Discussione:
[OT] le medaglie.... italiane ??
(troppo vecchio per rispondere)
Marco Marcelli
2006-02-16 09:00:04 UTC
Permalink
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.

Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.

M
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Gennarino Cacace
2006-02-16 09:28:10 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
M
tipico OT marcelliano.
Vorrebbe essere spiritoso ed è solo patetico.
Come se altre Nazioni usufruissero solo di atleti di pure ceppo nazionale.
E d'altro canto è noto che l'area partenopea è ricca di impianti per lo
sport invernale .
Tu si 'na cosa grande...

Gennarino
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Marco Marcelli
2006-02-16 13:17:20 UTC
Permalink
Post by Gennarino Cacace
tipico OT marcelliano.
Vorrebbe essere spiritoso ed è solo patetico.
Chiudi il becco, imbecille.

M
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Gennarino Cacace
2006-02-16 18:53:34 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Gennarino Cacace
tipico OT marcelliano.
Vorrebbe essere spiritoso ed è solo patetico.
Chiudi il becco, imbecille.
M
Marcelli, perchè insulti? Ti ho forse insultato io ?
Proprio tu che ogni due mesi spergiuri che non farai mai OT ?
Mai più . lo giuro !!!
Proprio tu che frigni come un bambino se ti fanno presente le ormai
acclarate incongruenze ?
Proprio tu che non riesci mai a fare l'ometto !!!!
Forse perchè "teni 'a cazzimma ?

Cos'è la cazzimma ?
Cazzimma:
E' uno di quei vocaboli napoletani "nuovi" e quindi non fa parte
della letteratura "storica" napoletana.
La cazzimma e' il cercare di prevalicare a tutti i costi sugli altri anche
danneggiandoli. Quindi "tene 'a cazzimma" quella persona che alla
malignita'
aggiunge la cattiveria ed il gusto di farla.
L'uso si riscontra soprattutto negli ambienti informatici, in particolari
capicentri e responsabili dell'informatica aziendale.
L'origine e' sconosciuta a meno che non si tenti (con successo, direi) di
rapportarla all'organo genitale maschile rafforzando la parola aggiungendo
il suffisso "imma" molto usato nel napoletano come per sfaccimma,
zuzzimma...
Allora ho capito . MArcelli tene 'a cazzimma.

Gennarino Cacace
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Marco Marcelli
2006-02-16 19:27:49 UTC
Permalink
Post by Gennarino Cacace
Marcelli, perchè insulti? Ti ho forse insultato io ?
Si.
Ti sei permesso di intervenire per la prima volta (si fa per
dire), almeno con questo nick, e di darmi del patetico, in
modo stupido e gratuito.
Se questo non e' un insulto, ti consiglio una buona
enciclopedia.
Post by Gennarino Cacace
Allora ho capito . MArcelli tene 'a cazzimma.
Non hai capito un accidente, e certo non perdero' tempo a
cercare di renderti edotto.
E la prossima volta che sputi sentenze, fallo con nome e
cognome.
--
=========================================
Marco Marcelli - Genova
=========================================
"Ci sono solo due cose infinite: l'Universo
e la stupidita' umana. Ma sul primo non
sono completamente sicuro" (A.Einstein)
pier
2006-02-16 19:31:15 UTC
Permalink
Post by Gennarino Cacace
Marcelli, perchè insulti? Ti ho forse insultato io ?
Si.
Ti sei permesso di intervenire per la prima volta (si fa per dire), almeno
con questo nick, e di darmi del patetico, in modo stupido e gratuito.
Dare del patetico non è insultare.
E poi perchè dovrei insultarti ?
Ci pensi da solo ........
Se questo non e' un insulto, ti consiglio una buona enciclopedia.
Ripassala, ragazzo mio.
Post by Gennarino Cacace
Allora ho capito . MArcelli tene 'a cazzimma.
Non hai capito un accidente, e certo non perdero' tempo a cercare di
renderti edotto.
E la prossima volta che sputi sentenze, fallo con nome e cognome.
Ma io mi firmo con nome e cognome.

Gennarino Cacace
--
=========================================
Marco Marcelli - Genova
=========================================
"Ci sono solo due cose infinite: l'Universo
e la stupidita' umana. Ma sul primo non
sono completamente sicuro" (A.Einstein)
Gennarino Cacace
2006-02-16 19:55:12 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Gennarino Cacace
Marcelli, perchè insulti? Ti ho forse insultato io ?
Si.
Ti sei permesso di intervenire per la prima volta (si fa per
dire), almeno con questo nick, e di darmi del patetico, in
modo stupido e gratuito.
Dare del patetico non è insultare.
E poi perchè dovrei insultarti ?
Ci pensi da solo ........, in questo senso è davvero gratuito.
Post by Marco Marcelli
Se questo non e' un insulto, ti consiglio una buona enciclopedia.
Ripassala, ragazzo mio.
Post by Marco Marcelli
Post by Gennarino Cacace
Allora ho capito . MArcelli tene 'a cazzimma.
Non hai capito un accidente, e certo non perdero' tempo a cercare di
renderti edotto.
E la prossima volta che sputi sentenze, fallo con nome e cognome.
Ma io mi firmo con nome e cognome.

Gennarino Cacace
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Marcello B
2006-02-16 09:30:14 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
In altri casi gli Stati Uniti d'America hanno vinto un numero assai
maggiore di medaglie con atleti di pelle nera, che ad essere pignoli
provenivano da un altro continente...
Benedetto Zaccaria
2006-02-16 10:28:08 UTC
Permalink
Post by Marcello B
In altri casi gli Stati Uniti d'America hanno vinto un numero assai
maggiore di medaglie con atleti di pelle nera, che ad essere pignoli
provenivano da un altro continente...
Ma parlano americano senza accenti e sono amerikani al 100%.

Puoi dire lo stesso dei " sudtirolesi " ?



Benedetto Zaccaria
Moosbrugger
2006-02-16 10:42:42 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Ma parlano americano senza accenti e sono amerikani al 100%.
Puoi dire lo stesso dei " sudtirolesi " ?
Scusate, ma non capisco bene quale sia il problema. Che lo
slittinista non sapesse l'inno di Mameli ? Ha fatto una gaffe ma
io credo veramante che volesse fare solo una battuta. Che poi la
storia della richiesta della tutela all'Austria da parte dei
comuni in Alto Adige sia ridicola, siamo d'accordo, ma il
comportamento della federazione italiana (se questa, come ho
capito, era la critica di Marco) mi pare ineccepibile.

M.
Mario Martinoli
2006-02-16 10:51:24 UTC
Permalink
"Moosbrugger" <***@yahoo.it> wrote in message news:BBYIf.5238$***@tornado.fastwebnet.it...

[...]
Scusate, ma non capisco bene quale sia il problema. Che lo slittinista non
sapesse l'inno di Mameli ? Ha fatto una gaffe ma io credo veramante che
volesse fare solo una battuta.
No, io credo che con "non conosco questa canzone" abbia semplicemente
tradotto dal tedesco "ich kenne das Lied nicht", dove la parola Lied ha un
tono assai austero ed un significato molto piu' nobile, che tradotto male
(ovvero da uno che parla male l'italiano come il buon slittinista) puo'
diventare, innocentemente, canzone. L'inno austriaco e quello tedesco sono
chiemat Lied, non inni. Il problema semplicemente non c'e'. Salvo l'idiota
voglia italiota di mostrar sempre antipatia per i figli di Goethe e
Beethoven.

Ciao

Mario
Marco Marcelli
2006-02-16 11:13:07 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
(se questa, come ho
capito, era la critica di Marco)
Veramente per una volta non criticavo nulla.
Notavo solo una situazione un po' paradossale, tutto qui.
Chiamare italiani costoro e' come definire Gennaro Esposito un
crucco...:-)))

M


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Marcello B
2006-02-16 10:49:27 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Ma parlano americano senza accenti e sono amerikani al 100%.
Americano senza accenti?
Va in America (è grossa eh) e ogni tanto parla con qualcuno, di
qualunque colore, poi ripensa a quello che hai scritto :-)
Sul fatto di essere "percentualmente" di qualsiasi nazionalità non mi
pronuncio.
Post by Benedetto Zaccaria
Puoi dire lo stesso dei " sudtirolesi " ?
Non ne conosco molti, ma in compenso conosco diversi veneti che parlano
soltanto "veneto" ed alcuni anziani modenesi che parlano soltanto
"modenese", e suppongo siano al 100% italiani.

Mi pento di essere intervenuto :-)

Ciao
Roby Wan Kenobi
2006-02-16 10:55:15 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Ma parlano americano senza accenti e sono amerikani al 100%.
Puoi dire lo stesso dei " sudtirolesi " ?
Non noti differenze di accento fra i neri d'america e i bianchi d'america?
inoltre, se vogliamo essere ancora piu' pignoli, gli statunitensi VERI sono
gli indiani....

Stando al tuo ragionamento toscani, bergamaschi, bresciani, napoletani,
siciliani e tutte le persone con forti accenti non sarebbero italiani.....

Mi dici qual'e' l'accento italiano giusto?

"E' piu' difficile disintegrare un pregiudizio che un atomo". A. Einstein

In armonia
RWK


--
Il direttore d'orchestra e' come il preservativo: se non c'e' ci si
diverte di piu' ma se c'e' si e' molto piu' sicuri.
Gippe
2006-02-16 11:31:16 UTC
Permalink
CUT
Post by Roby Wan Kenobi
Stando al tuo ragionamento toscani, bergamaschi, bresciani, napoletani,
siciliani e tutte le persone con forti accenti non sarebbero italiani.....
Mi dici qual'e' l'accento italiano giusto?
"E' piu' difficile disintegrare un pregiudizio che un atomo". A. Einstein
Appunto!
Colgo l'occasione per dimostrare il mio disappunto di fronte ad un
atteggiamento pregiudiziale 'istintivo'.
Se uno parla con uno spiccato accento settentrionale è tutto in ordine, è
vergogna invece se uno ha uno spiccato accento meridionale!

Io sono d'accordo che occorre tutelare le culture locali e dunque i vari
dialetti (lingue), ma è anche vero che occorre parlare (sufficientemente)
bene la lingua italiana.
Trovo assolutamente ingiusto inveire su Cassano ed essere indulgenti su
Zoeggler!
Due pesi e due misure mutuati da una concezione di sottosviluppo della
cultura meridionale.
Saluti
Gippe
Kermit
2006-02-16 11:43:10 UTC
Permalink
Post by Gippe
Appunto!
Colgo l'occasione per dimostrare il mio disappunto di fronte ad un
atteggiamento pregiudiziale 'istintivo'.
Se uno parla con uno spiccato accento settentrionale è tutto in ordine, è
vergogna invece se uno ha uno spiccato accento meridionale!
Dove?
Post by Gippe
Io sono d'accordo che occorre tutelare le culture locali e dunque i vari
dialetti (lingue), ma è anche vero che occorre parlare (sufficientemente)
bene la lingua italiana.
Trovo assolutamente ingiusto inveire su Cassano ed essere indulgenti su
Zoeggler!
Faccio notare che Zoeggler vive in una regione dove c'è bilinguismo. Il suo
non è un dialetto ma una lingua. Che poi lui, come quasi tutti, non sappia
l'italiano non va bene, ma dovresti prima frequentare un pò il posto per
capire tante cose.
Post by Gippe
Due pesi e due misure mutuati da una concezione di sottosviluppo della
cultura meridionale.
Boh!

K.
Moosbrugger
2006-02-16 11:52:59 UTC
Permalink
Post by Kermit
Faccio notare che Zoeggler vive in una regione dove c'è bilinguismo. Il suo
non è un dialetto ma una lingua.
Ehm...io non me ne intendo, ma bene informati mi dicono che il
sudtirolese sta al tedesco come il siciliano stretto
all'italiano :-)

M.
alecs
2006-02-16 12:24:09 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Post by Kermit
Faccio notare che Zoeggler vive in una regione dove c'è bilinguismo. Il suo
non è un dialetto ma una lingua.
Ehm...io non me ne intendo, ma bene informati mi dicono che il
sudtirolese sta al tedesco come il siciliano stretto all'italiano :-)
M.
un tipico dialetto salentino è del tutto simile al greco parlato antico
(griko).
un anziano di Calimera (Le, già il nome la dice lunga) ed uno di Corfù
si capiscono perfettamente.

questo per sottolineare come la differenza tra dialetto e lingua sia
alquanto "sottile".

alecs.
Moosbrugger
2006-02-16 13:37:42 UTC
Permalink
Post by alecs
un tipico dialetto salentino è del tutto simile al greco parlato antico
(griko).
un anziano di Calimera (Le, già il nome la dice lunga) ed uno di Corfù
si capiscono perfettamente.
questo per sottolineare come la differenza tra dialetto e lingua sia
alquanto "sottile".
Non ne dubito, ma quello altoatesino pare sia niente più che un
dialettaccio esattamente come quello del mio paese in Veneto,
che non ha alcuna tradizione letteraria e dove per esprimere un
concetto vagamente complesso si passa senz'altro all'italiano.

M.
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:07:09 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Non ne dubito, ma quello altoatesino pare sia niente più che un
dialettaccio esattamente come quello del mio paese in Veneto,
che non ha alcuna tradizione letteraria e dove per esprimere un
concetto vagamente complesso si passa senz'altro all'italiano.
sì, l'altoadesino è un po' dialettale.
Non più di certe cose che si sentono parlare in Stiria o nel canton d'Uri,
però
Z
Kermit
2006-02-16 13:40:54 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Post by Kermit
Faccio notare che Zoeggler vive in una regione dove c'è bilinguismo. Il suo
non è un dialetto ma una lingua.
Ehm...io non me ne intendo, ma bene informati mi dicono che il
sudtirolese sta al tedesco come il siciliano stretto
all'italiano :-)
Non conosco il siciliano.
In altoadige parlano un dialetto tedesco e, se si sforzano un pochino,
parlano bene il tedesco e questa è la lingua che imparano a scuola assieme
all'italiano, che però vivono come una lingua straniera: infatti
leggono/sentono/guardano giornali, radio e tv in tedesco.

Ciao, K.
Moosbrugger
2006-02-16 13:54:55 UTC
Permalink
Post by Kermit
Post by Moosbrugger
Post by Kermit
Faccio notare che Zoeggler vive in una regione dove c'è bilinguismo. Il
suo
Post by Moosbrugger
Post by Kermit
non è un dialetto ma una lingua.
Ehm...io non me ne intendo, ma bene informati mi dicono che il
sudtirolese sta al tedesco come il siciliano stretto
all'italiano :-)
Non conosco il siciliano.
In altoadige parlano un dialetto tedesco e, se si sforzano un pochino,
parlano bene il tedesco e questa è la lingua che imparano a scuola assieme
all'italiano, che però vivono come una lingua straniera: infatti
leggono/sentono/guardano giornali, radio e tv in tedesco.
Ciò non toglie, mi pare, che quello che sono abituati a parlare
sia un dialetto.

M.
Mario Martinoli
2006-02-16 13:54:19 UTC
Permalink
Ciò non toglie, mi pare, che quello che sono abituati a parlare sia un
dialetto.
Il sudtirolese e' un dialetto, anzi, un incomprensibile dialettaccio della
famiglia del bavarese e del tirolese, con un sacco di contaminazioni
italiane (per esempio traducono dall'italiano i modi di dire, tra la
costernazione dei tedeschi d'oltre Brennero). Di fatto, anche quando li
senti parlare il tedesco "normale" non riescono a liberarsi del tutto da
inflessioni e vocaboli dialettali. In tutto e per tutto come i dialetti
italiani, il veneto, il romano, il siciliano. Con la piccola differenza che
la loro lingua di riferimento e' il tedesco e non l'italiano.

Ciao

Mario
Kermit
2006-02-16 13:58:58 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Ciò non toglie, mi pare, che quello che sono abituati a parlare
sia un dialetto.
Non diversamente dal sottoscritto che parla normalemente in dialetto e prima
di iniziare la scuola non sapeva nulla di italiano.
Sono crucchi, non c'è nulla da fare. E in Italia stanno bene anche se non lo
dimostrano (e poi gli austriaci mica li vogliono, eh).

Ciao, K.
Gippe
2006-02-16 12:12:24 UTC
Permalink
Post by Kermit
Post by Gippe
Appunto!
Colgo l'occasione per dimostrare il mio disappunto di fronte ad un
atteggiamento pregiudiziale 'istintivo'.
Se uno parla con uno spiccato accento settentrionale è tutto in ordine, è
vergogna invece se uno ha uno spiccato accento meridionale!
Dove?
In Italia! O volgiamo metterci il prosciutto sugli occhi?
Post by Kermit
Post by Gippe
Io sono d'accordo che occorre tutelare le culture locali e dunque i vari
dialetti (lingue), ma è anche vero che occorre parlare
(sufficientemente)
Post by Kermit
Post by Gippe
bene la lingua italiana.
Trovo assolutamente ingiusto inveire su Cassano ed essere indulgenti su
Zoeggler!
Faccio notare che Zoeggler vive in una regione dove c'è bilinguismo. Il suo
non è un dialetto ma una lingua. Che poi lui, come quasi tutti, non sappia
l'italiano non va bene, ma dovresti prima frequentare un pò il posto per
capire tante cose.
E' quanto affermo io! Per me è giusto tutelare le identità locali, ma in
ambito unitario! Quindi è corretto che ci si sappia esprimere
sufficientemente bene nella lingua del paese di appartenenza!
Poi:
Cos'è un dialetto e cos'è una lingua! Chi ha deciso che il 'napoletano' o il
'siciliano' (entrambi con una ricca e nobile produzione letteraria) debbano
essere dei dialetti?
Post by Kermit
Post by Gippe
Due pesi e due misure mutuati da una concezione di sottosviluppo della
cultura meridionale.
Boh!
Purtroppo è così, come dato di fatto.
Post by Kermit
K.
Gippe
Mario Martinoli
2006-02-16 11:50:09 UTC
Permalink
"Gippe" <***@TOGLIANCHEQUESTOtim.it> wrote in message news:dt1npt$lbl$***@area.cu.mi.it...

[...]
Post by Gippe
Io sono d'accordo che occorre tutelare le culture locali e dunque i vari
dialetti (lingue), ma è anche vero che occorre parlare (sufficientemente)
bene la lingua italiana.
Tornando sulla terra, nel caso dell'Alto Adige ci sono tre possibilita':
a) ridarla all'Austria
b) forzarne l'italianita', come ai bei tempi del ventennio
c) lasciare le cose come stanno e sorridere degli strafalcioni dei vari
Thoeni, ecc.
Io sono per la soluzione c)
A te, mi pare, non dispiacerebbe la b). Salvo poi non fiatare per le
medaglie di Fiona May, che l'italiano, all'inizio, lo parlava davvero male.
Ma tant'e', quella mica e' tedesca...

Ciao

Mario
Moosbrugger
2006-02-16 11:59:15 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
a) ridarla all'Austria
b) forzarne l'italianita', come ai bei tempi del ventennio
c) lasciare le cose come stanno e sorridere degli strafalcioni dei vari
Thoeni, ecc.
Io sono per la soluzione c)
Anch'io. A proposito della soluzione a : siamo sicuri che
l'Austria se li riprenderebbe ?

M.
Marco Marcelli
2006-02-16 12:51:50 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Anch'io. A proposito della soluzione a : siamo sicuri che
l'Austria se li riprenderebbe ?
Per nulla. Tempo fa si seppe (adesso non ricordo quando e come, ma ricordo
che la cosa fece un certo scalpore) che l'Austria, se avesse potuto, NON si
sarebbe ripresa il Sud Tirolo.

Per cui siamo di fronte al solito dualismo "chi mi vuole non mipiace e chi
mi piace non mi vuole" :-))

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Mario Martinoli
2006-02-16 12:57:24 UTC
Permalink
"Marco Marcelli" <***@ELIMINAMI.libero.it> wrote in message

[...]
Post by Marco Marcelli
Per nulla. Tempo fa si seppe (adesso non ricordo quando e come, ma ricordo
che la cosa fece un certo scalpore) che l'Austria, se avesse potuto, NON si
sarebbe ripresa il Sud Tirolo.
Dimentichi anche che la maggioranza dei sudtirolesi non vuole andare con
l'Austria, ne' la SVP incoraggia questa ipotesi. Il danno economico che ne
deriverebbe, passando da provincia superprivilegiata e superforaggiata in
Italia a una delle tante provincie austriache, senza privilegi, metterebbe
in ginocchio tutta l'economia della zona.

Ciao

Mario
Moosbrugger
2006-02-16 13:34:24 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
Dimentichi anche che la maggioranza dei sudtirolesi non vuole andare con
l'Austria, ne' la SVP incoraggia questa ipotesi. Il danno economico che ne
deriverebbe, passando da provincia superprivilegiata e superforaggiata in
Italia a una delle tante provincie austriache, senza privilegi, metterebbe
in ginocchio tutta l'economia della zona.
Esatto. Quindi, un minimo di buon gusto consiglierebbe di
evitare di chiedere "tutele" all'Austria.

M.
piero
2006-02-16 13:38:54 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
[...]
Post by Marco Marcelli
Per nulla. Tempo fa si seppe (adesso non ricordo quando e come, ma ricordo
che la cosa fece un certo scalpore) che l'Austria, se avesse potuto, NON si
sarebbe ripresa il Sud Tirolo.
Dimentichi anche che la maggioranza dei sudtirolesi non vuole andare con
l'Austria, ne' la SVP incoraggia questa ipotesi. Il danno economico che ne
deriverebbe, passando da provincia superprivilegiata e superforaggiata in
Italia a una delle tante provincie austriache, senza privilegi, metterebbe
in ginocchio tutta l'economia della zona.
Se non altro i soldi ricevuti da Roma vengono spessi bene.
Ecco un esempio :-)

http://www.termemerano.it/home/index.asp

Andeteci, sono favolose :-)
Gippe
2006-02-16 12:25:18 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
[...]
Post by Gippe
Io sono d'accordo che occorre tutelare le culture locali e dunque i vari
dialetti (lingue), ma è anche vero che occorre parlare
(sufficientemente)
Post by Mario Martinoli
Post by Gippe
bene la lingua italiana.
a) ridarla all'Austria
b) forzarne l'italianita', come ai bei tempi del ventennio
c) lasciare le cose come stanno e sorridere degli strafalcioni dei vari
Thoeni, ecc.
Io sono per la soluzione c)
A te, mi pare, non dispiacerebbe la b).
Hai compreso molto del discorso che ho fatto!
No, anche a me sta bene la c, ma troverei corretto che lo sia nella mente e
per tutto e tutti!
Non mi sta bene, penso che sia logico, che ci sia gente che non comprenda
proprio la lingua nazionale.
Qui non si tratta di 'forzare', come ai bei tempi del ventennio (saranno
stati belli per te!), l'italianità, ma si tratta solo di decidere da quale
parte stare! Sarebbe corretto dunque, ad esempio, applicare la
giurisprudenza austriaca in quei territori.
Post by Mario Martinoli
Salvo poi non fiatare per le
medaglie di Fiona May, che l'italiano, all'inizio, lo parlava davvero male.
Così come sono orgoglioso di quelle vinte da Zoeggler.
Non è nata in Italia, lo è diventata, dunque diamole del tempo! Dopo il
tempo nnecessario penso che Fiona abbia imparato a parlare bene l'italiano!
Post by Mario Martinoli
Ma tant'e', quella mica e' tedesca...
Nemmeno gli altoatesini lo sono.

Mi dispiace che tu legga in base a dei pregiudizi certamente infondati
(trovami dove ho inveito contro il sud tirolo!), poi che noia sempre la
politica! E' mai possibile che non si riesce a fare un discorso senza dire
'è comunista' o 'è fascista'?
Ho palesato soltanto delle constatazioni senza inveire ed ho concluso
dicendo che non vanno bene due pesi e due misure!
Scegliere dunque un peso ed applicare la conseguente misura a tutto!
Post by Mario Martinoli
Ciao
Mario
Gippe
Mario Martinoli
2006-02-16 12:48:29 UTC
Permalink
"Gippe" <***@TOGLIANCHEQUESTOtim.it> wrote in message news:dt1qv7$se0$***@area.cu.mi.it...

[...]
Post by Gippe
Post by Mario Martinoli
Ma tant'e', quella mica e' tedesca...
Nemmeno gli altoatesini lo sono.
Da che pianeta vieni?

Ciao

Mario
Gippe
2006-02-16 14:43:59 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
[...]
Post by Gippe
Post by Mario Martinoli
Ma tant'e', quella mica e' tedesca...
Nemmeno gli altoatesini lo sono.
Da che pianeta vieni?
Ti prego di andare a guardare un atlante o una cartina politica dell'Europa
e dirmi in quale territorio nazionale ricade la regione detta alto adige.
TU, da quale pianeta vieni!
Mario Martinoli
2006-02-16 14:49:50 UTC
Permalink
"Gippe" <***@TOGLIANCHEQUESTOtim.it> wrote in message news:dt2339$ecg$***@area.cu.mi.it...

[...]
Post by Gippe
Post by Mario Martinoli
Da che pianeta vieni?
Ti prego di andare a guardare un atlante o una cartina politica dell'Europa
e dirmi in quale territorio nazionale ricade la regione detta alto adige.
TU, da quale pianeta vieni!
Bastava lo dicessi subito che non sei mai stato in Alto Adige.

Ciao

Mario
Gippe
2006-02-16 15:01:15 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
[...]
Post by Gippe
Post by Mario Martinoli
Da che pianeta vieni?
Ti prego di andare a guardare un atlante o una cartina politica dell'Europa
e dirmi in quale territorio nazionale ricade la regione detta alto adige.
TU, da quale pianeta vieni!
Bastava lo dicessi subito che non sei mai stato in Alto Adige.
Se vuoi apparire tonto, ci stai riuscendo mooolto bene!
A me da tanto fastidio quando qualcuno vuol vedere quanto il pregiudizio gli
suggerisce, e soprattutto con abili ed inopportuni <cut> fa dire
all'interlocutore quello che è più conveniente per la propria causa.
Qui si parlava solo della situazione grottesca (già evolutasi rispetto al
post iniziale del Marcelli) di quanti pur essendo italiani non ne conoscono
neppure la lingua, avendo, tra l'altro, specificato all'inizio un favorevole
parere sulla tutela delle identità locali!
Tu hai incominciato a sparare a dritta permettendoti anche di dare un taglio
ideologico-politico ai miei pensieri, senza averne colto il senso per
giunta!!!!!
Ora continui ad offendere sempre continuando ad epurare il precedente e a
disputare sulle singole parole!
Mario Martinoli
2006-02-16 15:13:33 UTC
Permalink
"Gippe" <***@TOGLIANCHEQUESTOtim.it> wrote in message news:dt243l$gc7$***@area.cu.mi.it...

[...]
Post by Gippe
Se vuoi apparire tonto, ci stai riuscendo mooolto bene!
Si, purtroppo sul ng ogni tanto capita di specchiarsi nel proprio
interlocutore.
Post by Gippe
A me da tanto fastidio quando qualcuno vuol vedere quanto il pregiudizio gli
suggerisce, e soprattutto con abili ed inopportuni <cut> fa dire
all'interlocutore quello che è più conveniente per la propria causa.
Senti, allora vedi di schiarirti le idee (per esempio cercando di capire che
nazione, patria e cittadinanza sono tre cose diverse e talvolta non
coincidenti) e solo a quel punto, con le dovute cautele, scrivi un post.
Forse i 3 minuti che hai visto al tg non sono onnicomprensivi delle Verita'
che hai fallacemente dedotto.

Ciao

Mario
Gippe
2006-02-16 15:26:07 UTC
Permalink
Post by Mario Martinoli
[...]
Post by Gippe
Se vuoi apparire tonto, ci stai riuscendo mooolto bene!
Si, purtroppo sul ng ogni tanto capita di specchiarsi nel proprio
interlocutore.
Infatti al fine di non continuare a sembrare imbecille interloquendo con uno
che di imbecillità è campione troncherò qui la discussione con te.
Impara a leggere e non essere fazioso.
Post by Mario Martinoli
Post by Gippe
A me da tanto fastidio quando qualcuno vuol vedere quanto il pregiudizio gli
suggerisce, e soprattutto con abili ed inopportuni <cut> fa dire
all'interlocutore quello che è più conveniente per la propria causa.
Senti, allora vedi di schiarirti le idee (per esempio cercando di capire che
nazione, patria e cittadinanza sono tre cose diverse e talvolta non
coincidenti) e solo a quel punto, con le dovute cautele, scrivi un post.
Non te ne venire con queste prosopopee che non impressionano niente e
nessuno. Ripeto: leggi prima bene e cerca di ripsettare gli altri
innanzitutto cercando di comprendere quanto vogliono esprimere (è un
elemento fondamentale anche della costituzione italiana!). A me non
interessa la differenza tra questi concetti (al fine del mio discorso),
nessuno li ha chiesti e nessuno li ha tirati in causa.
Pertanto continuo a dire che ritengo giusto che chi in Italia risiede debba
imparare ad esprimersi secondo la lingua della nazione. Senza rinnegare le
proprie origini.
Post by Mario Martinoli
Forse i 3 minuti che hai visto al tg non sono onnicomprensivi delle Verita'
che hai fallacemente dedotto.
I tre minuti che hai visto tu ti hanno condizionato a tal punto da voler
vedere a tutti i costi il contrario di quanto affermi.
Anche perché il tg di cui tu parli io non l'ho nemmeno lontanamente
ascoltato, ho fondato i miei post solo su quanto letto qui!
Il pregiudizio che ti fa sentire grande è molto dannoso!
Mario Martinoli
2006-02-16 15:27:26 UTC
Permalink
"Gippe" <***@TOGLIANCHEQUESTOtim.it> wrote in message news:dt25i9$jgo$***@area.cu.mi.it...

[...]

Amen.
Gippe
2006-02-16 15:35:20 UTC
Permalink
[...]
Amen.
Requiem
pier
2006-02-16 18:41:30 UTC
Permalink
Post by Gippe
Post by Mario Martinoli
Senti, allora vedi di schiarirti le idee (per esempio cercando di capire
che
Post by Mario Martinoli
nazione, patria e cittadinanza sono tre cose diverse e talvolta non
coincidenti) e solo a quel punto, con le dovute cautele, scrivi un post.
Non te ne venire con queste prosopopee che non impressionano niente e
nessuno. Ripeto: leggi prima bene e cerca di ripsettare gli altri
innanzitutto cercando di comprendere quanto vogliono esprimere (è un
elemento fondamentale anche della costituzione italiana!). A me non
interessa la differenza tra questi concetti (al fine del mio discorso),
nessuno li ha chiesti e nessuno li ha tirati in causa.
Pertanto continuo a dire che ritengo giusto che chi in Italia risiede debba
imparare ad esprimersi secondo la lingua della nazione. Senza rinnegare le
proprie origini.
Ma il problema è davvero capire che nazione, patria e cittadinanza sono tre
cose diverse.
Stai a sentire , quando il Veneto e il Trentino facevano aprte dell'Impero
Austro-Ungarico e i loro rappresentantineeletti andavano al Parlamento di
Vienna, secondo te i veneti e i trentini, cittadini dell'Impero
Austro-ungarico, parlavano l'italiano o il tedesco ? ( A parte che
parlavano solo il veneto, infatti durante la battaglia di Lissa tra le forze
Italiane e Austriache gli ordini della flotta Austro-ungarico venivano dati
in dilaetto veneto perchè la maggioranza dei marinai erano veneti e croati
che parlavano benissimo il veneto)
E guarda che quando i turisti austriaci e tedeschi andavano a Venezia mica
si lamentavano se i veneti non parlavano il tedesco ma il veneto-italiano.
Non come quasi tutti i turisti italiani , soprattutto romani e meridionali,
che si scandalizzano se i pusteresi o i meranesi tra di loro parlano
tedesco. "Siamo in Italia" esclamano con indignazione e non si rendono conto
che questi crucchi alla fin fine parlano meglio loro l'italiano di quanto un
italiano residente in sudtirolo parli il tedesco.
Poi , dipendesse da me , attuerei quanto prima un provvedimento che riduca
il livello di sussistenza all'economia alto-atesina, e questo per due
ragioni: una di tipo morale già espressa anche da Messner, cioè che
l'appartenenza a una Nazione non si compra con il denaro, e la seconda
ragione perchè l'esagerata susssistenza all'Alto Adige rovina l'economia del
Veneto che non è in grado di competere , soprattutto nelle attività
turistiche.

pier
Gippe
2006-02-16 22:52:46 UTC
Permalink
Post by pier
Post by Mario Martinoli
Senti, allora vedi di schiarirti le idee (per esempio cercando di capire
che
Post by Mario Martinoli
nazione, patria e cittadinanza sono tre cose diverse e talvolta non
coincidenti) e solo a quel punto, con le dovute cautele, scrivi un post.
CUT
Post by pier
Ma il problema è davvero capire che nazione, patria e cittadinanza sono tre
cose diverse.
Scusami, ma ribadisco che nel mio discorso non c'entrano.
Devo fare forse maggiore chiarezza.
Io non discuto l'utilizzo della lingua (amo chiamare così tutti i dialetti)
autoctona, è giusto che sia così, e non mi scandalizzo che in ogni zona si
parli secondo il modo locale!
Io notavo solo una disparità di atteggiamento di fronte a 'difficoltà'
linguistiche legate alla latitudine della lingua parlata: Cassano ha fatto
la figuraccia dell'ignorante sottosviluppato (ancor peggio quando parla De
Mita o qualche altro personaggio), invece un altoatesino è beatamente
giustificato!
Io dico solo che sono due pesi e due misure! E' così, è solo una
constatazione e trovo che sia utopistico cambiare tali pregiudizi maturati
nel corso dei secoli a fronte di eventi storici ben precisi (qualcuno citava
Einstein).
Post by pier
Stai a sentire , quando il Veneto e il Trentino facevano aprte dell'Impero
Austro-Ungarico e i loro rappresentantineeletti andavano al Parlamento di
Vienna, secondo te i veneti e i trentini, cittadini dell'Impero
Austro-ungarico, parlavano l'italiano o il tedesco ? ( A parte che
parlavano solo il veneto, infatti durante la battaglia di Lissa tra le forze
Italiane e Austriache gli ordini della flotta Austro-ungarico venivano dati
in dilaetto veneto perchè la maggioranza dei marinai erano veneti e croati
che parlavano benissimo il veneto)
E' una situazione della quale ne ero già abbondantemente a conoscenza! Ed
era una pratica diffusa anche nel Regno delle due Sicilie in un certo senso.
Dico inoltre, ripetendomi, perché ad esempio il siciliano o il napoletano
non sono state considerate come lingue?

CUT
Post by pier
che questi crucchi alla fin fine parlano meglio loro l'italiano di quanto un
italiano residente in sudtirolo parli il tedesco.
Cito la moglie di un mio carissimo amico: 'Cameriere mi porta uno
stucazzadenti?'
Non voglio avvalorare nessuna tesi, ma contraddire quanto tu affermi: non è
molto diffuso il buon utilizzo della lingua italiana. Ricorderai certamente
anche quel tizio che faceva le scommesse al programma di Frizzi...
Poi perché un italiano residente in sud tirolo debba parlare il tedesco?
Comprenderei se si spostasse a vivere nel sud dell'Austria!
Post by pier
Poi , dipendesse da me , attuerei quanto prima un provvedimento che riduca
il livello di sussistenza all'economia alto-atesina, e questo per due
ragioni: una di tipo morale già espressa anche da Messner, cioè che
l'appartenenza a una Nazione non si compra con il denaro, e la seconda
ragione perchè l'esagerata susssistenza all'Alto Adige rovina l'economia del
Veneto che non è in grado di competere , soprattutto nelle attività
turistiche.
Altra storia sulla quale non proferisco parola!
Post by pier
pier
Saluti
Gippe
Moosbrugger
2006-02-16 11:57:14 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Ma parlano americano senza accenti
Beh, 'nzomma...

M.
davidino
2006-02-16 15:03:43 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Post by Marcello B
In altri casi gli Stati Uniti d'America hanno vinto un numero assai
maggiore di medaglie con atleti di pelle nera, che ad essere pignoli
provenivano da un altro continente...
Ma parlano americano senza accenti
Mica tanto.

d
Benedetto Zaccaria
2006-02-16 17:53:19 UTC
Permalink
Post by davidino
Post by Benedetto Zaccaria
Ma parlano americano senza accenti
Mica tanto.
Vabbe' ho capito, hanno l'accento da negri, va bene ?

MI sento come il tedesco della storiella, quello che deve per forza
fare la parte del kattivo.

I negri americani parlano da negri.

E siete voi a farmelo dire eh...adesso non uscitevene con la solfa del
razzista.

Ecchediamine.





Benedetto Zaccaria
davidino
2006-02-16 18:15:59 UTC
Permalink
Ecco, ehm... si' ecco... E CHE DIRE DI QUEI PORTORICANI???
Ostia!!!

:-))))

d
Gian Luigi Zampieri .'.
2006-02-16 22:13:27 UTC
Permalink
Post by Benedetto Zaccaria
Post by Marcello B
In altri casi gli Stati Uniti d'America hanno vinto un numero assai
maggiore di medaglie con atleti di pelle nera, che ad essere pignoli
provenivano da un altro continente...
Ma parlano americano senza accenti e sono amerikani al 100%.
Puoi dire lo stesso dei " sudtirolesi " ?
No, certamente no: io insegno a Bolzano da 8 anni e conosco gente che ancora
dice DICIASSEI, la FRATELLA, sesto-settimo-OTTIMO.... e cose del genere.
Ma resta una questione di standard intellettual-campanilist-ideologico della
famiglia, molto variegato da quelle parti: ho studenti con un cognome
italiano che magari si trascinano da generazioni e che non spicciano una
parola in italiano così come ho studenti tedeschi puri o figli di coppie
miste che parlano perfettamente ambedue le lingue.
Certo che alcuni soggetti sono un po' comici, sembrano il povero Felice
Andreasi quando faceva l'imitazione di Gustav Thoeni.
GLZ.'.
seGuSO
2006-02-16 10:38:26 UTC
Permalink
Post by Marcello B
In altri casi gli Stati Uniti d'America hanno vinto un numero assai
maggiore di medaglie con atleti di pelle nera, che ad essere pignoli
provenivano da un altro continente...
Ma si puo' essere ancora piu' pignoli, ed andare indietro di alcuni
milioni di anni, dopodiche' ti accorgi che provengono tutti dalla stessa
zona!

Ciao
--
seGuSO
email: seguso . forever @ tin . it
Figliuolo non piangere, o chiamo il relativista mannaro
Benedetto Zaccaria
2006-02-16 10:26:09 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
Gli altoatesini hanno richiesto la "tutela" dell'Austria : vuoi vedere
che le medaglie passano a loro ?


Benedetto Zaccaria
Moosbrugger
2006-02-16 10:37:39 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
Gli slittinisti comunque sono italiani nati in Italia, anche se
di lingua e cultura tedesca. E lo slittino, in Italia, è una
specialità praticata solo in Alto Adige. I tedeschi non si sono
fatti problemi, in altri sport, a tesserare giocatori nati
all'estero : se prendi gli scacchi, in nazionale hanno giocato i
signori Yusupov, Naiditsch e Kenkhin, tutti tedeschi come me e
te. Per non parlare della squadra di scacchi USA, che è
praticamente una squadra russa. Nessuno si scandalizza, e certo
nemmeno io.

Ciao

M.
Zazie-la-peste
2006-02-16 10:31:51 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
La squadra francese che vinse i campionati del mondo di calcio aveva solo
due francesi "veri": (uso i parametri di cui si discute, per me erano tutti
"veri") Barthez e Blanc.
Siamo ancora ben indietro, in quanto a integrazione.
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio italiota.
Inorridiresti?
Z
Moosbrugger
2006-02-16 10:43:37 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
La squadra francese che vinse i campionati del mondo di calcio aveva solo
due francesi "veri": (uso i parametri di cui si discute, per me erano tutti
"veri") Barthez e Blanc.
Siamo ancora ben indietro, in quanto a integrazione.
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio italiota.
Inorridiresti?
Quoto.

M.
Leonardo Polato
2006-02-16 11:24:38 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
La squadra francese che vinse i campionati del mondo di calcio aveva solo
due francesi "veri": (uso i parametri di cui si discute, per me erano tutti
"veri") Barthez e Blanc.
mi viene in mente la risposta data da Ignazio La Russa, tifoso
interista, quando gli hanno chiesto un commento sul fatto che l'Inter, a
volte,ha la formazione completamente straniera: "purchè l'Inter vinca lo
scudetto, mi sta bene anche una squadra di clandestini"

L.
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:09:32 UTC
Permalink
Post by Leonardo Polato
mi viene in mente la risposta data da Ignazio La Russa, tifoso
interista, quando gli hanno chiesto un commento sul fatto che l'Inter, a
volte,ha la formazione completamente straniera: "purchè l'Inter vinca lo
scudetto, mi sta bene anche una squadra di clandestini"
un totale imbecille.
Prova in Francia a definire Zidane un "clandestino" e scoppia la seconda
rivoluzione
Z
Kermit
2006-02-16 11:32:54 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
La squadra francese che vinse i campionati del mondo di calcio aveva solo
due francesi "veri": (uso i parametri di cui si discute, per me erano tutti
"veri") Barthez e Blanc.
Siamo ancora ben indietro, in quanto a integrazione.
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio italiota.
Inorridiresti?
Z
Quoto, riquoto e straquoto.
Vorrei fa notare anche una sostanziale differenza. Il signor Zidane come gli
altri sono figli di immigrati o di generazioni successive (non conosco i
particolari), diciamo in poche parole che "le loro radici provengono da
fuori Francia". Quelli citati da Marcelli sono nati dove vivono, hanno le
loro radici lí, non è colpa loro se dopo una guerra si ritrovano in Italia,
anzi se fosse per loro (non dico i medagliati ma in generale per tanti) si
unirebbero all'Austria.

Gruss Gott
K.
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:13:25 UTC
Permalink
Post by Kermit
Quoto, riquoto e straquoto.
Vorrei fa notare anche una sostanziale differenza. Il signor Zidane come gli
altri sono figli di immigrati o di generazioni successive (non conosco i
particolari), diciamo in poche parole che "le loro radici provengono da
fuori Francia". Quelli citati da Marcelli sono nati dove vivono, hanno le
loro radici lí, non è colpa loro se dopo una guerra si ritrovano in Italia,
anzi se fosse per loro (non dico i medagliati ma in generale per tanti) si
unirebbero all'Austria.
Io non ho mai avuto problemi in Alto Adige.
Anche se si accorgono dal tedesco che parli che è un tedesco non delle loro
zone.
Ho degli amici che vivono da vent'anni a Vienna ma non hanno voluto mai
prendere la nazionalità austriaca, che pur li avrebbe agevolati.
"Ci sentiamo italiani", mi hanno detto.
La stragrande maggioranza dei tirolesi (per non parlare dei ladini) non
vogliono andare con l'Austria nè vogliono l'autonomia: vogliono restare
italiani e son contenti di esserlo.
Il fatto che in Italia ci sia una regione dove si parla il tedesco a mio
avviso è una grande ricchezza.
Come quando in Francia vai a Strasbugo e senti parlare un francese tagliato
con l'accetta e biascicato a stento.
Ma son francesi anche loro, come no.
Z
Marco Marcelli
2006-02-16 19:44:00 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
"Ci sentiamo italiani", mi hanno detto.
Mi fa piacere, ma temo sia una disposizione d'animo
relativamente recente.

Senza andare al periodo degli attentati in Alto Adige, cosa
che si pone automaticamente fuori dalla legge e dalla
logica, ho testimonianze di prima mano di amici che si sono
trovati assai male lassu', proprio per una sorta di razzismo
contro tutto cio' che e' (era) italiano.

Ma sono cose di una ventina d'anni fa: probabilmente sono
parecchio cambiate.
--
=========================================
Marco Marcelli - Genova
=========================================
"Ci sono solo due cose infinite: l'Universo
e la stupidita' umana. Ma sul primo non
sono completamente sicuro" (A.Einstein)
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:46:34 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Zazie-la-peste
"Ci sentiamo italiani", mi hanno detto.
Mi fa piacere, ma temo sia una disposizione d'animo
relativamente recente.
sì, beh, però loro appunto stanno a Vienna da vent'anni, ci hanno pure
studiato.
E sono della parte del Tirolo confinante al Brennero: dunque quella meno
"italiana".
Post by Marco Marcelli
Senza andare al periodo degli attentati in Alto Adige, cosa
che si pone automaticamente fuori dalla legge e dalla
logica, ho testimonianze di prima mano di amici che si sono
trovati assai male lassu', proprio per una sorta di razzismo
contro tutto cio' che e' (era) italiano.
Vero, però adesso questa cosa si è molto stemperata.
Sanno bene anche loro quello che ci guadagnano, ad essere italiani :-))))
E dunque han cambiato opinione.
Post by Marco Marcelli
Ma sono cose di una ventina d'anni fa: probabilmente sono
parecchio cambiate.
Sì, adesso poi che i turisti tedeschi, per via della crisi li hanno un po'
abbandonati, han capito che gli italiani è buona cosa trattarli bene!
:-)
Z
Moosbrugger
2006-02-16 20:07:38 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
Io non ho mai avuto problemi in Alto Adige.
Anche se si accorgono dal tedesco che parli che è un tedesco non delle loro
zone.
Tu non hai mai avuto problemi perchè parli bene il tedesco, e
questo gli fa piacere. Io mi ricordo benissimo quando da bambino
, pochi anni anni dopo le bombe sui tralicci e ad approvazione
del "pacchetto" appena avveuta, entravamo nei bar magari nelle
valli un po' isolate e al banco sostenevano di non parlare
italiano guardandoti a brutto muso. Ovviamente sono passati
tanti anni e molte cose sono cambiate in meglio, ma ancora
adesso ho la netta impressione che generalmente abbiano maggior
piacere di sentirsi parlare in tedesco, e tutto sommato posso
senz'altro capirli. Quello che non tollero è l'atteggiamento
sgarbato che ancora ogni tanto si vede, in fondo hanno un regime
fiscale da sogno e tutte le garanzie che vogliono.

M.
Zazie-la-peste
2006-02-16 20:38:32 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
Io non ho mai avuto problemi in Alto Adige.
Anche se si accorgono dal tedesco che parli che è un tedesco non delle loro
zone.
Tu non hai mai avuto problemi perchè parli bene il tedesco, e
questo gli fa piacere.
'sti cazzi.
A un mio amico tedesco con macchina targata Monaco di Baviera gli hanno
messo il gasolio nel motore a benzina e gli hanno datto del malefico crucco
a un distributore di benzina perso nelle montagne (rovinandogli una
bellissima bmw).
Quando mia madre (puro berlinese) mi chiamava in albergo e lasciava un
messaggio, mi dicevano sempre "sua madre parla proprio un tedesco moooolto
diverso dal nostro" (insistendo scioccati su "diverso", con l'aria
schifata).
Facevano gli stronzi uguale coi tedeschi, nun te credere :-)))))))))))
Post by Zazie-la-peste
Io mi ricordo benissimo quando da bambino
, pochi anni anni dopo le bombe sui tralicci e ad approvazione
del "pacchetto" appena avveuta, entravamo nei bar magari nelle
valli un po' isolate e al banco sostenevano di non parlare
italiano guardandoti a brutto muso.
chiaro.
Lo facevano sì
Post by Zazie-la-peste
Ovviamente sono passati
tanti anni e molte cose sono cambiate in meglio, ma ancora
adesso ho la netta impressione che generalmente abbiano maggior
piacere di sentirsi parlare in tedesco, e tutto sommato posso
senz'altro capirli. Quello che non tollero è l'atteggiamento
sgarbato che ancora ogni tanto si vede, in fondo hanno un regime
fiscale da sogno e tutte le garanzie che vogliono.
Forse non tutti han capito quanto gli conviene essere italiani :-))).
D'altronde, il mondo è bizzarro di suo, linguisticamente parlando.
Mio marito che è tedesco, quando va lì si ostina a parlare italiano perchè,
dice "sono italiani e gli parlo italiano" (ferrea logica teutonica).
Io che sono italiana, gli parlo in tedesco per fargli una cortesia e perché
mi fa sentire che l'Italia è un po' "esotica".
Insomma, tutti abbiamo delle fisime strane.
Ma gente sgarbata ne ho incontrata relativamente pochina.
Z
Benedetto Zaccaria
2006-02-16 22:27:38 UTC
Permalink
Il Thu, 16 Feb 2006 21:38:32 +0100, "Zazie-la-peste"
Post by Zazie-la-peste
Ma gente sgarbata ne ho incontrata relativamente pochina.
Conosco bene Bolzano e dintorni, ci andavo spesso per lavoro e un
paio di volte da turista.

Sgarbati no.

Ma hanno un modo molto efficace per farti sentire " straniero" non
gradito, senza aprir bocca.

Non mi sono mai sentito tanto straniero come in Alto Adige e in
particolare Bolzano, persino a Londra mi ero ambientato bene.

E non parliamo di New York, o della Spagna, dove m'e' sempre parso
d'essere a casa mia, o della dolcissima ( per me ) Francia.

A Colonia, tre secoli fa, mi son trovato bene ( ma ero...in dolce
compagnia...)

Ma Bolzano no : una bellissima cittadina, una bomboniera, ordinata,
pulita.

Ma ostile.





Benedetto Zaccaria
Marco Marcelli
2006-02-16 12:32:03 UTC
Permalink
Il 16 Feb 2006, 11:31, "Zazie-la-peste"
Post by Zazie-la-peste
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio italiota.
Inorridiresti?
Non hai capito un tubo, e in questo, ahime', facciamo un passo indietro!!
:-)))

Anzitutto Thuram, Zidane, Deschamps e tuti gli altri SONO francesi, a tutti
gli effetti: di nome, di lingua, di cultura e di cittadinanza. Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.

In secondo luogo il mio post voleva soltanto essere divertito
sull'associazione di nomi e cittadinanze, come se fosse un gioco di parole.
Dovresti dirmi dove diamine hai visto contestazioni o problemi
sull'integrazione e cosette analoghe.

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
franco
2006-02-16 13:09:07 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Ho passato più di un mese a Bolzano e provincia, proprio l'estate
scorsa, per lavoro.

Ho conosciuto, ovviamente, tanti cittadini di quella città e della
provincia, sicuramente in maggior numero di lingua italiana che di
lingua tedesca; ma di questi ultimi ben pochi cui "ripugnasse" la
cittadinanza italiana.
a molti, soprattutto tra i più giovani (ed avendo lavorato nelle e per
le scuole ne ho conosciuto parecchi), avevano anzi ripugna per questo
conflitto (oggi, per fortuna) latente tra "italiani" e "tedeschi".

Ma non ho avuto contatto con un campione numericamente rappresentativo,
quindi...
--
I videogame non influenzano i bambini: infatti se da piccoli fossimo
stati plagiati da Pac-man, adesso passeremo il nostro tempo in
ambienti semibui, mangiando pillole magiche, ed ascoltando della musica
elettronica ripetitiva. Kristian Wilson, Nintendo Inc., 1989
Moosbrugger
2006-02-16 13:47:38 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Non hai capito un tubo, e in questo, ahime', facciamo un passo indietro!!
:-)))
Anzitutto Thuram, Zidane, Deschamps e tuti gli altri SONO francesi, a tutti
gli effetti: di nome, di lingua, di cultura e di cittadinanza.
Zidane è di nome, famiglia e cultura algerina, a casa parlavano
arabo, Thuram viene da Guadalupa e immagino sia di cultura
creola, Lizarazu è basco, Djorkaeff armeno, Karembeu della Nuova
Caledonia e ai mondiali del '98 si rifiutò addirittura di
cantare l'inno nazionale francese. Potrei continuare un bel po'.


M.
davidino
2006-02-16 15:08:25 UTC
Permalink
QUOTO!
Mamma mia, davvero buonanotte...

d
Benedetto Zaccaria
2006-02-16 17:58:23 UTC
Permalink
Post by davidino
QUOTO!
Mamma mia, davvero buonanotte...
E quoti male : a chi stai rispondendo ?


Benedetto Zaccaria
davidino
2006-02-16 18:17:41 UTC
Permalink
Cesare,
quoto una merda perche' scrivo da google, e non appaiono i messaggi
nell'ordine giosto... uffa.
Sorry. Quotavo Moos sul fatto dei calciatori francesi. E buonanottavo
(once more) marcelli...

d
Luca Logi
2006-02-16 13:48:21 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Non so se i tre personaggi specifici che citi condividano quello che
dici. Parlando in generale, crederò ad una vera ripugnanza nella
cittadinanza italiana solo quando i sud tirolesi ripugneranno i
quattrini che arrivano da Roma e che consentono finanziamenti a pioggia,
mutui a tasso zero, etc.
--
Luca Logi - Firenze - Italy e-mail: ***@dada.it
Home page: http://www.angelfire.com/ar/archivarius
(musicologia pratica)
Marco Marcelli
2006-02-16 14:34:22 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Non so se i tre personaggi specifici che citi condividano quello che
dici. Parlando in generale, crederò ad una vera ripugnanza nella
cittadinanza italiana solo quando i sud tirolesi ripugneranno i
quattrini che arrivano da Roma e che consentono finanziamenti a pioggia,
mutui a tasso zero, etc.
Sai benissimo che non esiste un'equazione matematica precisa. L'una cosa
non implica necessariamente l'altra.

M
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
piero
2006-02-16 15:29:41 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Post by Marco Marcelli
Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Non so se i tre personaggi specifici che citi condividano quello che
dici. Parlando in generale, crederò ad una vera ripugnanza nella
cittadinanza italiana solo quando i sud tirolesi ripugneranno i
quattrini che arrivano da Roma e che consentono finanziamenti a pioggia,
mutui a tasso zero, etc.
Ne potrei citare altre... Ad esempio le giunte rosse hanno potuto tenere
basse
le aliquote ICI con una buona detrazione per la prima casa.
piero
2006-02-16 15:38:05 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Post by Marco Marcelli
Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Non so se i tre personaggi specifici che citi condividano quello che
dici. Parlando in generale, crederò ad una vera ripugnanza nella
cittadinanza italiana solo quando i sud tirolesi ripugneranno i
quattrini che arrivano da Roma e che consentono finanziamenti a pioggia,
mutui a tasso zero, etc.
Aliquote ICI tra le più basse di Italia (e detrazioni tra le più altre per
la prima casa).
piero
2006-02-16 18:41:29 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Post by Marco Marcelli
Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Non so se i tre personaggi specifici che citi condividano quello che
dici. Parlando in generale, crederò ad una vera ripugnanza nella
cittadinanza italiana solo quando i sud tirolesi ripugneranno i
quattrini che arrivano da Roma e che consentono finanziamenti a pioggia,
mutui a tasso zero, etc.
Logi, leggiti il Sole 24, non ricvordo quale numero ma è anche sul sito
on-line.

L'Alto Adige è paradiso anche per le aliquote ICI, anche se di recente le
hanno l
eggermente ritoccate
piero
2006-02-16 18:46:17 UTC
Permalink
Post by Luca Logi
Post by Marco Marcelli
Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Non so se i tre personaggi specifici che citi condividano quello che
dici. Parlando in generale, crederò ad una vera ripugnanza nella
cittadinanza italiana solo quando i sud tirolesi ripugneranno i
quattrini che arrivano da Roma e che consentono finanziamenti a pioggia,
mutui a tasso zero, etc.
aliquote ICI tra le più basse d'Italia...
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:16:20 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Non hai capito un tubo, e in questo, ahime', facciamo un passo indietro!!
:-)))
alora ritiro :-))))
Post by Marco Marcelli
Anzitutto Thuram, Zidane, Deschamps e tuti gli altri SONO francesi, a tutti
gli effetti: di nome, di lingua, di cultura e di cittadinanza.
Di nome???
Zineddine ti pare un nome molto gallico????
No, guarda, non ci siamo.
Gente come Thuram poi è cresciuta in Martinica o Guadalupa, dove di francese
c'è la lingua (a scuola, perché loro parlano creolo) e Zidane è cresciuto
parlando l'arabo.
Non vedo proprio.
Post by Marco Marcelli
Gli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI, ovvero
austriaci: non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Che a loro ripugna lo sostieni tu.
Io personalmente non lo credo affatto.
Post by Marco Marcelli
In secondo luogo il mio post voleva soltanto essere divertito
sull'associazione di nomi e cittadinanze, come se fosse un gioco di parole.
Dovresti dirmi dove diamine hai visto contestazioni o problemi
sull'integrazione e cosette analoghe.
No, non vedo contestazioni, ma una notevole antipatia verso altri cittadini
italiani che non parlano la tua stessa lingua e che sono un po' diversi.
E' peccato
Z
Marco Marcelli
2006-02-16 19:34:50 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
No, non vedo contestazioni, ma una notevole antipatia verso altri cittadini
italiani che non parlano la tua stessa lingua e che sono un po' diversi.
E vedi male, molto male.
Dovresti ricordare (dato che l'ho scritto qui sopra
parecchie volte) che da 15 anni vado ogni anno proprio in
quelle zone (Austria-Germania-Svizzera) in vacanza, perche'
ho stima ed ammirazione per una popolazione che ha rispetto
per le cose e le persone, rispetto che in Italia vedo sempre
di meno.

E io mi sento, in questo, dei loro.

Dunque guarda te come puoi aver capito male. Per una volta
che volevo solo fare una battuta "fonetica".....! :-)))

PS - Comunque due o tre olimpiadi fa ho visto VERAMENTE un
Gennaro Esposito gareggiare, nel sollevamento pesi, per la
Germania! :-))))
--
=========================================
Marco Marcelli - Genova
=========================================
"Ci sono solo due cose infinite: l'Universo
e la stupidita' umana. Ma sul primo non
sono completamente sicuro" (A.Einstein)
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:43:48 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Dunque guarda te come puoi aver capito male. Per una volta
che volevo solo fare una battuta "fonetica".....! :-)))
allora ritiro tutto!
Post by Marco Marcelli
PS - Comunque due o tre olimpiadi fa ho visto VERAMENTE un
Gennaro Esposito gareggiare, nel sollevamento pesi, per la
Germania! :-))))
LOL
Io avevo visto uno con un nome turco gareggiare per la Germania.
Anche quello suonava stranuccio....
Z
Gennarino Cacace
2006-02-16 22:34:04 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Il 16 Feb 2006, 11:31, "Zazie-la-peste"
Post by Zazie-la-peste
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio
italiota.
Post by Zazie-la-peste
Inorridiresti?
Non hai capito un tubo, e in questo, ahime', facciamo un passo indietro!!
Ah bene, vediamo allora cosa ha capito il Marcelli !!
Post by Marco Marcelli
Anzitutto Thuram, Zidane, Deschamps e tuti gli altri SONO francesi, a tutti
gli effetti: di nome, di lingua, di cultura e di cittadinanza.
Ah ah ah , Roftl + LOL , sei proprio uno spasso fisico informatico.
Thuram, di nome Liliam, nato a Guadalupe, cultura caraibica. lingua criolla
Zidane , di nome Yazid Zinedine, origine algerina , cultura berbera,
lingua parlata araba/berbera
Lizarazu, origine e cultura basca
Djorkaeff origine, cultura e famiiglia armena
Devo andare avanti Marcelli ?


Gli
Post by Marco Marcelli
Hiltengartner, i Zoeggler, i Kostner si sentono SUD TIROLESI,
Ed è giusto .Conosci il concetto di Heimat? Troppo colto per un fisico
informatico


ovvero
e anche qui toppi. Loro si sentono Tirolesi

non hanno di italiano ne' la lingua, ne' la cultura, ne' i nomi.
Post by Marco Marcelli
Solo la cittadinanza, che a loro pero' ripugna.
Non ripugna, ma non è la lora Heimat e la loro Patria.
Post by Marco Marcelli
In secondo luogo il mio post voleva soltanto essere divertito
sull'associazione di nomi e cittadinanze, come se fosse un gioco di parole.
Dovresti dirmi dove diamine hai visto contestazioni o problemi
sull'integrazione e cosette analoghe.
Ti sei espresso con la tipica ottusa protervia con la quale si esprimono i
fascisti che non capiscono niente del problema altoatesino

Gennarino Cacace
Post by Marco Marcelli
M
--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
kink64
2006-02-16 13:26:45 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
La squadra francese che vinse i campionati del mondo di calcio aveva solo
due francesi "veri": (uso i parametri di cui si discute, per me erano tutti
"veri") Barthez e Blanc.
Siamo ancora ben indietro, in quanto a integrazione.
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio italiota.
Inorridiresti?
la nazionale italiana di calcio qualche decennio fa era piena di
argentini. nella nazionale italiana di hockey di qualche anno fa erano
tutti americani.
Post by Zazie-la-peste
Z
s
Moosbrugger
2006-02-16 13:50:34 UTC
Permalink
Post by kink64
la nazionale italiana di calcio qualche decennio fa era piena di
argentini. nella nazionale italiana di hockey di qualche anno fa erano
tutti americani.
Pure adesso non scherzano.

M.
Marco Marcelli
2006-02-16 19:35:50 UTC
Permalink
Post by Moosbrugger
Pure adesso non scherzano.
Beh, abbiamo solo Camoranesi.......
--
=========================================
Marco Marcelli - Genova
=========================================
"Ci sono solo due cose infinite: l'Universo
e la stupidita' umana. Ma sul primo non
sono completamente sicuro" (A.Einstein)
Moosbrugger
2006-02-16 19:57:51 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Moosbrugger
Pure adesso non scherzano.
Beh, abbiamo solo Camoranesi.......
Parlavo dell'hockey :-)

M.
Zazie-la-peste
2006-02-16 19:17:57 UTC
Permalink
Post by kink64
la nazionale italiana di calcio qualche decennio fa era piena di
argentini. nella nazionale italiana di hockey di qualche anno fa erano
tutti americani.
cioé bianchi, bianchi e ariani.
Io voglio negri ed ebrei.
Il resto mi fa schifo.
:-)))
Z
(tiè)
kink64
2006-02-16 21:02:00 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
cioé bianchi, bianchi e ariani.
Io voglio negri ed ebrei.
Il resto mi fa schifo.
eccoti il negro
http://www.aleefranz.com/nazionale/euro2004/giocatori/ferrari.htm
Post by Zazie-la-peste
:-)))
Z
(tiè)
tiè a te.

s
kink64
2006-02-16 21:03:29 UTC
Permalink
Post by Zazie-la-peste
Post by kink64
la nazionale italiana di calcio qualche decennio fa era piena di
argentini. nella nazionale italiana di hockey di qualche anno fa erano
tutti americani.
cioé bianchi, bianchi e ariani.
Io voglio negri ed ebrei.
Il resto mi fa schifo.
:-)))
eccoti il negro.
http://www.aleefranz.com/nazionale/euro2004/giocatori/ferrari.htm
Post by Zazie-la-peste
Z
(tiè)
tiè a te.

s
carlo gerelli
2006-02-16 13:50:05 UTC
Permalink
Il 16 Feb 2006, 11:31, "Zazie-la-peste"
Post by Zazie-la-peste
Voglio vedere io, uno Zidane o un Thuram nella nazionale di calcio italiota.
nel calcio no, ma negli altri sport la cosa è parecchio diffusa, a
cominciare dall'atletica (pensa alla Martinez, a Fiona May, al vecchio e
grande Marcello Fiasconaro), per continuare con basket, hockey, baseball,
etc

anche, in passato (anni 50) alcuni argentini naturalizzati hanno giocato
nella nazionale di calcio

ciao

cg

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
kink64
2006-02-16 14:57:14 UTC
Permalink
Post by carlo gerelli
anche, in passato (anni 50) alcuni argentini naturalizzati hanno giocato
nella nazionale di calcio
oggi Camoranesi.
Post by carlo gerelli
ciao
cg
s
alecs
2006-02-16 15:32:15 UTC
Permalink
Post by kink64
Post by carlo gerelli
anche, in passato (anni 50) alcuni argentini naturalizzati hanno giocato
nella nazionale di calcio
oggi Camoranesi.
ma anche Trapattoni.


alecs.
Andrea
2006-02-16 10:40:20 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
Un terruncello che vince lo slittino o lo sci nordico? Ma ROTFL!

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
piero
2006-02-16 11:45:26 UTC
Permalink
Il 16 Feb 2006, 10:00,
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
Un terruncello che vince lo slittino o lo sci nordico? Ma ROTFL!
Si si dopa a pizza e mandolino, è possibile.
c***@gmail.com
2006-02-16 10:56:36 UTC
Permalink
Sarebbe finalmente ora di non gareggiare più per squadre...
Leonardo Polato
2006-02-16 11:34:23 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
Trovo più giusto il paragone con un istriano di madre lingua italiana
che vinca per la Croazia


L.
Emanuele P
2006-02-16 16:43:06 UTC
Permalink
che ragionamento del cazzo (scusa)
non hai capito niente

se io ho la cittadinanza di uno stato significa che ne faccio parte a
tutti gli effetti, e quindi sono in pieno diritto di rappresentarlo
alle olimpiadi, che sia nero, giallo, blu, col nome da pirla o con
origini pure al 100%

allora ammazziamo i neri americani, i musulmani francesi e tutti quelli
che non hanno la faccia o il nome corrispondente alla "razza" di quel
posto o all'idea che Marcelli si è fatto (che idea nazista...)

E
Marco Marcelli
2006-02-16 19:38:58 UTC
Permalink
Post by Emanuele P
che ragionamento del cazzo (scusa)
non hai capito niente
Eh no. Adesso basta.
O mi dici per filo e per segno QUAL E' il mio ragionamento,
o ti metti in quel posto questa frase forbita.
Post by Emanuele P
allora ammazziamo i neri americani, i musulmani francesi e tutti quelli
che non hanno la faccia o il nome corrispondente alla "razza" di quel
posto o all'idea che Marcelli si è fatto (che idea nazista...)
Tu hai problemi affettivi e neurologici. Questo da dove sbuca?
--
=========================================
Marco Marcelli - Genova
=========================================
"Ci sono solo due cose infinite: l'Universo
e la stupidita' umana. Ma sul primo non
sono completamente sicuro" (A.Einstein)
Gennarino Cacace
2006-02-16 22:15:28 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Post by Emanuele P
che ragionamento del cazzo (scusa)
non hai capito niente
Eh no. Adesso basta.
O mi dici per filo e per segno QUAL E' il mio ragionamento,
non esiste un TUO ragionamento.
Post by Marco Marcelli
Post by Emanuele P
allora ammazziamo i neri americani, i musulmani francesi e tutti quelli
che non hanno la faccia o il nome corrispondente alla "razza" di quel
posto o all'idea che Marcelli si è fatto (che idea nazista...)
Tu hai problemi affettivi e neurologici.
Marcelli in versione "Il dottore dei matti"
Post by Marco Marcelli
Questo da dove sbuca?
sei proprio uno spasso, fisico informatico.

Gennarino Cacace
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Emanuele P
2006-02-17 08:53:32 UTC
Permalink
brevemente, così capisci anche tu:

- se pensi che in una nazione debbano esistere solo persone che hanno
un nome+cognome "autoctono", il tuo pensiero è fuori dal tempo e dallo
spazio... in Italia e in molti altri paesi la mescolanza tra culture e
origini è una condizione normale e deriva da processi storici e
sociali, che in alcuni casi hanno più di 500 anni (vedi l'America)
- se credi che in Padania debbano esistere solo Brambilla, che a Napoli
debbano esserci solo Esposito, così come in Italia debbano esserci
solo Mario Rossi o Giuseppe Bianchi, allora non capisci il mondo in cui
vivi e ti avvicini (a tuo rischio e pericolo) alla stessa idea che
muoveva i nazisti a ripulire il mondo "ariano" dalla feccia degli
ebrei, dei negri, dei froci e dei drogati bastardi culattoni...

per questo (ripeto) il tuo ragionamento è un ragionamento del cazzo e
sfiora i principi nazisti, semplicemente
io farei un minimo di autocritica, caro Marcellino

E
Marco Marcelli
2006-02-17 09:53:25 UTC
Permalink
Post by Emanuele P
per questo (ripeto) il tuo ragionamento è un ragionamento del cazzo e
sfiora i principi nazisti, semplicemente
io farei un minimo di autocritica, caro Marcellino
Io invece al tuo posto, caro Emanueluccio, imparerei a leggere prima di dare
sfogo ai propri pensieri in liberta', evidentemente non gestiti da
sufficiente ragione.

Anztutto tutto il ragionamento che mi hai fatto su padania e compagnia bella
te lo sei fatto tutto da solo: ti ho sfidato E TI SFIDO a dirmi DOVE di
questo ragionamento esista traccia nel mio post. Vediamo se questa volta
rispondi.

In secondo luogo ho gia' ulteriormente chiarito il mio pensiero in altri
post, che evidentemente non ti sei affaticato a leggere.

Per tutto questo ti invito con la massima calma, la prossima volta, a fare
un bel respiro e a documentare bene le tue rimostranze, che altrimenti
potrebbero apparire, come appaiono in effetti, allucinazioni tue, che ti
causano semplicemente una figura gratuita di cacca.


M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Emanuele P
2006-02-17 10:16:56 UTC
Permalink
ok, ho fatto un bel respiro
e ho solo sentito un po' di tanfo che proviene da questo inutile thread
quindi lascio e ti abbandono ai tuoi sollazzi cultural-olimpionici, che
mi hanno sgarruppato la minchia (detto molto francamente)

il fatto che il tuo post abbia scatenato così tanta gente non ti fa
venire un minimo dubbio di aver sparato una cazzata?
se poi non la capisci da solo, non ho nè tempo nè voglia di
spiegartela

bye bye
E
Marco Marcelli
2006-02-17 10:29:10 UTC
Permalink
Post by Emanuele P
ok, ho fatto un bel respiro
e ho solo sentito un po' di tanfo che proviene da questo inutile thread
quindi lascio e ti abbandono ai tuoi sollazzi cultural-olimpionici, che
mi hanno sgarruppato la minchia (detto molto francamente)
Concordo.
Post by Emanuele P
il fatto che il tuo post abbia scatenato così tanta gente non ti fa
venire un minimo dubbio di aver sparato una cazzata?
Perche' mai? Tu sei l'unico che ha cominciato a dar fuori di testa.
E COMUNQUE continui a NON dirmi dove ho espresso i giudizi che mi
attribuisci. Ma bravo.

Ricordati che saper riconoscere i propri sbagli e' sintomo di maturita'.
Hai un bel po' di strada da fare.

M

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Emanuele P
2006-02-17 10:36:06 UTC
Permalink
dai dai, andiamo all'asilo insieme
rubiamo il pongo e appiccihiamo le cicche sotto i banchi

E

Paolo Tramannoni
2006-02-16 18:25:50 UTC
Permalink
Post by Marco Marcelli
Alle Olimpiadi di Torino l'Italia ha vinto alcune medaglie, di vario
metallo, con Armin Zoeggler, Gehrard Plankensteiner e Oswald Haselrieder.
Mi aspetto adesso che Gennarino Esposito ne vinca una per la Germania.
A metter tutti d'accordo potrebbe esserci Carolina Kostner...

Ciao,
Paolo
Continua a leggere su narkive:
Loading...