pare, anche se per una conversazione
è questione di rispetto non sottolineare degli aspetti ininfluenti del
discorso.
Tu della discussione fra me e Lomi non sai niente,
nè dei pregressi che si riferiscono ad una
vecchissima polemichetta (da quando scrivo qui,
almeno sette anni) sui musicisti professionisti,
come il sottoscritto. Polemichetta che potrebbe
rimanere nell'ambito delle amabili punzecchiature, e finire in due post,
se non ci si mettesse di mezzo il solito zelantone a spiegarmi come devo o
non devo usare il ng.
Siccome però la scrivi in un newsgroup diventano fatti anche degli altri,
altrimenti potevate fare una normale mail....
Perdona comunque l'interferenza, non posso certo conoscere la discussione da
sette anni e se hai dei piccoli seppur bonari rancori antichi. Comunque da
quello che vedo sta vincendo Lomi. :-)
Spero che non te la sarai presa....
Ciao
Moosbrugger
2008-02-23 12:13:42 UTC
Permalink
Post by no
Siccome però la scrivi in un newsgroup diventano fatti anche degli altri,
altrimenti potevate fare una normale mail....
Perdona comunque l'interferenza, non posso certo conoscere la discussione da
sette anni e se hai dei piccoli seppur bonari rancori antichi. Comunque da
quello che vedo sta vincendo Lomi. :-)
Ma rotfl. Gli accademici della Crusca e della
lingua d'Italia "tentennano" di fronte al problema
se si debba scrivere "qui" con l'accento o no ? Ho
lasciato perdere per carità cristiana :-)
Post by no
Spero che non te la sarai presa....
Ma no, lì per lì magari mi girano ma poi mi passa
subito.

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-23 14:00:03 UTC
Permalink
Il Sat, 23 Feb 2008 13:13:42 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Ho
lasciato perdere per carità cristiana :-)
Carità cristiana ???????? Da qual pulpito......!!
Si potrebbe aprire un'altra "polemichetta" ...divertente :-))

GP
Moosbrugger
2008-02-23 14:15:00 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Il Sat, 23 Feb 2008 13:13:42 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Ho
lasciato perdere per carità cristiana :-)
Carità cristiana ???????? Da qual pulpito......!!
Si potrebbe aprire un'altra "polemichetta" ...divertente :-))
Ho idea di sì, ma...soprassediamo : ti concedo la
liceità del'obiezione, via... :-))

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-23 17:12:14 UTC
Permalink
Il Sat, 23 Feb 2008 15:15:00 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Ho idea di sì, ma...soprassediamo : ti concedo la
liceità del'obiezione, via... :-))
M.
Concordo. Ma concedimi un piccolo appunto. Manca una "l" prima
dell'apostrofo di obiezione. Ovviamente calamus...tastierae :-))

GP
Moosbrugger
2008-02-23 22:53:02 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Il Sat, 23 Feb 2008 15:15:00 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Ho idea di sì, ma...soprassediamo : ti concedo la
liceità del'obiezione, via... :-))
M.
Concordo. Ma concedimi un piccolo appunto. Manca una "l" prima
dell'apostrofo di obiezione. Ovviamente calamus...tastierae :-))
Eh no, non vale. Se valgono anche i lapsus (lapsi)
tastierae non la finiamo più.

M.

P.S Che roba è un "calamus tastierae" ? <g>
Marco Marcelli
2008-02-23 23:02:04 UTC
Permalink
Eh no, non vale. Se valgono anche i lapsus (lapsi) tastierae non la
finiamo più.
Ma LAPSUS e' della seconda o della quarta
(lapsus -us) ?? :-)
--
========================
Marco Marcelli - Genova
========================
Moosbrugger
2008-02-23 23:10:48 UTC
Permalink
Eh no, non vale. Se valgono anche i lapsus (lapsi) tastierae non la
finiamo più.
Ma LAPSUS e' della seconda o della quarta (lapsus -us) ?? :-)
Orpo, adesso mi fai venire il dubbio. E non ho
neanche un vocabolario latino sottomano.

M.
Moosbrugger
2008-02-23 23:14:16 UTC
Permalink
Eh no, non vale. Se valgono anche i lapsus (lapsi) tastierae non la
finiamo più.
Ma LAPSUS e' della seconda o della quarta (lapsus -us) ?? :-)
Orpo, adesso mi fai venire il dubbio. E non ho neanche un vocabolario
latino sottomano.
Trovato :

http://www.dizionario-latino.com/dizionario-latino.php

E hai ragione tu : è della quarta, quindi "lapsus"
anche al nominativo plurale.

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-24 00:41:41 UTC
Permalink
Il Sun, 24 Feb 2008 00:02:04 +0100, Marco Marcelli
Post by Marco Marcelli
Ma LAPSUS e' della seconda o della quarta
(lapsus -us) ?? :-)
quarta.

GP
Giampaolo Lomi
2008-02-24 00:38:28 UTC
Permalink
Il Sat, 23 Feb 2008 23:53:02 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Eh no, non vale. Se valgono anche i lapsus (lapsi)
tastierae non la finiamo più.
M.
P.S Che roba è un "calamus tastierae" ? <g>
Va be'...come non detto. Calamus (penna) sottintende lapsus e siccome
non è penna ho aggiunto tastierae, creando forse un neologismo in
attesa che anche i latini si diano al computer.

GP :-))
Leo
2008-02-23 14:14:42 UTC
Permalink
On Sat, 23 Feb 2008 13:13:42 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Ma rotfl. Gli accademici della Crusca e della
lingua d'Italia "tentennano" di fronte al problema
se si debba scrivere "qui" con l'accento o no ?
se a qualcuno interessa:
http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4016&ctg_id=93
Moosbrugger
2008-02-23 14:27:46 UTC
Permalink
Post by Leo
On Sat, 23 Feb 2008 13:13:42 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Ma rotfl. Gli accademici della Crusca e della
lingua d'Italia "tentennano" di fronte al problema
se si debba scrivere "qui" con l'accento o no ?
http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4016&ctg_id=93
Nei monosillabi l'uso dell'accento è giustificato
di solito (con alcune eccezioni) dal rischio che
si confondano con omografi, per questo si accentua
"lì" avverbio e non "li" pronome, o "sì" avverbio
e non "si" pronome. "Qui" semplicemente non
rientra in questa tipologia, per cui l'accento è
superfluo.

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-23 17:33:53 UTC
Permalink
Il Sat, 23 Feb 2008 15:27:46 +0100, Moosbrugger
Post by Moosbrugger
Nei monosillabi l'uso dell'accento è giustificato
di solito (con alcune eccezioni) dal rischio che
si confondano con omografi, per questo si accentua
"lì" avverbio e non "li" pronome, o "sì" avverbio
e non "si" pronome. "Qui" semplicemente non
rientra in questa tipologia, per cui l'accento è
superfluo.
M.
La realtà, come lascia capire anche la Crusca (fra le righe) in una
lingua antica come la nostra, priva di riforme, come invece è accaduto
con la lingua portoghese alla quale sono state tolte quasi tutte le
consonanti doppie, l'uso dell'accento se serve a chiarire o a
rafforzare il significato di un avverbio o di un termine in genere, si
può usare un po' "ad libitum". Anche se a scuola sicuramente se metti
l'accento su qui ti segnano in rosso. Nel caso di tre qui di seguito a
distanza ravvicinata come ho scritto io, sarebbero tre segni rossi. Io
però voglio rafforzare al massimo che qui' e solo qui' nient'altro che
qui' ci sono i ladri e nel dubbio non si possa capire ci aggiungo
l'accento acuto, non grave, come invece ho fatto nel post e mi sento
l'animo soddisfatto alla faccia dei segni rossi :-))

GP
Moosbrugger
2008-02-23 22:59:12 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
La realtà, come lascia capire anche la Crusca (fra le righe) in una
lingua antica come la nostra, priva di riforme, come invece è accaduto
con la lingua portoghese alla quale sono state tolte quasi tutte le
consonanti doppie, l'uso dell'accento se serve a chiarire o a
rafforzare il significato di un avverbio o di un termine in genere, si
può usare un po' "ad libitum".
Te lo concedo per stanchezza, se proprio ci tieni.
Però allora non posso non segnalare l'anacoluto
: c'è un "la realtà" che vaga nel periodo in cerca
di un predicato verbale, e in generale tutta la
sintassi della frase che hai scritto è piuttosto
claudicante.


Anche se a scuola sicuramente se metti
Post by Giampaolo Lomi
l'accento su qui ti segnano in rosso. Nel caso di tre qui di seguito a
distanza ravvicinata come ho scritto io, sarebbero tre segni rossi. Io
però voglio rafforzare al massimo che qui' e solo qui' nient'altro che
qui' ci sono i ladri e nel dubbio non si possa capire ci aggiungo
l'accento acuto, non grave, come invece ho fatto nel post e mi sento
l'animo soddisfatto alla faccia dei segni rossi :-))
Ah beh, contento te... :-)

M.
Giampaolo Lomi
2008-02-24 01:09:03 UTC
Permalink
Il Sat, 23 Feb 2008 23:59:12 +0100, Moosbrugger
Post by Giampaolo Lomi
La realtà, come lascia capire anche la Crusca (fra le righe) in una
lingua antica come la nostra, priva di riforme, come invece è accaduto
con la lingua portoghese alla quale sono state tolte quasi tutte le
consonanti doppie, l'uso dell'accento se serve a chiarire o a
rafforzare il significato di un avverbio o di un termine in genere, si
può usare un po' "ad libitum".
Ok lo concedo. Basta aggiungere una "è" dopo "la realtà" e un "che"
prima del "l'uso" e il problema della consecutio è risolto. La frase
non presenta ulteriori disconnessioni e l'anacoluto va a farsi
benedire. E' comunque una frase troppo lunga ma essendo stata scritta
in fretta ha comunque un giustificazione anche perchè sbadatamente non
l'ho riletta. Mi atterrò a periodi più corti ...
Però, rimane come punto fermo, il fatto che odio le figure retoriche
in generale, eccezion fatta per la metafora e talvolta la sineddoche.

GP
prostetnic vogon jeltz
2008-02-24 10:38:22 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Però, rimane come punto fermo, il fatto che odio le figure retoriche
in generale, eccezion fatta per la metafora e talvolta la sineddoche.
ti vedo benissimo con le iperboli (nel senso di "sparate"), e pure con le
parabole (nel senso di racconti, edificanti o meno...) :-P
Giampaolo Lomi
2008-02-24 10:57:12 UTC
Permalink
Il Sun, 24 Feb 2008 11:38:22 +0100, "prostetnic vogon jeltz"
Post by prostetnic vogon jeltz
ti vedo benissimo con le iperboli (nel senso di "sparate"), e pure con le
parabole (nel senso di racconti, edificanti o meno...) :-P
E' quel...."meno" che non capisco bene...ma insomma :-))

GP
no
2008-02-24 20:37:23 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Post by no
Siccome però la scrivi in un newsgroup diventano fatti anche degli altri,
altrimenti potevate fare una normale mail....
Perdona comunque l'interferenza, non posso certo conoscere la discussione
da sette anni e se hai dei piccoli seppur bonari rancori antichi.
Comunque da quello che vedo sta vincendo Lomi. :-)
Ma rotfl. Gli accademici della Crusca e della
lingua d'Italia "tentennano" di fronte al problema
se si debba scrivere "qui" con l'accento o no ? Ho
lasciato perdere per carità cristiana :-)
Post by no
Spero che non te la sarai presa....
Ma no, lì per lì magari mi girano ma poi mi passa
subito.
Sei un grande!
Perdona per l'invadenza.
Ciao
Post by Moosbrugger
M.
no
2008-02-22 16:54:48 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Post by no
Sempre che abbiano munizioni avanzate, visto che le hanno consumate tutte in
giro per il mondo e che abbiano soldi per comprarle.
In Us c'è una crisi palpabile. Un amico che compro qualche anno fa un
immobile a 2 mil di dollari ora vale 180 mila.
Pensate il resto...
Speriamo che succeda anche in Italia. E' l'ora che anche quì i grandi
speculatori sprofondino nella merda. Ma quì non accadrà i ladri quì
sono endemici !
GP
In fondo questi boom e questi botti sono predisposti apposta. Altro che
cicli econmomici....
L'economia accademica fa compassione...
cap
2008-02-21 12:37:16 UTC
Permalink
Loading Image...

Perché scegliere il male minore?

c. :)


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Giampaolo Lomi
2008-02-21 13:29:09 UTC
Permalink
Post by cap
http://eatliver.com/img/2007/2626.jpg
Perché scegliere il male minore?
c. :)
Perchè, credo, non si possa fare altro. A meno che qualcuno suggerisca
il "bene maggiore" :-))

GP
francesco
2008-02-21 13:43:21 UTC
Permalink
Post by Giampaolo Lomi
Post by cap
http://eatliver.com/img/2007/2626.jpg
Perché scegliere il male minore?
Perchè, credo, non si possa fare altro. A meno che qualcuno suggerisca
il "bene maggiore" :-))
GP
Ottimo consiglio, in politica.
Il bene maggiore è una giusta aspirazione dell'UOMO (maiuscolo=vivente e non
solo vegetante) che i credenti in qualche Dio proiettano in tempi futuri, ma
che tutti, credenti e non, cercano di iniziare qui e ora, con quel che si
può.(male minore)

Chiederei a GP di provare a coniugare questa sua condivisibile linea di
condotta anche sulle vicende italiane.

Francesco Merli
Benedetto Zaccaria
2008-02-21 15:39:55 UTC
Permalink
Il Thu, 21 Feb 2008 14:29:09 +0100, Giampaolo Lomi
Post by Giampaolo Lomi
Perchè, credo, non si possa fare altro. A meno che qualcuno suggerisca
il "bene maggiore" :-))
Un Carcano 91 ?


Benedetto Zaccaria
Continua a leggere su narkive:
Loading...